19/04/2022

Cronaca

Canavese, controlli della Polstrada sulle strade nel week pasquale: 15 le patenti ritirate

CONDIVIDI

Il ponte di Pasqua ha oltremodo impegnato gli agenti della polizia stradale nel controllo delle strade canavesane e piemontesi. Questo il bilancio: quindici persone denunciate per guida in stato di ebbrezza in tangenziale, nelle strade e autostrade di competenza della forza di polizia. In particolare, in due casi, gli agenti di polizia hanno proceduto al sequestro dell’auto oltre alla denuncia perché gli automobilisti sono stati trovati con un tesso alcolemico oltre tre volte il limite massimo consentito dalla legge.

L’obiettivo ultimo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo Operativo RoadPol.

Lo scopo della campagna “Seatbelt” (Cinture di Sicurezza), svoltasi nel periodo dal 4 al 10 aprile 2022, è stato quello di verificare efficacemente, su tutte le arterie europee di grande viabilità, il corretto utilizzo delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta da parte di conducenti e occupanti di veicoli a motore, con particolare riguardo ai seggiolini per bambini, in sinergia con tutte le Forze di Polizia Stradale dell’Unione Europea che operano con le medesime modalità, con strumenti omogenei e per l’obiettivo comune.

A questo scopo il Compartimento Polizia Stradale per il Piemonte e la Valle d’Aosta ha predisposto sull’intero territorio di competenza l’effettuazione, per tutto il periodo in questione, sulle ventiquattrore, controlli mirati, in particolar modo sulle arterie autostradali e di grande comunicazione.

Nella settimana sono stati quindi, effettuati 507 posti di controllo, con l’impiego di altrettante pattuglie, che hanno consentito di verificare la regolarità di 2.805 veicoli e di sanzionarne 422 di cui 175 per le violazioni specifiche in materia di sistemi di ritenuta.
Interessante rilevare come la percentuale dei sanzionati per la violazione specifica (il 6% sul totale dei fermati) si sia dimezzata rispetto allo scorso anno (lo scorso anno erano state elevate 140 sanzioni su 1.200 fermati con una percentuale del 12%) a dimostrazione della crescente sensibilità degli utenti per il corretto uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta.

 

26/05/2022 

Cronaca

Ndrangheta, Ruffino: “Non sottovalutare la presenza su territorio, rafforzare controlli su Pnrr”

“L’allarme lanciato dal presidente Draghi e dal procuratore generale di Torino, Francesco Saluzzo, deve farci mantenere […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Cronaca

Strage di Rivarolo: per la psichiatra Renzo Tarabella non è in grado di intendere e di volere

Renzo Tarabella, il pensionato di 85 anni che il 10 aprile dello scorso anno uccise a […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Eventi

“Parchi da vivere”: sul sito della Regione una pagina web dove pubblicare le proprie fotografie

Ci si trova in un parco naturale del Piemonte? Si ha davanti a te un panorama […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Economia

Turismo congressuale in Piemonte dopo la pandemia: opportunità che richiede nuovi approcci

Un’agenzia regionale di attrazione a capitale misto pubblico-privato. La promozione anche utilizzando le reti di studenti, […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Cronaca

Tragedia a Nole Canavese: ex poliziotto spara alla madre e poi si uccide. La donna è gravissima

Tragedia in via Grazioli a Nole Canavese: prima ha sparato alla madre e ha rivolto l’arma […]

leggi tutto...

26/05/2022 

Cronaca

Burocrazia più snella per la pulizia degli alvei dei fiumi: Fava (FI): “Così fronteggiamo le alluvioni”

La Giunta regionale ha dato il via libera alla seconda stagione di interventi di pulizia degli […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy