11/01/2016

Cronaca

Forno-Rivara: il trasporto privato per gli studenti funziona e raddoppia. Carente quello pubblico

Rivara

/
CONDIVIDI

In attesa che il tavolo tecnico tra Gtt e Città Metropolitana sui problema dei disagi relativo al trasporto degli studenti a Rivara e Forno, sia convocato, il servizio istituito tramite il noleggio di bus privati ha riscosso un successo inaspettato, tanto che per soddisfare le richieste (per il prossimo anno scolastico saranno una settantina gli studenti che si iscriveranno al servizio di trasporto privato), sarà necessario noleggiare un altro autobus. La questione è stata sottoposta al sindaco di Rivara Gianluca Quarelli. Il problema, come è stato evidenziato nel momento in cui è esplosa la protesta degli studenti e dei genitori, è determinato dal fatto che gli orari di entrata e uscita degli studenti da scuola, non coincide con le corse preventivamente definite dal Gruppo Trasporti Torinesi che, in ogni caso, si è dimostrato disponibile a ovviare, per quanto possibile al problema.

Al tavolo di concertazione parteciperanno anche i dirigenti dei plessi scolastici presenti sul territorio canavesano in modo da uniformare gli orari delle lezioni e consentire agli studenti di poter usufruire del servizio di trasporto senza dover sostenere disagi ed evitare che si debba ricorrere al servizio privato. La problematica però, non riguarda soltanto i ragazzi: i disagi vanno inquadrati in un contesto decisamente più ampio che riguarda anche i pendolari e passeggeri che si debbono recare a Ivrea, la città dove sono accentrati gli uffici pubblici più importanti. E, dato che sulla tratta Rivarolo-Cuorgnè, la recenti modifiche apportate dal Gtt hanno risolto alcune problematiche, l’Amministrazione comunale di Forno chiederà che la società di trasporti pubblici faccia altrettanto sulla corsa Rivarolo-Forno delle 12,25.

La richiesta del miglioramento del servizio dei trasporti riguarderà anche i collegamenti con Ciriè. Una più efficiente rete di trasporti su gomma e su rotaia, ed è stato evidenziato in numerose occasioni, è un elemento fondamentale per migliorare e valorizzare il territorio canavesano che, da modello di passata efficienza, sta mostrando la vetustà e l’inadeguatezza di un piano dei trasporti vecchio di decenni.

Dov'è successo?

16/07/2021 

Sanità

Effetto Green pass: oggi oltre 20 mila vaccinazioni. Il governatore Cirio: “Così si salvano vite”

Effetto Green Pass anche in Piemonte. Sono state oltre 20.000 nella sola giornata di oggi, venerdì […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Cronaca

Chivasso: educatrice positiva al Covid. Chiuso il centro estivo alla scuola Mazzucchelli

Da oggi, venerdì 23 luglio e fino a lunedì 26 luglio, il centro estivo della scuola […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Cronaca

Covid in Piemonte: oggi 140 nuovi contagi su oltre 18mila tamponi. Nessun decesso e 29 guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, venerdì 23 luglio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Sport

San Francesco: poker di campioni nella velocità. Al Velodromo i Campionati regionali paralimpici

Con il Trofeo Autotrasporti Mascarello si sono chiusi nella serata di ieri, mercoledì 21 luglio, i […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Eventi

Ceresole Reale: la diga compie novant’anni. Iren e Comune organizzano una grande festa

“Ceresole Reale, 90 anni di energia” è il titolo evocativo scelto da Iren per la giornata […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Cronaca

Ivrea, investe con l’auto un ciclista e fugge. Nei guai 25enne di Piverone. Vittima in prognosi riservata

I carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica un giovane automobilista, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy