03/12/2015

Politica

Castellamonte, slitta ancora il trasferimento del nuovo comando e i vigili lavorano al gelo

Castellamonte

/
CONDIVIDI

I vigili urbani di Castellamonte lavorano in uffici perennemente gelati. Fa più freddo nella vecchia sede che all’esterno. Eppure il trasloco del comando aveva fatto ben sperare anche in un miglioramento del servizio pubblico. Il trasferimento, deciso il 16 aprile del 2014, dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Paolo Mascheroni dal vecchio ospedale, ormai obsoleto, all’ex scuola media Cresto, sembrava di buon auspicio.

E invece gli agenti sono sempre nei locali dell’ex struttura ospedaliera, costretti a lavorare al freddo perché l’impianto di riscaldamento è stato disattivato per evitare di pagare bollette astronomiche. Da oltre un anno il personale in servizio a costretto a ricorrere all’ausilio delle stufette elettriche. I nuovi uffici dell’ex scuola media Cresto sono desolatamente vuoti: soltanto qualche settimana fa i tecnici del gestore telefonico hanno installato le linee telefoniche.

Niente male per un trasferimento annunciato con toni trionfalisti dall’Amministrazione e che non è mai avvenuto. La volontà di porre rimedio al disagio è ormai divenuta un’urgenza ma, per prudenza, questa volta nessuno se la sente di annunciare scadenze temporali perché un anno e mezzo fa, probabilmente si sono fatti i conti senza l’oste, con il risultato di aver rimediato una figuraccia e costringere i vigili urbani a lavorare in condizioni che definire disagevoli è un puro eufemismo. E, intanto, infuria la polemica politica, anche all’interno della coalizione di maggioranza.

Dov'è successo?

16/04/2021 

Cronaca

Rivarolo: domani, sabato 17 aprile, l’ultimo saluto ai coniugi Dighera. Domenica 18 è lutto cittadino

La Comunità di Rivarolo Canavese saluterà per l’ultima volta Osvaldo Dighera e la moglie Liliana Heidempergher […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Sanità

L’ozonoterapia per i pazienti affetti da Covid. L’assessore Icardi: “Effetti benefici evidenti”

“Recenti articoli suggeriscono la possibilità che l’ozonoterapia sistemica sia un efficace supporto in fase precoce della […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 1.264 nuovi contagi e 26 i decessi. I pazienti guariti sono 2.155 rispetto a ieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 17,00 di oggi, giovedì 15 aprile, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Cronaca

Strada provinciale di Canischio: al via i lavori di consolidamento sulla frana causata dal maltempo

Sono stati consegnati i lavori di completamento per il consolidamento della frana causata dalle forti piogge […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Sanità

Covid: stabile il numero dei ricoverati negli ospedali dell’Asl. Cala la pressione sui pronto soccorso

La pandemia di Coronavirus corre ancora ma negli ospedali canavesani che fanno capo all’Asl T04 la […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Cronaca

Strage di Rivarolo: emergono nuovi dettagli. Il pensionato aveva ucciso figlio e moglie al mattino

L’esame autoptico effettuato dal medico legale Roberto Testi e disposto dalla procura di Ivrea sulle salme […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy