18/03/2016

Cronaca

La banda dei “salvadanai” colpiva anche in Canavese. On line la refurtiva

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Dieci furti. Tanti ne avrebbe compiuto in Canavese la banda georgiana così accurata nelle razzie compiute nelle case da trafugare anche i salvadanai dei bambini. I carabinieri della Compagnia di Chivasso, al comando del capitano Pierluigi Bogliacino hanno fatto scattare le manette ai polsi di otto uomini sospettati di aver messo a segno oltre una cinquantina di “colpi” ai danni di privati e di numerose agenzie di assicurazioni. La procura di Ivrea, che ha coordinato le indagini degli uomini dell’Arma ha spiccato otto mandati di arresto, ma le indagini proseguono senza sosta per accertare eventuali responsabilità anche in altri episodi criminali compiuti in quasi tutte le province piemontesi, in Valle d’Aosta e in Lombardia.

Gli otto uomini avevano costituito due differenti gruppi criminali: ogni furto era accuratamente pianificato così come ogni obiettivo era frutto di meticolose scelte. Gl’inquirenti sospettano che i malviventi di origine georgiana abbiano agito in alcuni casi anche a Cuorgnè, asportando dalle case prescelte tutto ciò che era possibile. Nel corso delle perquisizioni eseguite dai militari è stato rinvenuto un ricco bottino: 500 mila euro in refuriva varia, 300mila euro in contanti e 120 monete d’oro. Chi è stato depredato dalla banda di ladri, potrà, nei prossimi giorni, recarsi sul sito online dei carabinieri dove, in una bacheca virtuale appositamente costituita, dove sarà possibile riconoscere e rivendicare gli oggetti rubati. Le migliaia di oggetti rubati sono stati suddivisi per categorie ed è possibile trovare di tutto: gioielli, pellicce, candelabri di bronzo, orologi, libri e monete antiche, telefoni cellulari, macchine fotografiche, impianti stereo e collezioni complete di cristalli. Il sito da visitare è il seguente: www.carabinieri.it

Tutto il materiale trafugato è disponibile presso la caserma della Compagnia di Chivasso in via XXIV Maggio, 5 a Chivasso. Coloro che hanno subito furti in casa, hanno la possibilità di visionare la refurtiva telefonando al numero 011-91.19.800.

23/10/2020 

Cronaca

Rivarolo Canavese piange la scomparsa dell’ex sindaco Domenico Rostagno. Aveva 91 anni

Si è spento lo scorso giovedì alle 19,00 nella casa di riposo di via Le Maire […]

leggi tutto...

22/10/2020 

Cronaca

La danza canavesana si fa onore: il ballerino Andrea Salussoglia ammesso al “Berlin Dance Institute”

Andrea Salussoglia, ballerino canavesano, è da due mesi a Berlino come studente del prestigioso “Berlin Dance […]

leggi tutto...

22/10/2020 

Sanità

Coronavirus, il contagio diminuisce. 1.550 nuovi casi e 11 morti (zero oggi). Aumentano i ricoveri

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.708 (+ […]

leggi tutto...

22/10/2020 

Politica

Belmonte, il consigliere Pd Alberto Avetta: “Il futuro del Sacro Monte interessa alla Giunta Cirio?”

Il futuro del Sacro Monte di Belmonte interessa alla Giunta Cirio? A porsi la domanda è […]

leggi tutto...

22/10/2020 

Eventi

Grande evento musicale a Feletto: la chiesa di Maria Assunta ospiterà sabato 24 il “Concerto d’Autunno”

Sabato 24 ottobre si terrà a Feletto un importante concerto di musica che spazierà dalla musica […]

leggi tutto...

22/10/2020 

Sanità

Al via in Piemonte i test rapidi per il Coronavirus nelle farmacie, negli ospedali e negli ambulatori

In Piemonte inizia da subito l’utilizzo dei test rapidi per individuare le persone positive al Coronavirus: […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy