24/01/2022

Economia

Il neoassessore metropolitano Cambursano: “Con il Pnnr via allo lo sviluppo del Canavese”

CONDIVIDI

Declinare lo sviluppo economico attraverso le risorse del PNRR per far ripartire tutti i territori della Città Metropolitana: questo il progetto di lavoro della Sindaca di Strambino, Sonia Cambursano, Consigliera metropolitana delegata dal Sindaco Stefano Lo Russo a seguire temi di primo piano come sviluppo economico, attività produttive, turismo e pianificazione strategica.

“Voglio dare voce alle esigenze delle comunità più lontane dal capoluogo. – commenta Sonia Cambursano – Occorre rassicurare gli amministratori locali sul ruolo che la Città Metropolitana può giocare per spostare l’asse dell’attenzione dal capoluogo alle realtà territoriali di montagna, di collina, di pianura che sentono Torino ancora troppo distante. La Città Metropolitana di Torino interpreta il turismo come occasione di sviluppo economico e su questo aspetto voglio portare risultati, perché i progetti inseriti nel Piano Strategico Metropolitano sono molteplici e riguardano tutte le realtà territoriali, che hanno bisogno di sentire fortemente l’attenzione dell’Ente di area vasta. Lo sviluppo del sistema economico produttivo passa dal commercio e dall’artigianato, da politiche che favoriscano la creazione di nuove attività imprenditoriali, soprattutto da parte delle giovani generazioni. Occorre far conoscere sui territori le opportunità offerte dal servizio MIP-Mettersi In Proprio per promuovere e supportare le iniziative di autoimprenditorialità”.

“In materia di turismo, di promozione del territorio e delle sue peculiarità naturalistiche, culturali ed enogastronomiche, – prosegue la Consigliera Cambursano – il nostro Ente può e deve operare per sostenere e mettere in rete, grazie ai fondi PNRR ma non solo, una serie di attori, esperienze e infrastrutture significative, come la Strada Reale dei vini torinesi, le Strade di Colori e Sapori del Chierese e del Carmagnolese, la Strada delle Mele di Cavour e del Pinerolese, il Distretto del Cibo del Chierese e del Carmagnolese e gli altri Distretti che nasceranno nei prossimi anni”.

“Il Canavese è ad esempio un territorio in cui può nascere un Distretto del cibo, così come la Bassa Valle di Susa e la Val Sangone: sto già lavorando in tal senso” conclude la Consigliera Cambursano.

24/05/2022 

Cronaca

Ivrea: furto al SerD di via Aldisio. I ladri rubano anche un’auto aziendale sulla quale fuggono

Sono entrati da una finestra, hanno raggiunto gli uffici amministrativi e hanno asportato due macchinette del […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Cronaca

Ivrea: un molosso aggredisce un meticcio di otto anni. Morto il cane, ferita la padrona

Ha cercato di salvare il proprio meticcio di otto anni dall’aggressione di un pitbull ma senza […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Cronaca

Lotta per la legalità: venerdì 27 maggio a Volpiano un incontro su “Resistere a mafiopoli”

Venerdì 27 maggio, a Volpiano alle 21,00 nella Sala polivalente (via Trieste 1), il Comune e […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Economia

L’alternanza scuola-lavoro valutata da un imprenditore, una docente e un sindacalista

La formazione e l’alternanza scuola lavoro- è stato il tema di un interessante incontro che ha […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Sport

Chivasso: al via il torneo di calcio balilla integrato dedicato a Giacomo Teppati Losè

Cresce l’attesa a Chivasso per la prima edizione del Memorial Giacomo “Teppati Losè”, il torneo di […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Economia

Il Bitcoin e il default della Repubblica de El Salvador. Ma le criptovalute sono così convenienti?

In questi giorni si parla del default del El Salvador, che ha il proprio debito pubblico […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy