28/03/2022

Cronaca

Canavese: due milioni di euro dalla Regione destinati ai comuni colpiti dall’alluvione del 2020

CONDIVIDI

E’ in arrivo il quarto pacchetto di contributi che la Regione Piemonte destina ai Comuni, alle Province e agli altri enti locali per la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza, mitigazione del rischio e ripristino delle opere di difesa spondale. In totale, sono 324 gli interventi di opere pubbliche legati all’alluvione del 2-3 ottobre 2020, che interesseranno molti Comuni canavesani.

“La Regione conferma il suo impegno nel reperire le risorse per dare un aiuto concreto soprattutto alle realtà più piccole che hanno oggettive difficoltà a trovare i fondi per riparare i danni causati dalle piogge violente dell’autunno di due anni fa – spiega il presidente leghista della Seconda commissione Mauro Fava –. Grazie all’incessante lavoro degli uffici e della Giunta sono stati sbloccati i fondi necessari per una gran mole di opere e a beneficiarne saranno molti Comuni canavesani che avevano bisogno di interventi considerevoli. Tra gli stanziamenti più considerevoli, 300mila euro a Bollengo per la sistemazione della viabilità comunale e 300mila euro a Issiglio per la messa in sicurezza della confluenza tra il torrente Chiusella e il Savenca. Altri fondi ingenti arriveranno a Cuorgnè (100mila euro) e ai paesi delle valli Orco e Soana. E’ una grande notizia per il nostro territorio, un risultato ottenuto grazie anche al contatto costante con le Amministrazioni locali e ai vari sopralluoghi condotti in tutte le zone colpite dagli eventi alluvionali. Un risultato che ripaga del grande lavoro svolto”.

Nel dettaglio, la Regione finanzierà le seguenti opere in Canavese, comune per comune:

Bollengo: 300mila euro per la sistemazione della viabilità comunale con interventi sulle opere di sostegno e di regimazione delle acque piovane;
Carema: 66mila 500 euro per il consolidamento della parete rocciosa in località Cou con rete paramassi
Ceresole Reale: 100mila euro per il ripristino delle opere di protezione della sponda destra del torrente Orco in località Chiapili inferiore;
Cuorgnè: 130mila euro per lavori di movimentazione del materiale litoide nell’alveo del torrente Orco a monte dell’attraversamento della Sp460 e ripristino delle difese spondali;
Foglizzo: 100mila euro per la movimentazione del materiale litoide nell’alveo del torrente Orco a valle dell’immissione del torrente Malesina e in prossimità della Sp460;
Ingria: 60mila euro per la realizzazione di difese spondali sulle due sponde del rio Ingria, a monte e a valle della strada comunale per località Camprovardo;
Issiglio: 300mila euro per la ricostruzione delle scogliere e sistemazione idraulica della confluenza del torrente Chiusella con il torrente Savenca a protezione dell’abitato, della tubazione dell’acquedotto e del depuratore;
Quincinetto: 230mila euro per la sistemazione della strada comunale a monte e a valle in località Manservera vicino al ponte Granin;
Ribordone: 144mila euro per il rinforzo strutturale della spalla sinistra del ponte sul torrente Ribordone in località Furnè;
Ronco Canavese: 100mila euro per il ripristino della passerella pedonale sul torrente Forzo in località Boschettiera, con il rifacimento della pila e realizzazione di una difesa spondale sulla sinistra idrografica; 120mila euro per la sistemazione idraulica del torrente Soana a valle del ponte per località Montelavecchia;
Rueglio: 100mila euro per la movimentazione del materiale litoide lungo il torrente Chiusella e il ripristino della strada di accesso a regione Vigneia;
Sparone: 100mila euro per il consolidamento della difesa spondale lungo il torrente Ribordone in località Peretti, località Gera e in via Giotto;
Tavagnasco: 35mila euro per la realizzazione di una scogliera sulla sponda destra del torrente Renanchio;
Valprato Soana: 100mila euro per interventi su tre passerelle danneggiate lungo il torrente Campiglia, in località Sacro Cuore Azaria, Cugnona e ad ovest di Barmaion; 35mila euro per un intervento di sotto-murazione della difesa in massi esistente sulla sponda destra idrografica sul torrente Piamprato, a valle del ponte di accesso alla loclaità Balme; 150mila euro per interventi sul torrente Campiglia, poco a monte della Sp48 e alla confluenza nel torrente Soana, di ripristino delle difese spondali, di formazione delle soglie/briglie di consolidamento e di movimentazione del materiale litoide nel pressi del Soana;
Vistrorio: 100mila euro per la sotto-murazione delle scogliere sulla sinistra del torrente Chiusella in zona Campo sportivo e movimentazione del materiale litoide.

22/05/2022 

Sport

Ciclismo: Giulio Ciccone vince la tappa Rivarolo Canavese-Cogne. A Carapaz la maglia rosa

Un Giro d’Italia così imprevedibile non si era mai visto: se la tappa Santena Torino (la […]

leggi tutto...

22/05/2022 

Sanità

Sanità: anche all’Asl T04 mancano i fondi per pagare le indennità al personale. Il Nursind: “È inaccettabile”

Dopo la segnalazione del Nursind sulle criticità registrate nelle altre Aziende Piemontesi, il Nursind torna alla […]

leggi tutto...

22/05/2022 

Cronaca

I volontari hanno ripulito il territorio dai rifiuti. Oglianico è adesso un paese più pulito

Da ieri, sabato 21 maggio, Oglianico è un pese più pulito e presentabile grazie all’iniziativa “We […]

leggi tutto...

22/05/2022 

Cronaca

Ozegna: il Comune compra all’asta il castello dei Conti di San Martino per 210 mila euro

Dopo anni di incertezze sulla possibilità di poter contare su risorse finanziarie adeguate, il Comune di […]

leggi tutto...

21/05/2022 

Sport

La Hope Running di Chivasso partecipa alla staffetta solidale nazionale “Run4Hope Massigen”

Sabato 21 maggio ha avuto luogo lo start della seconda edizione della “Run4Hope Massigen” a beneficio […]

leggi tutto...

21/05/2022 

Cronaca

“Furbetti” a Chivasso: percepivano il reddito di cittadinanza, ma lavoravano in “nero”

Percepivano il reddito di cittadinanza, ma lavoravano in nero in un bar e in una pizzeria. […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy