28/07/2017

Cronaca

Favria, l’ex sindaco Serafino Ferrino aggredito e picchiato sotto casa, finisce in ospedale

Favria

/
CONDIVIDI

L’aggressore lo ha atteso sotto casa e poi lo ha colpito con inusitata violenza: le urla dell’aggredito hanno richiamato l’attenzione di alcuni vicini di casa che hanno immediatamente avvertito i carabinieri: vittima di una brutale aggressione è Serafino Ferrino ex sindaco di Favria. E’ accaduto nella mattinata di oggi venerdì 28 luglio, in via Cernaia a Favria, alle 8,45. Lo sconosciuto evidentemente conosceva bene le abitudini dell’ex amministratore e probabilmente sapeva che sarebbe rientrato a casa prima delle nove del mattino, dopo la corsa mattutina. L’ex sindaco stava rientrando a casa in auto quando l’uomo gli si è avvicinato chiedendo a Ferrino di essere aiutato;  quando questi ha abbassato il finestrino è stato raggiunto da alcuni pugni e violenti schiaffi al volto. Il malvivente ha poi disinserito le chiavi dal quadro dell’auto, le ha gettate in mezzo alla vegetazione che costeggia la strada per evitare di essere inseguito e si è dileguato.

Serafino Ferrino è stato soccorso dal personale sanitario del 118 e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di qualche giorno. Oltre al dolore provocato dalle lesioni rimane lo spavento provato. Un episodio del genere non era mai accaduto a Favria e l’aggressione provoca più di una riflessione. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Rivarolo Canavese.

Ancora ignoti i motivi dell’aggressione: potrebbe essere legata all’ex attività amministrativa svolta per tanti anni in qualità di sindaco ma potrebbe, tra le tante ipotesi formulate c’è anche quella che l’aggressione possa legata al fatto che qualche mese fa Serafino Ferrino si rifiutò di celebrare le nozze civili tra due uomini o anche  essere di natura privata. I carabinieri non trascurano nessuna pista.

L’ex sindaco tra le tante testimonianze di solidarietà espresse da tanti amici ed estimatori tra i quali quella di Alberto Rostagno, primo cittadino di Rivarolo Canavese, ha incassato quella di Vittorio Bellone, l’attuale sindaco di Favria che sul suo profilo di Facebook ha pubblicato il seguente post: “A nome mio e di tutta l’amministrazione non posso che esprimere la mia solidarietà e vicinanza nei confronti dell’ex sindaco Serafino Ferrino per la vile aggressione subita questa mattina. Si tratta di un atto gravissimo che non può essere giustificato in nessun modo. Andrò nel pomeriggio di persona a sincerarmi sulle condizioni dell’ex primo cittadino. Auspico che si possa fare luce al più presto su quanto accaduto”.

Dov'è successo?

03/10/2022 

Cronaca

Stecco e Cane (Lega): “Post Covid, aumentano gli atti anticonservativi, specialmente tra i giovani”

Desta apprensione la situazione emersa dall’indagine conoscitiva sul disagio psicologico post Covid e rischio suicidario nella […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Sanità

Asl T04, la Cardiologia di Chivasso partecipa al tour itinerante dell’Aisc sullo scompenso cardiaco

L’Asl T04, con la Cardiologia Chivasso diretta dal dottor Claudio Moretti, partecipa al tour itinerante dell’Associazione […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Sanità

Covid, in Piemonte contagi in rialzo. Il Governatore Cirio rassicura: “Conta il numero dei ricoveri”

Il Covid? Non è mai scomparso come qualcuno crede. Dopo aver dato vita a diverse varianti, […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Cronaca

Transumanza, una tradizione che continua. Cortese: “Ecco il suono gioioso dei campanacci”

Cambiano i tempi, spesso in peggio, scompaiono le tradizioni ma quella della transumanza è uno di […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Cronaca

Incendio nella notte a Nole: a fuoco un camion e materiale da costruzione all’esterno di una ditta

Un incendio si è sviluppato nella notte di ieri, domenica 2 e oggi, lunedì 3 ottobre […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Cronaca

Valle Soana: perde la vita precipitando in un canalone. Caduta fatale per un 30enne di Milano

È stato ritrovato nella notte tra domenica 2 e lunedì 3 ottobre il corpo senza vita […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy