02/01/2023

Economia

Canavese: Teknoservice si aggiudica la raccolta rifiuti per i prossimi sei anni. Firmato il contratto

Castellamonte

/
CONDIVIDI

Ottantacinque milioni di euro per 6 anni, più un’opzione per altri 2, 80 mezzi nuovi per la raccolta differenziata, a basso impatto ambientale, subito sulle strade, 9 nuovi centri di raccolta sul territorio da aprire nei prossimi anni: sono questi i numeri del nuovo contratto per il servizio di raccolta rifiuti che verrà svolto nel sub-ambito CD del bacino 17 da Teknoservice. Un contratto che è stato firmato dall’azienda e dal Consorzio Canavesano Ambiente nei giorni scorsi e che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2023.

A presentare il nuovo servizio sono stati giovedì 29 dicembre il presidente del CCA, Valerio Camillo Grosso, e per Teknoservice l’amministratore delegato Giulia Dicembre e il responsabile tecnico ambientale Fabrizio Longo, nella sede castellamontese dell’azienda in strada del Ghiaro inferiore.

“La firma sul contratto arriva dopo una gestazione lunga e piuttosto laboriosa della gara d’appalto ed era molto attesa sia dai Comuni, che dai dipendenti stessi di Teknoservice, chiudendo così la fase del regime di proroghe – ha spiegato Grosso – Il ricorso al Tar è ancora in itinere e a marzo 2023 dovrebbe esserci la nuova udienza, ma il rigetto della richiesta di sospensiva avanzata dal ricorrente ci ha consentito di andare avanti con le procedure. A breve verrà convocata un’assemblea dei sindaci per illustrare i termini del nuovo contratto di servizio e da parte nostra c’è tutta la disponibilità ad organizzare anche incontri ristretti ad aree omogenee”.

Teknoservice prosegue così il rapporto con il territorio canavesano iniziato nel 2013, quando è subentrata nella delicata fase del post-ASA. Nove anni durante i quali i risultati della raccolta differenziata sono migliorati, passando dall’iniziale 37% al 54% attuale, mantenendo un costo per i Comuni, e quindi per i cittadini, tra i più bassi della Città metropolitana.

“Crediamo in questo territorio ed è per questo che non abbiamo esitato a fare subito un investimento importante su veicoli di ultima generazione, senza attendere che si concluda l’iter del ricorso al Tar – ha spiegato l’avvocato Giulia Dicembre – Il nostro obiettivo è ora quello di spingere con decisione sulla raccolta porta a porta, estendendolo a tutti i Comuni. L’obiettivo è alzare nettamente la quota di raccolta differenziata e per far questo avvieremo anche diffuse campagne di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza. Abbiamo previsto di investire anche nell’innovazione e presto lanceremo la nostra nuova App che ci consentirà di avere con gli utenti un dialogo più pronto ed efficace per risolvere eventuali problemi e criticità”.

“I nuovi mezzi che entreranno da subito in servizio sono tutti dotati di gps, per poter tracciare il percorso e avere anche informazioni precise con le quali verificare le segnalazioni dei cittadini – ha spiegato invece l’ingegner Fabrizio Longo – Per incentivare ulteriormente la popolazione a conferire correttamente i rifiuti, soprattutto gli ingombranti e i RAEE, aumenteremo i centri di raccolta sul territorio. Oltre a questi, metteremo in campo dei punti di raccolta mobile, con camion scarrabili ed eco-stazioni che a rotazione toccheranno tutti i centri del territorio, e spingeremo ulteriormente sul compostaggio domestico. Tutte cose che dovrebbero consentirci di incrementare la percentuale di raccolta differenziata e migliorare il già buono dato della produzione di rifiuti pro-capite”.

01/02/2023 

Cronaca

Leinì: guida senza patente e alla vista dei vigili fugge. Multa di 7mila euro a un 50enne volpianese

Leinì: guida senza patente e alla vista dei vigili fugge. Multa di 7mila euro a un […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Lavoro

Ivrea: su Ray Play lo sceneggiato che racconta la vita imprenditoriale di Adriano Olivetti

Ivrea: su Ray Play lo sceneggiato che racconta la vita imprenditoriale di Adriano Olivetti E’ possibile […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sport

Scompenso cardiaco: il Lions Club Alto Canavese e l’Inner Wheel Club Cuorgnè e Canavese supportano un progetto pilota dell’Asl T04

Scompenso cardiaco: il Lions Club Alto Canavese e l’Inner Wheel Club Cuorgnè e Canavese supportano un […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Cronaca

Il Santuario di Belmonte ricorda il mitico Fra Luigi, il francescano che aiutò i bisognosi per 55 anni

  Il Santuario di Belmonte ricorda, sulla pagina social, Antonio Ferrero, conosciuto con il nome di […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sanità

Ospedale di Chivasso, si potenzia l’integrazione con il territorio in fase di dimissione

Come rappresentato nel Comitato dei Sindaci del Distretto Chivasso-San Mauro di giovedì scorso, ieri, martedì 1° […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sanità

Il Chivassese si mobilita per il suo ospedale. Il sindaco Castello scrive al presidente Cirio

Il Chivassese si mobilita per il suo ospedale. Il sindaco Castello scrive al presidente Cirio C’erano […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy