23/02/2022

Economia

Colleretto Giacosa: il Bioindustry Park “eccellenza” nella ricerca e nell’innovazione

CONDIVIDI

Una giornata dedicata a conoscere da vicino un centro di assoluta eccellenza nella ricerca, nell’innovazione e nella produzione nei settori delle scienze della vita e della salute umana: l’hanno trascorsa martedì 22 febbraio al Bioindustry Park di Colleretto Giacosa il vicesindaco metropolitano Jacopo Suppo e la Consigliera metropolitana Sonia Cambursano, delegata allo sviluppo economico e alle attività produttive, su invito della presidente Fiorella Altruda e dell’amministratrice delegata Alberta Pasquero. Alla visita ai laboratori e agli insediamenti produttivi è seguita l’assemblea dei soci del Consorzio Insediamenti Produttivi.

Il Bioindustry Park è gestito da una società per azioni di cui ha fatto parte sin dalla fondazione la Provincia di Torino, a cui è subentrata la Città Metropolitana di Torino dal 1° gennaio 2015. Il Park occupa un’area di 27.000 metri quadrati, su cui sorgono 11 fabbricati a disposizione delle attività di produzione e ricerca.
“Si tratta di una partecipazione strategica, – sottolinea il vicesindaco metropolitano Jacopo Suppo – perché il centro di produzione e ricerca di Colleretto Giacosa ha attratto in 23 anni di attività oltre 60 milioni di euro di investimenti, supportando e favorendo l’insediamento di multinazionali, piccole e medie imprese, centri di ricerca e startup. È un ottimo esempio di quello che una partnership ben impostata tra enti pubblici e imprese private può generare su di un territorio, creando un vero e proprio ecosistema di imprese e di centri di ricerca. È un modello di innovazione sociale e produttiva che può funzionare in altri territori che, come il Canavese, sono alla ricerca o stanno trovando nuove vocazioni industriali”.

Oggi il Bioindustry Park conta più di 40 organizzazioni insediate e oltre 650 addetti impiegati, a garanzia di un incremento occupazionale di qualità: il 66% degli addetti è in possesso di Laurea o PhD, il 26% di un diploma di scuola media superiore, il 67% appartiene alla fascia di età dai 30 ai 50 anni, il 18% dai 18 ai 29 anni. Di notevole interesse per le aziende insediate la sinergia con altri centri produttivi e di ricerca in Italia e all’estero, con l’Università e con il Politecnico di Torino. Un tra i casi più noti è quello di Advanced Accelerator Applications, startup specializzata nella medicina nucleare fondata da Stefano Buono e acquisita da Novartis per 3,9 miliardi di dollari.

“Il Bioindusty Park si è caratterizzato negli ultimi anni per la capacità degli attori di operare senza clamore per ottenere risultati concreti e tangibili. – ha sottolineato la Consigliera metropolitana Sonia Cambursano – In questo ecosistema una serie di imprese altamente innovative trovano tutto ciò che è loro necessario per crescere dal punto di vista dimensionale, tecnologico e produttivo: formazione degli addetti, ricerca, sviluppo, capacità di visione e capacità di mettere in rete e far dialogare persone, intuizioni e modelli organizzativi innovativi. Dobbiamo sostenere questa che è un’eccellenza dell’intera Città Metropolitana. Oggi si è anche parlato di cervelli di ritorno: sono giovani che si sono formati all’estero e sono ritornati in Italia, perché al Bioindustry Park hanno trovato le condizioni per crescere ed eccellere”.

27/11/2022 

Cultura

“Libri per tutti” a Chivasso: la biblioteca lancia un progetto per la Comunicazione Aumentativa Alternativa

Nell’ambito del progetto “Libri per tutti”, la biblioteca civica “Movimente” di Chivasso propone un incontro di […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Eventi

Ivrea: dibattito con l’ex ministro Paola Severino sulla nuova Pubblica Amministrazione

Importante appuntamento nel pomeriggio di ieri, sabato 26 novembre, presso i locali dell’Agenzia per lo Sviluppo […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Cronaca

Incidente a Volpiano: donna di 34 anni muore in scontro in corso Europa. Due feriti in ospedale

Drammatico incidente stradale alle porte di Volpiano. Il bilancio dello scontro fatale tra una Citroen Ds3 […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Cronaca

E’ morto a 78 anni Don Renato Vitali. La Comunità di Busano piange il suo amato parroco

E’ deceduto venerdì 25 novembre all’età di 78 anni, don Renato Vitali, ex parroco di Busano. […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Covid-19: “Il Piemonte vi dice grazie”. Premiati a Leinì i volontari di coordinamenti piemontesi

Il Palazzetto dello Sport di Leinì ha ospitato nella mattinata di oggi, sabato 26 novembre, “Il […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Venaria piange la scomparsa della “Miss” che amava i gatti. Il sindaco Giulivi: “Mancherà a tutti noi”

In tanti, tantissimi a Venaria Reale, hanno tributato l’estremo saluto a Lella Maldera, 92 anni, deceduta […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy