01/02/2016

Cronaca

IVREA: DUE GIOVANI FUGGONO DALLA COMUNITA’ E FINISCONO IN MANETTE PER RAPINA

Ivrea

/
CONDIVIDI

Sono fuggiti dalla struttura dove ha sede una comunità terapeutica puntando il coltello a una cuoca in servizio in cucina costringendola ad aprire la porta e, una volta usciti, hanno fatto perdere le loro tracce. Due uomini con numerosi precedenti penali alle spalle, nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, intorno alle 19,00, hanno abbandonato l’edificio che sorge a Scarmagno. Uno dei giovani, 25 anni si trovava agli arresti domiciliari mentre l’altro fuggitivo di 30 anni si era in libertà vigilata. E’ soltanto un paio d’ore dopo che i due uomini sono arrivati a Perosa Canavese: giunti in centro hanno avvicinato una donna di origini romene di circa 40 anni che stava sostando a bordo della sua auto ad un incrocio semaforico e le hanno chiesto un passaggio fino a Ivrea.

La donna, poco convinta dall’atteggiamento poco rassicurante dei due uomini ha rifiutato di dare loro il passaggio: il diniego ha scatenato la rabbia dei due malviventi che hanno fatto scendere con violenza la donna dall’automobile e si sono dati alla fuga. La malcapitata, nonostante lo spavento subito, ha telefonato al fratello il quale, dopo aver avvisato i carabinieri della Compagnia di Ivrea, è salito sul proprio automezzo e si è mezzo alla ricerca dei due rapinatori. In breve tempo è riuscito a rintracciare in via Jervis l’auto sottratta alla sorella a bordo della quale si trovava uno dei due uomini. Il compagno, non si ancora per quale ragione si era allontanato a piedi. In pochi minuti sono sopraggiunte le pattuglie del Nucleo radiomobile della stazione dei carabinieri di Ivrea che hanno fermato il fuggitivo e lo hanno successivamente condotto in caserma.

Il complice è stato bloccato poco dopo dai militari mentre si stava dirigendo verso la stazione ferroviaria che dista poche centinaia di metri da via Jervis. Anche lui è stato condotto nella stazione dell’Arma. I due uomini sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata. L’uomo che si trovava agli arresti domiciliari in comunità è stato anche accusato di evasione. Il complice, invece, è finito in cella.

Dov'è successo?

30/11/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi sfiorata la soglia dei mille nuovi contagi. Tre i decessi. 492 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, 30 novembre, l’Unità di Crisi della […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Eventi

Doppio concerto a Rivarolo delle bande musicali “La Rivarolese” e “La Novella” di San Maurizio

Sabato 11 dicembre 2021 avrà luogo un’edizione speciale del concerto di Santa Cecilia per la Filarmonica […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Mazzè: prostituta sale sull’auto di un cliente ma viene rapinata e gettata fuori dall’auto. È grave

Rapinata e poi gettata sulla strada da un’auto in corsa. È in prognosi riservata all’ospedale di […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Borgaro: in uno scontro il portiere cade per terra e non muove le gambe. Salvato da un arbitro eroe

È raro che un arbitro esca dal campo tra gli applausi dei tifosi: ad Ayoub El […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Il calcio piemontese e canavesano in lutto per la morte di Stefano Borla, preparatore dei portieri

È deceduto dopo tre giorni di agonia in ospedale Stefano Borla, 50 anni, responsabile della scuola […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Volpiano, esercitazione della protezione civile per operazioni di ricerca e salvataggio

Nella settimana dal 22 al 26 novembre a Volpiano si è svolta un’esercitazione di protezione civile […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy