18/05/2021

Sanità

Covid, il Nursind scende in piazza perché mancano infermieri: “Mai più morti per mancata assistenza”

CONDIVIDI

“Mai più morti per marcata assistenza”: è lo slogan che accompagna la manifestazione di protesta promossa e organizzata dal Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche che avrò luogo giovedì 20 maggio in piazza Castello a Torino di fronte al Palazzo che ospita gli uffici direzionali della Regione Piemonte. I manifestanti si sono dati appuntamento alle 10,00. Fra questi è anche presente una delegazione di infermieri dell’Asl T04. Al centro delle polemiche è, ancora una volta, la carenza di personale infermieristico nelle strutture ospedaliere.

“Sono successe tante cose che i media hanno raccontato ma anche cose che non si possono raccontare che ognuno di noi ha vissuto personalmente e che si porterà per sempre dentro.  Questo virus ha fatto tantissimi morti nel nostro paese ma quanti di questi si sarebbero potuti evitare con un sistema sanitario efficiente, diverso – commenta il segretario regionale del Nursind Francesco Coppolella -. Il 20 maggio di un anno fa eravamo in questa stessa piazza ricordando i nostri morti, a raccontare ciò che ci aveva appena travolto, denunciando in quali condizioni le istituzioni ci avevano lasciati per affrontare, da soli, questa guerra. Chiedevamo un riconoscimento che non è mai arrivato, promesse che non sono state mantenute”.

Da allora non è cambiato nulla. Ed è per sollecitare una risposta delle istituzioni a una emergenza dai contorni drammatici che il sindacato ha deciso di indire la manifestazione di protesta. “Ad un anno di distanza saremo nella stessa piazza a raccontare questo lungo anno e a chiedere una riforma del sistema sanitario in grado di garantire una assistenza dignitosa e sicura per i cittadini – conclude Francesco Coppolella -.  Non è ammesso di dover soffrire e di dover morire per ragioni che possono essere evitate. Ricorderemo inoltre le promesse di valorizzazione e riconoscimento che le istituzioni hanno solo fatto finta di mantenere”.

18/06/2021 

Eventi

Forno Canavese: da sabato 19 giugno al via la manifestazione “Teatro e Musica del Paluc”

Il Piemonte è in zona bianca e gli eventi sul territorio, seppure limitati dalle stringenti normative […]

leggi tutto...

18/06/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi nessun decesso. 58 i nuovi casi positivi. 36 i ricoveri in terapia intensiva

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 18,00 di oggi, venerdì 18 giugno, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

18/06/2021 

Economia

Scarmagno: sulla Gigafactory da 4mila posti di lavoro è “guerra” tra Torino e Canavese

L’opportunità della “green transition” a livello di industria automobilistica accende i riflettori sul Piemonte, che da […]

leggi tutto...

18/06/2021 

Cronaca

Volpiano, boom di domande per i centri estivi. Allestita una seconda sede alla scuola “Ghirotti”

Per accogliere tutti i 116 bambini iscritti ai centri estivi di Volpiano, l’amministrazione comunale ha provveduto […]

leggi tutto...

18/06/2021 

Cronaca

Ivrea: auto sfiora il marciapiede. 26enne rincorre l’automobilista e gli sfascia il parabrezza

Due le denunce per danneggiamento scattate nella sola giornata di martedì, ad opera degli agenti del […]

leggi tutto...

18/06/2021 

Economia

Le discoteche sono sull’orlo del fallimento: La Lega: “Riapriamole per chi possiede il green pass”

Fermi da 15 mesi, i gestori di locali da ballo e discoteche chiedono di tornare a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy