28/10/2022

Sanità

Cuorgnè, riapertura parziale del Pronto soccorso: Fava (FI): “La notizia che aspettavamo”

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Finalmente, dopo molti mesi di attese e speranze, il punto di primo intervento dell’ospedale di Cuorgnè tornerà attivo. In questa prima fase, il reparto sarà aperto dalle 8,00 alle 20,00 mentre per l’orario notturno sarà presente un’ambulanza “Tango”, con medico a bordo, per garantire una pronta assistenza. La notizia è stata ufficializzata durante la conferenza stampa di presentazione del piano di potenziamento del nosocomio, a cui hanno preso parte il presidente della Regione Alberto Cirio, l’assessore alla Sanità Luigi Icardi e il direttore dell’Asl To-4 Stefano Scarpetta.

“Era la notizia che aspettavamo da tempo: finalmente riapre il punto di primo intervento – commenta il consigliere regionale di Forza Italia, Mauro Fava – In questi mesi tutti noi, dal direttore Scarpetta insieme alla struttura dell’Asl To-4, al presidente Cirio, all’assessore Icardi, fino all’Amministrazione comunale, in particolare il sindaco Cresto e l’assessore Troglia, ci siamo impegnati per trovare una soluzione all’emergenza creatasi dopo la crisi provocata dal Covid. Un’emergenza provocata non, come qualcuno erroneamente ha sostenuto, dalla mancanza di fondi a disposizione, ma dalla carenza di personale medico che riguarda tutto il territorio nazionale”.

Una situazione che non è risolta del tutto, sottolinea Mauro Fava, tanto che in questa prima fase il punto di primo intervento sarà attivo solo nelle ore diurne. Ma la notizia della ripresa dell’attività sanitaria ci fa ben sperare per un ulteriore ampliamento del servizio nei prossimi mesi.

“La Regione si è sempre impegnata sul fronte sanitario ed in particolare per risolvere il problema di Cuorgnè e la stessa presenza sia del presidente Cirio che dell’assessore Icardi qui oggi lo testimonia. Dal punto di vista strettamente personale sono molto soddisfatto, in primis come cittadino cuorgnatese: l’ospedale senza il servizio di primo intervento era una ferita aperta per me e come rappresentante cittadino e canavesano in Consiglio regionale sentivo ancora di più la responsabilità di dover risolvere la situazione e riattivare il servizio – conclude Mauro Fava -.  La carenza di medici non è alle spalle, tutte le strutture continuano a fare i conti con questo problema e bisogna ringraziare il personale sanitario per l’abnegazione e i sacrifici quotidiani grazie ai quali i servizi essenziali alla popolazione continuano ad essere erogati. Voglio anche ringraziare la direzione sanitaria ed in particolare la dott.ssa Fasson per aver mantenuto in pieno gli impegni presi, ampliando i servizi offerti e riaprendo le sale operatorie della struttura cuorgnatese”.

28/11/2022 

Arte

Natale da favola al castello di Masino. Il Fai apre al pubblico il maniero dei Conti di Valperga

Anche nel 2022, in occasione del Natale, il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS invita […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Cronaca

Strambino, Natale con poche luminarie. La sindaca Cambursano: “Aiuteremo le famiglie”

Quello di Strambino sarà un Natale sottotono: poche luminarie per le vie del paese a sottolineare […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Eventi

Valperga-Cuorgnè: ricco calendario di eventi il prossimo week-end, per l’avvento del Natale

Questa mattina, lunedì 28 novembre, le amministrazioni comunali di Valperga e di Cuorgnè, insieme a diverse […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Economia

Canavese: bando per i 6 milioni a fondo perduto per il turismo montano che è in crescita

Apre oggi, lunedì 28 novembre, il bando dalla Regione per assegnare i sei milioni stanziati per […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Cronaca

“Chivasso Bene Comune”: l’Amministrazione promuove la cultura condivisa del verde pubblico

Giovedì 1° dicembre, alle ore 20,30, nell’aula consiliare del Comune di Chivasso si terrà l’incontro “Spazi […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Economia

La Regione Piemonte investe oltre 20 milioni per la filiera del cinema, seconda in Italia

Nei giorni in cui si svolge la 40a edizione del Torino Film Festival, il presidente della […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy