10/04/2022

Cronaca

Germagnano, il Teatro Console torna a nuova vita. Gavazza: “Così si recupera la bellezza del Canavese”

CONDIVIDI

“Un plauso al sindaco di Germagnano Mirella Mantini per la lodevole iniziativa e a tutti i sindaci dei nostri comuni di montagna che lavorano per fare conoscere sempre di più le bellezze naturalistiche e non solo del nostro territorio – spiega il consigliere regionale Gianluca Gavazza -. Con la riqualificazione del Teatro Console è stato recuperato un pezzo di storia di Germagnano ma anche un pezzo dell’arte, della cultura e della storia del nostro Piemonte ed è stato restituito a tutta la comunità delle Valli di Lanzo. Ed è la dimostrazione che le nostre valli sono state, per molto tempo, residenza di importanti famiglie e personaggi che hanno trovato riparo, nella montagna, alla calura estiva di Torino, per poi innamorarsi di questi splendidi luoghi nelle Valli di Lanzo”.

“Così è stato fino alla fine del Novecento. Era un’economia che si è riversata sui paesi, portando benessere, sviluppo, ma anche conoscenze, rivalutazione del territorio e bellezza – evidenzia Gianluca Gavazza, consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale del Piemonte -. Poter riportare al loro originario splendore queste architetture significa restituire questa bellezza, ridare nuova vita alle residenze storiche, ai parchi, al paesaggio del nostro Piemonte. Un’operazione di tutela che non può che renderci orgogliosi per il lavoro fatto”.

Il teatro, costruito tra il 1930 e il 1932 da Mario Console per ospitarvi le feste che abitualmente in quel periodo venivano organizzate a turno dai numerosi villeggianti valligiani e dai facoltosi della zona, con un’importante opera di restauro è stato riportato al suo antico splendore e a nuova vita il Salone delle Feste.
L’inaugurazione del rinnovato Teatro Console di Germagnano, in provincia di Torino, è avvenuta sabato 9 aprile. All’evento insieme al sindaco Mirella Mantini e all’amministrazione comunale, erano presenti il consigliere regionale Gianluca Gavazza, il presidente Uncem – Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani Marco Bussone, il consigliere delegato della Città Metropolitana Pasquale Mazza e numerosi sindaci ed amministratori locali delle Valli di Lanzo.

Dopo il taglio del nastro e i saluti delle autorità, si è potuto assistere all’esibizione del PoliEtnico, il coro del Politecnico di Torino con ragazzi che provengono da tanti Paesi del mondo, uniti nella musica in uno splendido messaggio di unione e di pace.

Tra i diversi brani cantati in lingue e tradizioni diverse, quello che più ha emozionato e commosso molti degli intervenuti, che hanno a cuore le montagne e le loro tradizioni, “Signore delle cime” un canto-preghiera di ispirazione popolare, tradotto in molte lingue ed elaborato per diversi tipi di ensemble.
L’inaugurazione è terminata all’esterno dove è stato allestito un ricco aperitivo con le eccellenze enogastronomiche del territorio.

28/05/2022 

Sanità

Sagra dell’Ofela: l’Asl T04 organizza una giornata di prevenzione cardiovascolare

La Cardiologia Ciriè, diretta dal dottor Gaetano Senatore, in collaborazione con il Comune di Nole ha […]

leggi tutto...

28/05/2022 

Cronaca

Strambinello, ennesimo incidente sul Ponte Preti. Traffico nel caos. E dei lavori neanche l’ombra…

Siamo alle solite: a causa dell’ennesimo incidente che ha avuto luogo sul Ponte Preti che sovrasta […]

leggi tutto...

27/05/2022 

Eventi

L’Asl T04 al Festival della lettura “La grande invasione” che si svolgerà a Ivrea dal 2 al 5 giugno

Anche quest’anno l’Asl T04 partecipa al Festival eporediese della lettura “La grande invasione”, che si svolgerà […]

leggi tutto...

27/05/2022 

Cronaca

Qui si gioca, si impara, si cresce: aperte le iscrizioni all’asilo Nido comunale “Gli Sbirulini” di Cuorgnè

Dal 16 maggio al 17 giugno sono aperte le iscrizioni all’asilo nido comunale di Cuorgnè “Gli […]

leggi tutto...

27/05/2022 

Sport

Borgaro: dirigente diede una testata a un giocatore avversario di 17 anni. Squalificato per 5 anni

Il dirigente della società sportiva “Borgaro Nobis” che al termine dell’ultima partita di campionato Under 17 […]

leggi tutto...

27/05/2022 

Politica

Volpiano, un’unica aliquota Irpef pari allo 0,75% e l’esenzione per redditi fino a 10mila euro

La seduta di giovedì 26 maggio del Consiglio comunale di Volpiano è stata ampiamente dedicata al bilancio. In particolare, è stato modificato il […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy