19/01/2021

Sanità

Emergenza Covid in Piemonte: scoperto a Torino il primo caso della temuta “variante inglese”

CONDIVIDI

Primo caso in Piemonte della cosiddetta “variante inglese” del Covid-19: è stato riscontrato in una ragazza vercellese rientrata lo scorso 20 dicembre dall’Inghilterra; in via di conferma anche un altro caso nel Cuneese.
A consentirne l’identificazione è stata la collaborazione tra l’ospedale Amedeo di Savoia e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, in particolare la sinergia tra di competenze scientifiche e dotazioni tecnologiche avanzate.

“E’ la dimostrazione – evidenzia l’assessore regionale alla Ricarca Covid, Matteo Marnati – che con i nostri test siamo in grado di intercettare tutte le varianti e, visto che il singolo caso non ha dato luogo a focolai, possiamo affermare che l’attività di prevenzione ha ben funzionato permettendo l’immediata identificazione del paziente”.

Marnati ricorda anche che a dicembre, quando era stato lanciato l’allarme per la diffusione di questa variante del virus pandemico, aveva chiesto che le strutture piemontesi si adoperassero per scoprire eventuali sue presenze e fa presente che “dalla valutazione dei reagenti che vengono utilizzati dai laboratori pubblici e accreditati si era verificato che l’eventuale variante era coperta, in quanto reagenti utilizzati e test acquistati dal Dirmei e dalle Asl prevedono la ricerca di più geni”. La potenzialità di analisi con sequenziazione è di 96 campioni a settimana, fino a un massimo di 192, con un tempo di risposta in 5-6 giorni.

La prima analisi è stata fatta su 9 test, di cui 3 hanno dato, rispettivamente, risultato di variante inglese, uno in corso di valutazione (probabile variante inglese) e il terzo apparterrebbe ad una variante già conosciuta, circolante in Europa.

08/03/2021 

Cronaca

Bosconero: auto esce di strada e si schianta contro il guard rail. Grave un uomo di 36 anni di Rivarolo

Un altro, grave ennesimo incidente stradale, sulla ex strada statale 460: per cause ancora in via […]

leggi tutto...

08/03/2021 

Sanità

Coronavirus: oggi 1.210 nuovi contagi. 16 i decessi. Il Piemonte va verso la “zona rossa”

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, lunedì 8 marzo, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

08/03/2021 

Sanità

Asl T04: il dottor Carlo Bono, 56 anni, è stato nominato Direttore del Distretto Sanitario di Ivrea

La Direzione Generale ha assegnato l’incarico di Direttore della Struttura Complessa Distretto Ivrea a Carlo Bono. […]

leggi tutto...

08/03/2021 

Economia

Dalla Regione maggiori fondi per i sistemi informativi. Lavoro, domanda e offerta devono viaggiare online

Maggiori fondi in favore dei sistemi informativi, per creare l’incrocio ideale tra domanda e offerta di […]

leggi tutto...

08/03/2021 

Sanità

Coronavirus, sale il numero dei contagi. Forse lunedì 15 marzo il Piemonte diverrà zona rossa

Il lento e inesorabile cammino del Piemonte verso la zona rossa è iniziato: con ogni probabilità, […]

leggi tutto...

08/03/2021 

Cronaca

Didattica a distanza, gli infermieri del Nursind protestano: “Così si mette a rischio il Piano vaccinale”

“Lunedì 8 marzo è una giornata importante per le donne, ma le stesse donne impegnate da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy