08/06/2022

Economia

(I.P) Caldaie a Torino: come risparmiare con i bonus del Governo e sapere a chi rivolgersi

CONDIVIDI

Le nuove caldaie a condensazione, per la produzione d’acqua calda ed il riscaldamento, stanno progressivamente sostituendo, anche nel Torinese, le caldaie a camera aperta e camera stagna tradizionali. Le caldaie a condensazione a camera stagna riutilizzano infatti il calore dei gas di scarico per riscaldare l’acqua e permettono di risparmiare sul consumo di gas dal 15 al 30%.
Fra i loro vantaggi c’è anche l’altissima efficienza energetica, oltre il 100%, e le basse emissioni di sostanze inquinanti che favoriscono e tutelano l’ambiente.
Tutti questi pregi della tecnologia a condensazione hanno portato il governo a favorirle e a prorogare, anche nella legge di Bilancio 2022, i bonus fiscali sino al 65% per l’acquisto di una caldaia a Torino, attraverso le aziende termoidrauliche locali come Custom Sales.

Come funziona l’Ecobonus al 65% ed il bonus ristrutturazioni al 50%?

Nell’ambito dell’installazione caldaie a condensazione è possibile usufruire delle detrazioni sino al 110%, ma essendo un vero e proprio progetto con uno studio di fattibilità annesso, e soprattutto con il salto di due classi energetiche dell’edificio, si opta sempre per i bonus al 50% e 65%.
La detrazione al 65%, Ecobonus, è prevista per la sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale esistente con:
una nuova caldaia a condensazione di classe A;
un sistema evoluto di termoregolazione;
le valvole termostatiche ed il termostato d’ambiente (classe V, VI, VII) modulante.
La detrazione al 50%, bonus casa, è prevista invece per l’installazione della sola caldaia a condensazione di classe A.
Entrambi i bonus possono essere fruiti tramite: detrazione fiscale in 10 anni, cessione del credito verso finanziarie o sconto diretto in fattura, da parte dell’azienda installatrice.
Attualmente invece non è prevista alcuna detrazione per i casi, in deroga, in cui è ammessa l’installazione di una caldaia di vecchia generazione, non a condensazione (ad esempio nel centro storico di Torino o negli edifici d’interesse storico).

Come scegliere l’azienda a cui rivolgersi per l’installazione caldaia a condensazione?

Dall’azienda locale all’idraulico di fiducia, ormai tutti si propongono per la sostituzione della caldaia a condensazione.
È consigliabile comunque rivolgersi a delle aziende serie, certificate ed informate sulle nuove normative, soprattutto per quanto riguarda le detrazioni fiscali.
Ad esempio, un’azienda seria, proporrà sempre il lavaggio dell’impianto termico precedente ed il kit salvacaldaia per quello nuovo; quest’ultimo è di norma composto da: defangatore magnetico, dosatore di polifosfati, neutralizzatore di condensa, liquido per il lavaggio dell’impianto.
Inoltre, per ottimizzare l’impianto, è sempre meglio installare le valvole termostatiche che regolano la temperatura degli ambienti, attraverso l’indicatore nella ghiera impostata:
1: 14°-16°
2: 16°-18°
3: 18°-20°
4: 20°-22°
5: 22°-24°.

A queste è possibile associare anche un cronotermostato ambiente, detto anche centralina climatica, che regola la temperatura della casa. Grazie all’innovazione tecnologica, sono disponibili anche in versione wireless e con un design accattivante, che li rende pratici e posizionabili ovunque all’interno della casa.

Quali marche di caldaia scegliere?

Fra le marche di caldaie più installate nel 2022, troviamo senza dubbio la gamma Daikin e l’italiana Immergas. Le caldaie a condensazione Daikin raggiungono i massimi livelli di efficienza, sino al 108%, e sono silenziosissime, oltre ad avere un design moderno, ma ultracompatto.

Le caldaie italiane Immergas sono anch’esse molto richieste perché sono qualitativamente indistruttibili, ma intuitive e con un innovativo circolatore, a basso consumo, per un notevole risparmio di energia.

 

01/07/2022 

Cronaca

Un violento nubifragio si abbatte sulla festa patronale di Volpiano. Ingenti i danni. Comune e Pro loco al lavoro

Nella tarda serata di giovedì 30 giugno, durante lo svolgimento della festa patronale, un violento nubifragio si è abbattuto […]

leggi tutto...

01/07/2022 

Sanità

Continuità assistenziale: si consolida il modello adottato con il Covid per non congestionare gli ospedali

La Regione Piemonte consolida il percorso protetto di continuità assistenziale per anziani ultra65enni non autosufficienti o […]

leggi tutto...

01/07/2022 

Cronaca

Giglio Vigna (Lega) contro i “furbetti” del reddito di cittadinanza. “Il Canavese è terra di lavoratori”

In merito al blitz svolto dalla Guardia di Finanza in alcuni locali di Chivasso che ha […]

leggi tutto...

01/07/2022 

Cronaca

Camion precipita in una scarpata in montagna a Traversella. Morto sul colpo un 71enne di Meugliano

Gravissimo incidente stradale a Traversella: per cause ancora in via di accertamento un camion è precipitato […]

leggi tutto...

01/07/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: domani, sabato 2 luglio, giornata all’insegna del sole e della rimonta del caldo

Queste le previsioni del tempo per domani, sabato 2 luglio, elaborate dal centrometeoitaliano.it AL NORD Al […]

leggi tutto...

01/07/2022 

Cronaca

Tempesta tra bassa valle di Susa e Canavese, distrutto il mais, danni alle strutture e aziende agricole in ginocchio

Tetti scoperchiati, serramenti divelti, mezzi danneggiati, serre abbattute, animali spaventati e soprattutto, colture distrutte. È disastroso […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy