01/02/2016

Cronaca

IVREA: DUE GIOVANI FUGGONO DALLA COMUNITA’ E FINISCONO IN MANETTE PER RAPINA

Ivrea

/
CONDIVIDI

Sono fuggiti dalla struttura dove ha sede una comunità terapeutica puntando il coltello a una cuoca in servizio in cucina costringendola ad aprire la porta e, una volta usciti, hanno fatto perdere le loro tracce. Due uomini con numerosi precedenti penali alle spalle, nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, intorno alle 19,00, hanno abbandonato l’edificio che sorge a Scarmagno. Uno dei giovani, 25 anni si trovava agli arresti domiciliari mentre l’altro fuggitivo di 30 anni si era in libertà vigilata. E’ soltanto un paio d’ore dopo che i due uomini sono arrivati a Perosa Canavese: giunti in centro hanno avvicinato una donna di origini romene di circa 40 anni che stava sostando a bordo della sua auto ad un incrocio semaforico e le hanno chiesto un passaggio fino a Ivrea.

La donna, poco convinta dall’atteggiamento poco rassicurante dei due uomini ha rifiutato di dare loro il passaggio: il diniego ha scatenato la rabbia dei due malviventi che hanno fatto scendere con violenza la donna dall’automobile e si sono dati alla fuga. La malcapitata, nonostante lo spavento subito, ha telefonato al fratello il quale, dopo aver avvisato i carabinieri della Compagnia di Ivrea, è salito sul proprio automezzo e si è mezzo alla ricerca dei due rapinatori. In breve tempo è riuscito a rintracciare in via Jervis l’auto sottratta alla sorella a bordo della quale si trovava uno dei due uomini. Il compagno, non si ancora per quale ragione si era allontanato a piedi. In pochi minuti sono sopraggiunte le pattuglie del Nucleo radiomobile della stazione dei carabinieri di Ivrea che hanno fermato il fuggitivo e lo hanno successivamente condotto in caserma.

Il complice è stato bloccato poco dopo dai militari mentre si stava dirigendo verso la stazione ferroviaria che dista poche centinaia di metri da via Jervis. Anche lui è stato condotto nella stazione dell’Arma. I due uomini sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata. L’uomo che si trovava agli arresti domiciliari in comunità è stato anche accusato di evasione. Il complice, invece, è finito in cella.

Dov'è successo?

13/04/2021 

Sport

Il Piemonte è ufficialmente candidato come Regione europea dello Sport 2022. Ricca: “Abbiamo il talento”

È stata ufficialmente presentata a Roma la candidatura del Piemonte a Regione Europea dello Sport nel […]

leggi tutto...

13/04/2021 

Cronaca

San Maurizio Canavese: il sindaco fra i banchi del mercato per esprimere solidarietà agli ambulanti

Domani, mercoledì 14 aprile alle 8.45, il sindaco di San Maurizio Canavese, Paolo Biavati, e l’assessore […]

leggi tutto...

13/04/2021 

Sanità

Emergenza Covid: oggi in Piemonte 1.057 nuovi casi e 75 decessi. Scendono i ricoveri ospedalieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle ore 16,30 di oggi, martedì 13 aprile l’Unità di […]

leggi tutto...

13/04/2021 

Sanità

L’Asl T0 4 vuole assumere, ma le graduatorie sono inaccessibili. Il Nursind scrive a Icardi

L’Asl T04 vuole assumere personale sanitario, ma le graduatorie regionali continuano a restare inaccessibili. Su questo […]

leggi tutto...

13/04/2021 

Economia

Chivasso, i commercianti scendono in piazza. “Basta con le chiusure scellerate. Fateci ripartire”

Flash Mob dei commercianti chivassesi, nella mattinata di oggi, martedì 13 aprile in piazza Carlo Alberto […]

leggi tutto...

13/04/2021 

Cronaca

Tragedia a Rivarolo: il pensionato Renzo Tarabella è accusato di omicidio plurimo aggravato

Sta meglio Renzo Tarabella, il pensionato di 83 anni che nella notte tra sabato e domenica […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy