07/12/2021

Cronaca

Leinì, incendio devasta il capannone di un’azienda. Per l’Arpa nell’aria non ci sono sostanze pericolose

Leinì

/
CONDIVIDI

L’Agenzia regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte comunica che, in seguito all’incendio che nella notte di sabato scorso ha devastato un capannone di un’azienda che si occupa di materie plastiche. I primi esiti delle misurazioni della notte, con strumentazione da campo, hanno fatto registrare nei pressi dell’incendio valori di COV (Composti Organici Volatili) oscillanti tra 400 e 800 ppb (parti per bilione), negli altri punti tra 150 e 200 ppb in decremento allontanandosi dall’evento. Livelli emissivi questi prossimi ai valori di fonte ambientale (80-100 ppb).

Gli ulteriori campionamenti con i Canister saranno analizzati in laboratorio nei prossimi giorni. Nel primo pomeriggio del 4 dicembre i tecnici dell’Agenzia hanno effettuato un ulteriore prelievo con canister nei pressi dell’incendio ed hanno attivato un campionatore ad alto volume per la determinazione delle eventuali diossine e per rilevare e quantificare i prodotti della combustione nei punti maggiormente interessati dalla potenziale presenza dei fumi dell’evento.

Al momento non si sono registrate situazioni tali da richiedere alle autorità competenti (sindaco e Asl) misure per la protezione della popolazione. Il rogo è divampato nella notte in via Manfredi Muzio poco dopo la mezzanotte. Sul posto sono tempestivamente intervenuti le squadre dei Vigili del fuoco dei distaccamenti volontari di Caselle, Santena, San Maurizio, Volpiano e i colleghi di Torino Centrale e di Torino Stura. Le fiamme hanno letteralmente divorato il capannone che ospitava al suo interno oltre a materie plastiche anche alcuni camper.

I Vigili del fuoco sono stati impegnati per ore prima di domare il vasto incendio che ha causato una densa e acre colonna di fumo visibile a diversi chilometri di distanza. Il pronto intervento dei pompieri ha evitato che l’incendio potesse estendersi ad altri fabbricati.

Sul posto hanno operato in tutto 12 squadre di Vigili del fuoco con autobotti e autoscale. Sono in corso gli accertamenti dei carabinieri e dei tecnici dei Vigili del fuoco per stabilire le cause che hanno innescato il rogo. (Immagine di archivio).

03/12/2022 

Cronaca

Strambinello: operaio si ferisce a una gamba con una mototroncatrice. Trasportato al Cto

Incidente sul lavoro a Strambinello: un uomo è rimasto ferito nel pomeriggio di ieri, venerdì 2 […]

leggi tutto...

03/12/2022 

Cronaca

Parte il recupero del Castello di Foglizzo. Ecco il piano metropolitano da oltre 4 milioni di euro

Si ipotizza una spesa di 4.568.000 euro per il progetto di fattibilità tecnica ed economica della riqualificazione e […]

leggi tutto...

03/12/2022 

Politica

Statali: il nuovo codice vieta ai dipendenti di nuocere sui social all’immagine della Pubblica Amministrazione

Da ieri, venerdì 2 dicembre, sarà vietato mettere in imbarazzo sui social network il datore di […]

leggi tutto...

03/12/2022 

Cronaca

Chivasso: allo studio del Comune un piano anti-neve per scongiurare possibili emergenze

In vista della stagione invernale, al Comune di Chivasso si è tenuta una riunione di programmazione […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Economia

Rivarolo: il negozio “Adelina Intim Chic” chiude dopo 50 anni. Addio agli anni “ruggenti”

Lo scorso venerdì l’esercizio commerciale “Adelina Intim Chic” di Rivarolo ha definitivamente abbassato le serrande, ponendo […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Cronaca

La variante Lombardore-Front si farà: a fine gennaio 2023 nuovo confronto con i sindaci canavesani

La variante Lombardore-Front si farà. I fondi per la realizzazione del primo Lotto ci sono, come […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy