21/01/2018

Cronaca

Favria, soluzione per la strettoia nel centro del paese. Il sindaco Bellone: “Sicurezza per i pedoni”

CONDIVIDI

Nel pomeriggio di ieri, sabato 20 gennaio, il sindaco Vittorio Bellone e il presidente della Commissione Viabilità della Città Metropolitana di Torino, Mauro Fava, hanno effettuato un sopralluogo presso la strettoia di via Caporal Cattaneo.

“Ho chiesto l’apertura di un tavolo tecnico per individuare delle soluzioni volte a migliorare la sicurezza per i pedoni e a migliorare il traffico veicolare – spiega il primo cittadino – Percorrere a piedi quei duecento metri di strada fino all’incrocio con via Peretto Martin Giorgina è un’avventura molto rischiosa. Già lo spazio per i pedoni è oltremodo risicato, in più i veicoli percorrono la via ad andatura sostenuta: il pericolo è evidente. C’è anche un problema di passaggio vero e proprio dei veicoli: basta un pullman, un trattore di grosse dimensioni o un tir che non ha rispettato il divieto e in quel punto, oltre a rischiare degli incidenti, si formano rallentamenti e code. E’ uno dei temi più sentiti in paese, da anni, e voglio cercare di studiare delle soluzioni alternative. Così non si può andare avanti”.

Del problema si è fatto carico il consigliere in Città Metropolitana Mauro Fava, dopo aver constatato di persona la pericolosità della situazione.
“Posso assicurare che in breve tempo effettueremo un sopralluogo con la direzione tecnica del settore Viabilità, alla quale chiederò che si aggiunga anche il consigliere delegato Iaria – assicura – I numerosi cittadini con i quali ho avuto modo di parlare ieri pomeriggio hanno evidenziato chiaramente la loro necessità di maggiore sicurezza”.

Intanto, l’Amministrazione comunale sta vagliando delle possibili modifiche alla circolazione cittadina. “Sicuramente farò arretrare di qualche metro la linea di stop in via San Pietro, perchè nella posizione attuale ostacola l’accesso ai cancelli ai due lati della strada – continua il primo cittadino – Nel frattempo stiamo vagliando la possibilità di introdurre dei sensi unici per migliorare la circolazione e la sicurezza stradale in alcuni incroci con la sp13 che attraversa il centro”.

Buone notizie, infine, sul fronte della provinciale per Oglianico. “Dopo le ultime piogge la strada versava in una condizione veramente disastrosa, cosparsa com’era di buche profonde, pericolose soprattutto per il passaggio di bici e moto – aggiunge Bellone –. Ho interpellato Mauro Fava che prontamente ha fatto eseguire una bitumatura a freddo per rattoppare la situazione, in attesa di asfaltare tutto il tratto che connette i due Comuni”.

“E’ un intervento già previsto e finanziato – assicura Fava – Entro la fine dell’anno la provinciale verrà rimessa a nuovo”.

26/11/2022 

Cronaca

Caldo anomalo, pochi i tartufi a settembre. Si pensa di spostare più avanti la raccolta

“La raccolta dei tartufi andrebbe spostata più avanti nella stagione, viste le conseguenze del cambiamento climatico […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Venaria piange la scomparsa della “Miss” che amava i gatti. Il sindaco Giulivi: “Mancherà a tutti noi”

In tanti, tantissimi a Venaria Reale, hanno tributato l’estremo saluto a Lella Maldera, 92 anni, deceduta […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Ivrea: i vandali danneggiano durante la notte la biglietteria del Gtt. Indagini in corso

Raid notturno dei vandali a Ivrea. Questa volta oggetto della devastazione è stato l’ufficio biglietteria Gtt […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Cascina a fuoco in frazione Sant’Antonio di Castellamonte. Distrutte 350 rotoballe di fieno

Ore di palpabile paura in frazione Sant’Antonio di Castellamonte, per un vasto incendio divampato, intorno alle […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Cronaca

Il consigliere regionale della Lega Cane: “E’ con la legge che bisogna combattere i femminicidi”

Oggi, venerdì 25 novembre, ricorre la celebrazione della “Giornata contro la violenza sulle donne” e quindi […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Economia

Piemonte e Canavese: Pnrr e caro materiali, arrivano 29 milioni in più per i piani urbani dei Comuni

Sono in arrivo 29 milioni di euro in più destinati a coprire i problemi causati dal […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy