10/12/2022

Cultura

I Santi Francesi vincono a X-Factor. L’ex sindaco di Cuorgnè Pezzetto: “In Canavese c’è tanta roba”

Ivrea

/
CONDIVIDI

Da grande appassionato di musjca qual’è, l’ex sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto esulta per la vittoria conquistata dal duo eporediese “I Santi Francesi” nel talent show X-Factor, la cui finalissima è ondata in onda la sera dell’Immacolata su Sky.

“La vittoria dei “Santi Francesi” a X-Factor, deve portare il territorio a fare una seria riflessione sul grande patrimonio musicale che abbiamo a disposizione e che abbiamo sempre avuto da diverse generazioni sino ad oggi. Un patrimonio da valorizzare e che sicuramente farebbe del bene al Canavese rendendolo più attrattivo e vivace – sostiene il manager -. Dovremmo ripartire da dove ci eravamo lasciati prima della pandemia. Da amministratore ricordo un fiorire di iniziative musicali legate dal claim ‘In Canavese c’è roba’ un patrimonio di volontari appassionati che organizzavano eventi connessi tra di loro, fatti bene, in modo professionale. Alcuni sono fortunatamente ripartiti ma altri credo abbiano bisogno di nuova linfa e di nuovi inneschi, ne ricordo alcuni, probabilmente non tutti: Apolide, Borgiallo Blues Festival, Ingria Woodstock Festival, Tavagnasco Rock, Generator Party, Miscela Rock Festival, Frassi Beer Festival, Coppa Rock, talent locali come Telekomando, un gruppo di DJ che si sono ritrovati in Disco Vintage, o musicisti come Johnson Righeira che ha scelto il Canavese come luogo in cui vivere e creare”.

Si tratta di eventi ai quali hanno partecipato band sconosciute poi diventate conosciute, altre che hanno segnato diverse generazioni, altre ancora che hanno dato la possibilità ad un numero enorme di giovani di esibirsi, come ad esempio The Jab (oggi Santi Francesi), Pinguini Tattici Nucleari, Cosmo, Eugenio in Via di Gioia, Persiana Jones, Antinomia, Woodoo Dolls e tanti altri, senza ovviamente dimenticare la giovane band degli Omini.

“Abbiamo il terreno fertile ed un allineamento dei pianeti che le Istituzioni ai diversi livelli, gli sponsor dovrebbero saper cogliere, servirebbe un po’ di visione, qualche luogo in cui possano ‘registrare’, mettere a disposizione spazi da far ‘rivivere’ un meccanismo da far ripartire e che dal basso potrebbe diventare un elemento non solo di ‘evasione’ ma anche qualcosa in più e che con le tecnologie attualmente a disposizione saprebbe diventare volano per una nuova, forse piccola, ma non poniamoci limiti, economia del territorio. Cogliamo l’attimo positivo che stiamo vivendo” conclude Beppe Pezzetto.

01/02/2023 

Cronaca

Leinì: guida senza patente e alla vista dei vigili fugge. Multa di 7mila euro a un 50enne volpianese

Leinì: guida senza patente e alla vista dei vigili fugge. Multa di 7mila euro a un […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Lavoro

Ivrea: su Ray Play lo sceneggiato che racconta la vita imprenditoriale di Adriano Olivetti

Ivrea: su Ray Play lo sceneggiato che racconta la vita imprenditoriale di Adriano Olivetti E’ possibile […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sport

Scompenso cardiaco: il Lions Club Alto Canavese e l’Inner Wheel Club Cuorgnè e Canavese supportano un progetto pilota dell’Asl T04

Scompenso cardiaco: il Lions Club Alto Canavese e l’Inner Wheel Club Cuorgnè e Canavese supportano un […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Cronaca

Il Santuario di Belmonte ricorda il mitico Fra Luigi, il francescano che aiutò i bisognosi per 55 anni

  Il Santuario di Belmonte ricorda, sulla pagina social, Antonio Ferrero, conosciuto con il nome di […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sanità

Ospedale di Chivasso, si potenzia l’integrazione con il territorio in fase di dimissione

Come rappresentato nel Comitato dei Sindaci del Distretto Chivasso-San Mauro di giovedì scorso, ieri, martedì 1° […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sanità

Il Chivassese si mobilita per il suo ospedale. Il sindaco Castello scrive al presidente Cirio

Il Chivassese si mobilita per il suo ospedale. Il sindaco Castello scrive al presidente Cirio C’erano […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy