10/04/2022

Cronaca

Notte di fuoco in Valchiusella. Grande lavoro per i volontari Aib. Fiamme a Rueglio e Meugliano

CONDIVIDI

È stata una notte infernale, nel vero senso della parola, quella appena trascorsa nelle montagne canavesane, oggetto di numerosi incendi che hanno impegnato incessantemente i volontari Aib e i Vigili del fuoco. Le fiamme sono divampate nel pomeriggio di ieri, sabato 9 aprile e si sono estese rapidamente, complice il forte vento che ha letteralmente spazzato il territorio canavesano. Il fuoco ha devastato, per tutta la notte, ampie porzioni di boscaglia e prati in Valchiusella, tra i comuni di Rueglio e Meugliano e sono giunte ai 1.500 metro di quota del colle della Bossola. Per domare il rogo si è reso necessario l’intervento di un Canadair che ha riversato tonnellate di acqua sugli incendi. In qualche caso le fiamme hanno lambito alcune abitazioni. Ricomincia, con il sopraggiungere della primavera, la stagione degli incendi.

Incendi che sembrano essere dolosi e anche arrecano gravi danni all’ecosistema montano e pre-montano del Canavese. Nella stessa zona, l’altro ieri, venerdì. i volontari Ai erano già intervenuti per spegnere alcuni focolai. A Prascorsano un vasto incendio boschivo, causato pare dalla caduta di un albero sui cavi elettrici dell’alta tensione, ha minacciato il centro abitato. Anche in questo caso i soccorritori sono riusciti a domare le fiamme prima che danneggiassero le abitazioni.

Il presunto dolo è una componente di grande rilievo nello scoppio di incendi in questa zona. Scrive sul profilo social del Comune il sindaco di Rueglio Gabriella Laffaille: “Un solo stupido (e speriamo non doloso) gesto può devastare ettari di patrimonio boschivo, sia sotto l’aspetto ambientale che in relazione alla filiera economica connessa, danneggiare attività agricole e turistiche, far spendere migliaia di euro per movimentare i mezzi di soccorso, mettere a rischio la vita di decine persone che volontariamente prestano il loro tempo da due giorni rischiare di danneggiare le Cascine nei dintorni. Semplicemente un atto criminale, privo di alcun senso, e che si spera non resti, per l’ennesima volta, impunito. Vergognatevi”. E, intanto, il fuoco divampa ancora.

29/01/2023 

Cronaca

Rivarolo: ancora un incendio nell’ex cotonificio Vallesusa. Al lavoro decine di Vigili del fuoco

Rivarolo Canavese: ancora un incendio nell’ex cotonificio Vallesusa. Al lavoro decine di Vigili del fuoco Un […]

leggi tutto...

29/01/2023 

Cronaca

Piemonte: quattro nuovi centri per bambini con fragilità cognitive. La Regione amplia la rete

  L’intervento della Regione Piemonte consentirà alla Consulta per le persone in difficoltà di ampliare per […]

leggi tutto...

29/01/2023 

Cultura

Chivasso: stagione Teatrale, sold out per “Museo Pasolini”. Attesa per “Il Paese del futuro”

Chivasso: stagione Teatrale, sold out per “Museo Pasolini”. Attesa per lo spettacolo “Il Paese del futuro” […]

leggi tutto...

29/01/2023 

Sanità

Sanità: Daniele Valle e Raffaele Gallo (Pd): “In farmacia senza ricetta? Per ora l’iniziativa è un flop”

Sanità: Daniele Valle e Raffaele Gallo (Pd): “In farmacia senza ricetta? Per ora l’iniziativa è un […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Politica

Cuorgnè, il ministro Zangrillo incontra i sindaci: “Sì al rinnovamento della Pubblica Amministrazione”

Cuorgnè: il ministro Zangrillo incontra i sindaci: “No riforma, sì al rinnovamento della Pubblica Amministrazione” Un […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Sanità

Sanità in Piemonte: a Ivrea un convegno sulla diagnostica per sostenere la medicina di prossimità

Sanità in Piemonte: a Ivrea un convegno sulla diagnostica per sostenere la medicina di prossimità La […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy