11/01/2016

Cronaca

CASELLE, UN PACCO ABBANDONATO FA SCATTARE L’ALLARME BOMBA ALL’AEROPORTO

Caselle

/
CONDIVIDI

L’allarme bomba è scattato intorno alle 22,00 del 10 gennaio: un pacco sospetto abbandonato nell’area partenze dell’aeroporto “Sandro Pertini” di Caselle ha attivato tutte le procedure di emergenza. In pochissimi minuti lo scalo è stato blindato dalle forze dell’ordine. Sul posto gli artificieri della polizia di Stato e i mezzi di soccorso. A notare il pacco sospetto, abbandonato in una delle toilette, nei pressi del ristorante, sono stati alcuni passeggeri che hanno subito dato l’allarme.

Nel corso dell’attento esame compiuto dagli esperti, i sofisticati rilevatori  “Sniffer” hanno per ben due volte segnato la presenza di esplosivo all’interno dell’involucro: gli artificieri hanno aperto con le dovute cautele il pacco e hanno scoperto che conteneva soltanto cavi elettrici. Lo scalo è rimasto operativo ma 250 persone, presenti nell’atrio partenze sono state fatte allontanare in via precauzionale. Gli esperti della sezione “scientifica” della polizia stanno effettuando ulteriori verifiche, compresa l’analisi dei filmati registrati dal sistema di videosorveglianza interno. E’ possibile che si possa, in breve tempo, risalire all’identità della persona che ha abbandonato il pacco.

Non appena è scattato l’allarme bomba, oltre agli artificieri della polizia di Stato sono immediatamente sopraggiunti in aeroporto anche i mezzi di emergenza dei vigili del fuoco, alcune pattuglie dei carabinieri, il personale del 118 e un’ambulanza medicalizzata partita dal Comitato della Croce Rossa “Teobaldo Fenoglio” di Settimo Torinese. Dallo scalo aeroportuale erano in partenza i voli diretti a Barcellona delle 22,40 e per Tirana delle 22,35. Il personale aveva appena terminato le operazioni di imbarco dei passeggeri, ma il decollo degli aerei è stato posticipato di un’ora.

L’allarme è rientrato ma sono stati rafforzati i controlli sia nell’atrio partenze che in quello degli arrivi.

Dov'è successo?

21/10/2020 

Eventi

Canavese: “DiscoVintage” sulla cresta dell’onda torna a trasmettere dai microfoni di Radio Alfa

L’Associazione di Dj e Speaker che operarono dal Canavese, si arricchisce di un nuovo componente, Beppe […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: sette i decessi e record di contagi (+1.799 rispetto a ieri). In aumento i ricoveri

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.613 (+ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Canavese: derubavano anziani soli. Sgominata dalla polizia una banda di ladri e truffatori

Agivano tra le province di Torino, Cuneo e in Val d’Aosta e si presume siano autori […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Rondissone, mezzi pesanti in sosta lungo la strada e rifiuti: Amazon disponibile a eliminare i problemi

Amazon si è resa disponibile a limitare i problemi legati allo stazionamento dei mezzi pesanti sulla […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Trasporti pubblici in sciopero: venerdì “caldo” per studenti e pendolari. Disagi anche nella Sanità

Venerdì 23 ottobre le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, O.S. Ugl Autoferrotranvieri e dalla Rsu del personale […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

La città Metropolitana: “Il Ponte Preti si farà. Fondi per 19,5 milioni. Prosegue la progettazione”

Non è in discussione la realizzazione di una nuova struttura che sostituisca il Ponte Preti, sulla […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy