07/12/2021

Cronaca

Leinì, incendio devasta il capannone di un’azienda. Per l’Arpa nell’aria non ci sono sostanze pericolose

Leinì

/
CONDIVIDI

L’Agenzia regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte comunica che, in seguito all’incendio che nella notte di sabato scorso ha devastato un capannone di un’azienda che si occupa di materie plastiche. I primi esiti delle misurazioni della notte, con strumentazione da campo, hanno fatto registrare nei pressi dell’incendio valori di COV (Composti Organici Volatili) oscillanti tra 400 e 800 ppb (parti per bilione), negli altri punti tra 150 e 200 ppb in decremento allontanandosi dall’evento. Livelli emissivi questi prossimi ai valori di fonte ambientale (80-100 ppb).

Gli ulteriori campionamenti con i Canister saranno analizzati in laboratorio nei prossimi giorni. Nel primo pomeriggio del 4 dicembre i tecnici dell’Agenzia hanno effettuato un ulteriore prelievo con canister nei pressi dell’incendio ed hanno attivato un campionatore ad alto volume per la determinazione delle eventuali diossine e per rilevare e quantificare i prodotti della combustione nei punti maggiormente interessati dalla potenziale presenza dei fumi dell’evento.

Al momento non si sono registrate situazioni tali da richiedere alle autorità competenti (sindaco e Asl) misure per la protezione della popolazione. Il rogo è divampato nella notte in via Manfredi Muzio poco dopo la mezzanotte. Sul posto sono tempestivamente intervenuti le squadre dei Vigili del fuoco dei distaccamenti volontari di Caselle, Santena, San Maurizio, Volpiano e i colleghi di Torino Centrale e di Torino Stura. Le fiamme hanno letteralmente divorato il capannone che ospitava al suo interno oltre a materie plastiche anche alcuni camper.

I Vigili del fuoco sono stati impegnati per ore prima di domare il vasto incendio che ha causato una densa e acre colonna di fumo visibile a diversi chilometri di distanza. Il pronto intervento dei pompieri ha evitato che l’incendio potesse estendersi ad altri fabbricati.

Sul posto hanno operato in tutto 12 squadre di Vigili del fuoco con autobotti e autoscale. Sono in corso gli accertamenti dei carabinieri e dei tecnici dei Vigili del fuoco per stabilire le cause che hanno innescato il rogo. (Immagine di archivio).

17/01/2022 

Cronaca

Caselle: Il Comune investe 650 mila euro per riasfaltare le strade e rifare i marciapiedi

L’Amministrazione Comunale di Caselle ha impegnato 650.000 euro per la riasfaltatura di strade e il rifacimento […]

leggi tutto...

17/01/2022 

Sanità

Covid in Piemonte: il virus rallenta la sua corsa. Oggi oltre 9 mila casi e 74mila tamponi. 23 i decessi

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, lunedì 17 gennaio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

17/01/2022 

Cronaca

Lacrime di dolore a Volpiano e Mappano per scomparsa a 31 anni del giocatore Fabio Mussetta

Ha combattuto per mesi, con il coraggio che lo caratterizzava: poi il male che lo aveva […]

leggi tutto...

17/01/2022 

Sanità

Covid, in aumento i ricoveri. Per i non vaccinati il rischio del contagio aumenta di 10 volte

Covid Piemonte: per i non vaccinati rischio 10 volte più alto di terapia intensiva e 5 […]

leggi tutto...

17/01/2022 

Cronaca

Brusasco: spaventoso scontro tra due auto sulla provinciale. Perde la vita un giovane di appena 19 anni

È morto a soli 19 anni per i traumi riportati in un terribile incidente stradale che […]

leggi tutto...

17/01/2022 

Cronaca

Ozegna: in un drammatico scontro tra furgone e un camion un uomo è morto sul colpo

Drammatico incidente stradale sulla strada provinciale 53 che conduce a San Giorgio Canavese, nei pressi della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy