21/04/2022

Cronaca

Cuorgnè: i vandali entrano nella Manifattura e devastano l’Auditorium. Ma nessuno ripulisce

CONDIVIDI

Sono entrati all’interno della Manifattura forzando l’ingresso e hanno devastato gran parte dell’Auditiorium svuotando gli estintori e rendendo inagibile lo spazio pubblico. Sono in corso le indagini della Polizia locale e dei carabinieri della Stazione di Cuorgnè relative agli atti vandalici che hanno gravemente danneggiato l’auditorium della Manifattura lo scorso 1° marzo. L’amministrazione ha subito denunciato l’accaduto e le forze dell’ordine hanno fatto i sopralluoghi ed i rilievi del caso, visionando anche le riprese della rete di video sorveglianza attiva in città.

Ignoti per ora, i vandali hanno forzato le porte d’ingresso e sono entrati nella Manifattura. Hanno bivaccato nel foyer dell’auditorium lasciando resti di cibo e tracce ovunque; hanno svuotato tutti gli estintori presenti all’interno dell’auditorium danneggiando con la polvere tutti gli arredi e gli impianti.

L’episodio vandalico ha avuto luogo nel periodo delle vacanze scolastiche di Carnevale: è possibile che qualcuno abbia notato i colpevoli ricoperti di polvere estinguente che tra l’altro può essere estremamente irritante per le vie respiratorie. Duro e amareggiato nel contempo il commento del sindaco di Cuorgnè Giovanna Cresto: “Questi delinquenti hanno danneggiato un bene pubblico sottraendolo alla fruizione di tutti e dovremo impiegare delle somme ingenti per asportare da impianti e arredi tutta la polvere. L’auditorium è uno degli spazi di aggregazione più rappresentativo di Cuorgnè e ce ne siamo dovuti privare temporaneamente.

Abbiamo previsto nuove misure antieffrazione ed aumenteremo l’area video sorvegliata, ma questi episodi lasciano l’amaro in bocca specie quando con tanti cittadini ci si impegna a creare una città più vivibile e sicura. In accordo con i Carabinieri si è deciso di non diffondere subito la notizia, per non compromettere le indagini”.

26/05/2022 

Cronaca

Ndrangheta, Ruffino: “Non sottovalutare la presenza su territorio, rafforzare controlli su Pnrr”

“L’allarme lanciato dal presidente Draghi e dal procuratore generale di Torino, Francesco Saluzzo, deve farci mantenere […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Cronaca

Strage di Rivarolo: per la psichiatra Renzo Tarabella non è in grado di intendere e di volere

Renzo Tarabella, il pensionato di 85 anni che il 10 aprile dello scorso anno uccise a […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Eventi

“Parchi da vivere”: sul sito della Regione una pagina web dove pubblicare le proprie fotografie

Ci si trova in un parco naturale del Piemonte? Si ha davanti a te un panorama […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Economia

Turismo congressuale in Piemonte dopo la pandemia: opportunità che richiede nuovi approcci

Un’agenzia regionale di attrazione a capitale misto pubblico-privato. La promozione anche utilizzando le reti di studenti, […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Cronaca

Tragedia a Nole Canavese: ex poliziotto spara alla madre e poi si uccide. La donna è gravissima

Tragedia in via Grazioli a Nole Canavese: prima ha sparato alla madre e ha rivolto l’arma […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Cronaca

Burocrazia più snella per la pulizia degli alvei dei fiumi: Fava (FI): “Così fronteggiamo le alluvioni”

La Giunta regionale ha dato il via libera alla seconda stagione di interventi di pulizia degli […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy