18/11/2015

Cronaca

Gran Paradiso: è allarme rosso per lo scioglimento dei ghiacciai perenni a causa del caldo

Ceresole Reale

/
CONDIVIDI

E’ allarme anche sul Gran Paradiso. Il caldo fuori stagione e l’innalzamento della temperatura anche ad alte quote, stanno provocando il lento ma inarrestabile arretramento dei ghiacciai perenni. E’ il risultato della ricognizione effettuata dagli uoni del Corpo di Sorveglianza del Parco e dagli operatori del Comitato Glaciologico Italiano: gli elementi raccolti dimostrano inequivocabilmente che è in atto un intenso regresso glaciale che sta causando una forte riduzione o estinzione dei ghiacciai di dimensioni minori.

La conseguenza diretta è una rapida trasformazione del paesaggio d’altra montagna. I dati sono impressionanti: i ritiri frontali sono a volte di natura eccezionale: il valore massimo è stato registrato nel ghiacciaio di Money in Val di Cogne che si è “accorciato” di 52 metri ed è diminuito di spessore. Il fenomeno è causato anche dal fatto che la copertura nevosa che rimane sul ghiacciaio al termine della stagione è scarso e, a volte, completamente assente.

Un altro eclatante esempio: il ghiacciaio di Etret, dal 1999 ad oggi ha perso ben 16 metri di spessore e una quantità enorme di acqua.  “Da anni seguiamo con attenzione i ghiacciai presenti nel Parco ed il loro arretramento, da porre in relazione al riscaldamento globale di questi ultimi lustri commenta Michele Ottino, direttore del Parco Nazionale del Gran Paradiso -. Queste attività sono utili per monitorare i cambiamenti climatici e comprenderne le cause e sono possibili grazie all’insostituibile lavoro sul campo e di elaborazione dei guardaparco”. Guardaparco che per effettuare le rilevazioni non si muovono più con l’elicottero ma con sci e ramponi da ghiaccio. Un altro segnale negativo da non sottovalutare.

Dov'è successo?

17/04/2021 

Sanità

Covid-19: accordo della Regione Piemonte con i farmacisti per i vaccini Pzifer e Moderna

Regione Piemonte, Federfarma e Assofarm hanno definito il percorso che consentirà ai farmacisti di somministrare anche […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 865 nuovi casi e 25 decessi. 1.809 i pazienti guariti rispetto a ieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle ore 17,00 di oggi, sabato 17 aprile, l’Unità di […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Rivarolo: lo straziante saluto della città ai coniugi Dighera. Domani 18 aprile è lutto cittadino

Rivarolo Canavese si è fermata, nel primo pomeriggio di oggi, sabato 17 aprile, per tributare l’ultimo […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Pensionato di Corio esce di strada con l’auto, si schianta contro un albero e finisce in ospedale

Un pensionato settantenne è stato ricoverato in ospedale a Ciriè in seguito a un incidente stradale […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Telefonata anonima in ospedale contro il pluriomicida: “Stacchiamo la spina a Tarabella”

“Stacchiamo la spina a Tarabella”: la telefonata anonima è giunta all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino […]

leggi tutto...

16/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 1.200 nuovi casi. 38 i decessi. Cala la pressione sulle terapie intensive

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, venerdì 16 aprile, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy