12/12/2020

Politica

Covid, il Governo dimentica i comuni montani. Andrea Cane (Lega): “Un grave errore”

CONDIVIDI

Mentre non si spegne la polemica sulla montagna dimenticata dalla politica governativa, l’11 dicembre ricorre la Giornata internazionale della montagna, istituita dalle Nazioni Unite in occasione dell’Anno mondiale delle montagne nel 2002 con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dell’importanza di questi territori per la salute del pianeta e per il benessere delle persone.

“Penso che le montagne – commenta il consigliere regionale della Lega Andrea Cane – non si meritassero tutta questa incertezza, devo dire che questa giornata viene nel momento più difficile in assoluto. Scellerati i governanti che hanno pensato di chiudere le attività commerciali all’interno di un piccolo borgo: non solo comuni come Roma devono avere libertà di movimento, ma anche le Valli e le Unioni Montane nel loro insieme. Proprio quest’anno la giornata della celebrazione ci ricorda che la montagna è garante della biodiversità, che dobbiamo tutelare oggi perché resti patrimonio per le future generazioni e i movimenti ambientalisti come Fridays for Future che seguo con molta attenzione”.

Il consigliere regionale canavesano originario di Ingria, assicura che lavorerà per far comprendere a tutti che la montagna è alla base non solo delle tradizioni locali, ma anche del turismo di tante Regioni come il Piemonte: “Dobbiamo darle importanza non considerando il suo tessuto economico come di serie B rispetto a quello marittimo. Viviamo infatti in una nazione dove alle elementari abbiamo imparato a colorare dalle Alpi agli Appennini la maggior parte della cartina con il marrone dei monti, la lezione quindi è chiara: il Paese ha bisogno della montagna che deve a sua volta essere tutelata, valorizzata e riconosciuta non solo quando si parla di Olimpiadi e grandi eventi. Ben venga infine la proposta proprio di ieri di Salvini riguardo l’esenzione Iva per gli accompagnatori turistici e le guide montane: ci auguriamo quindi che il Governo accolga questa proposta, così come pare abbia fatto per l’appello all’apertura degli spostamenti tra i Comuni, che ha avuto una delle sue voci più potenti in questi ultimi giorni proprio dai Sindaci e dagli eletti della Lega in generale nelle nostre varie province piemontesi”.

24/10/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 160 nuovi contagi su oltre 35 mila tamponi. In risalita le terapie intensive

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, domenica 24 ottobre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

24/10/2021 

Cronaca

Aumentano i fondi a sostegno dei più fragili. La Regione Piemonte stanzia 2,3 milioni ai Centri per le famiglie

Grazie all’incremento delle risorse statali, la Regione Piemonte stanzia quasi 2,3 milioni di euro a favore […]

leggi tutto...

24/10/2021 

Cronaca

Castellamonte: drammatico incidente stradale sulla “Pedemontana”. Due i feriti in ospedale

Due auto distrutte e due feriti: è il drammatico bilancio di un grave incidente stradale che […]

leggi tutto...

24/10/2021 

Cronaca

Quincinetto: cacciatore scivola per 200 metri sul fianco della montagna. Salvato in extremis

Un cacciatore di 40 anni, residente a Valchiusa, impegnato in una battuta nei pressi della Bocchetta […]

leggi tutto...

23/10/2021 

Cronaca

Controlli della Polstrada sulla Tangenziale Nord: numerosi gli automobilisti ubriachi. 15 patenti ritirate

Numerosi controlli sono stati svolti dalla Polizia Stradale, Specialità della Polizia di Stato, nel fine settimana […]

leggi tutto...

23/10/2021 

Cronaca

Trasporti Caselle-Torino, il consigliere regionale Avetta (Pd): “Un servizio pessimo e inaccettabile”

Pendolari esasperati, corse “saltate”, il viaggio per studio o per lavoro che si trasforma più che […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy