18/05/2021

Sanità

Covid, il Nursind scende in piazza perché mancano infermieri: “Mai più morti per mancata assistenza”

CONDIVIDI

“Mai più morti per marcata assistenza”: è lo slogan che accompagna la manifestazione di protesta promossa e organizzata dal Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche che avrò luogo giovedì 20 maggio in piazza Castello a Torino di fronte al Palazzo che ospita gli uffici direzionali della Regione Piemonte. I manifestanti si sono dati appuntamento alle 10,00. Fra questi è anche presente una delegazione di infermieri dell’Asl T04. Al centro delle polemiche è, ancora una volta, la carenza di personale infermieristico nelle strutture ospedaliere.

“Sono successe tante cose che i media hanno raccontato ma anche cose che non si possono raccontare che ognuno di noi ha vissuto personalmente e che si porterà per sempre dentro.  Questo virus ha fatto tantissimi morti nel nostro paese ma quanti di questi si sarebbero potuti evitare con un sistema sanitario efficiente, diverso – commenta il segretario regionale del Nursind Francesco Coppolella -. Il 20 maggio di un anno fa eravamo in questa stessa piazza ricordando i nostri morti, a raccontare ciò che ci aveva appena travolto, denunciando in quali condizioni le istituzioni ci avevano lasciati per affrontare, da soli, questa guerra. Chiedevamo un riconoscimento che non è mai arrivato, promesse che non sono state mantenute”.

Da allora non è cambiato nulla. Ed è per sollecitare una risposta delle istituzioni a una emergenza dai contorni drammatici che il sindacato ha deciso di indire la manifestazione di protesta. “Ad un anno di distanza saremo nella stessa piazza a raccontare questo lungo anno e a chiedere una riforma del sistema sanitario in grado di garantire una assistenza dignitosa e sicura per i cittadini – conclude Francesco Coppolella -.  Non è ammesso di dover soffrire e di dover morire per ragioni che possono essere evitate. Ricorderemo inoltre le promesse di valorizzazione e riconoscimento che le istituzioni hanno solo fatto finta di mantenere”.

03/12/2022 

Cronaca

Strambinello: operaio si ferisce a una gamba con una mototroncatrice. Trasportato al Cto

Incidente sul lavoro a Strambinello: un uomo è rimasto ferito nel pomeriggio di ieri, venerdì 2 […]

leggi tutto...

03/12/2022 

Cronaca

Parte il recupero del Castello di Foglizzo. Ecco il piano metropolitano da oltre 4 milioni di euro

Si ipotizza una spesa di 4.568.000 euro per il progetto di fattibilità tecnica ed economica della riqualificazione e […]

leggi tutto...

03/12/2022 

Politica

Statali: il nuovo codice vieta ai dipendenti di nuocere sui social all’immagine della Pubblica Amministrazione

Da ieri, venerdì 2 dicembre, sarà vietato mettere in imbarazzo sui social network il datore di […]

leggi tutto...

03/12/2022 

Cronaca

Chivasso: allo studio del Comune un piano anti-neve per scongiurare possibili emergenze

In vista della stagione invernale, al Comune di Chivasso si è tenuta una riunione di programmazione […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Economia

Rivarolo: il negozio “Adelina Intim Chic” chiude dopo 50 anni. Addio agli anni “ruggenti”

Lo scorso venerdì l’esercizio commerciale “Adelina Intim Chic” di Rivarolo ha definitivamente abbassato le serrande, ponendo […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Cronaca

La variante Lombardore-Front si farà: a fine gennaio 2023 nuovo confronto con i sindaci canavesani

La variante Lombardore-Front si farà. I fondi per la realizzazione del primo Lotto ci sono, come […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy