30/07/2021

Sanità

Pronto soccorso, l’assessore alla Sanità: “Riapriremo quando ci saranno le risorse”

CONDIVIDI

Alla fine, la montagna ha partorito il topolino: dopo innumerevoli richieste l’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi ha incontrato, nella serata di ieri, giovedì 29 luglio, i sindaci canavesani che amministrano i comuni che fanno parte del bacino di utenza dell’Asl T04. Il tema è quello, scottante, che tiene banco da alcuni mesi: la riapertura del pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè e il punto di primo soccorso dell’ospedale di Lanzo. a Richiedere con urgenza un incontro in una lettera era stato nei giorni scorsi anche il portavoce dell’Area Omogenea del Canavese Occidentale Alberto Rostagno, sindaco di Rivarolo Canavese. Una lettera che è stata contestata da alcuni sindaci e che, forse è costata, la mancata convocazione del portavoce all’incontro al quale hanno preso parte invece i sindaci di Chivasso, Ciriè, Cuorgnè, Ivrea e gli assessori dei Comuni di Lanzo e Settimo Torinese. Al vertice ha preso parte anche il vicepresidente della Commissione Sanità della Regione Piemonte Andrea Cane.

Si è parlato, com’era prevedibile delle emergenze e delle criticità che assillano l’azienda sanitaria canavesana. L’assessore Icardi ha ribadito che, nonostante le difficoltà riscontrate nel reperire le risorse necessarie per garantire la riapertura e il funzionamento dei Pronto soccorso-Dea, la sua intenzione è quella di riaprire tutte le strutture non appena saranno disponibili le risorse professionali necessarie.

Ma sul tavolo c’è anche la questione dell’incompleta erogazione dei servizi di emergenza dei Dea di primo livello negli ospedali di Chivasso, Ciriè e Ivrea. L’assessore ha assicurato che sono state adottate tutte le misure possibili necessarie per reclutare il personale sanitario occorrente anche a costo di reperirlo in altre Asl.

Al termine dell’incontro, svoltosi in un clima di costruttiva franchezza, l’assessore Icardi ha rassicurato i presenti che sulla continuità del funzionamento dell’ospedale di Settimo Torinese e sulla realizzazione del nuovo ospedale di Ivrea e del Canavese, la Regione Piemonte e l’Asl T04 non faranno mancare il loro impegno e pieno appoggio.

18/09/2021 

Cronaca

Chivasso: muore a 30 anni durante un intervento di fecondazione assistita. Voleva diventare mamma

È morta a trent’anni appena compiuti nel tentativo di avere un figlio con la fecondazione assistita. […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 237 nuovi contagi e quattro decessi. Migliora la situazione negli ospedali

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 237 nuovi […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Eventi

Chivasso: a Zagatti il Nocciolino d’oro. A Pecco Bagnaia quello d’ Tola e alla Ventura quello di Diamante

È giunta alla 25ma edizione la “Festa dei Nocciolini” di Chivasso che avrà luogo da venerdì […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Sanità

Campagna anti Covid in Piemonte: ai grandi eventi vaccino e tampone gratuito per il Green Pass

Nuova iniziativa della Regione Piemonte per favorire la vaccinazione: i cittadini con domicilio sanitario sul territorio […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Cronaca

Fausto Desalu, il campione olimpico della 4×100 di Tokio ha scelto Ceresole per trascorrere le vacanze

Il campione olimpico della 4×100 di Tokio ha scelto Ceresole per concedersi qualche giorno di vacanza […]

leggi tutto...

17/09/2021 

Sanità

Effetto Green Pass: raddoppiate le adesioni. Oggi, 17 settembre, sono state oltre 4mila

Sono raddoppiate in Piemonte le adesioni quotidiane alla vaccinazione dopo l’estensione dell’uso del Green Pass. Oggi, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy