26/12/2015

Cronaca

Canavese: a febbraio la sentenza sull’arbitrato Asa. Se sarà sfavorevole chi pagherà i 50 milioni?

Canavese

/
CONDIVIDI

A rilanciare lo “scottante” tema dell’arbitrato Asa di Castellamonte è il sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto. Entro il prossimo mese di febbraio è attesa la sentenza del giudice del tribunale di Ivrea e più di un comune inizia già a pensare, in caso di sentenza sfavorevole,  a come riuscire la fronteggiare il pagamento della propria quota di debiti dovuti al fallimento del consorzio che gestiva, tra le altre attività, la raccolta e smaltimento dei rifiuti per 51 comuni canavesani. Sulle amministrazioni socie dirette e indirette pende la spada di Damocle di un “buco” di oltre cinquanta milioni di euro da colmare.

Una versa debàcle per una pletora di amministrazioni comunali che sono alle prese con bilancio più che risicati. “Penso che in caso di sentenza sfavorevole da parte della magistratura il problema rischia di trasformarsi in una tragedia economica di ampie proporzioni – afferma il primo cittadino di Cuorgnè -. Indipendentemente dai ricorsi che verranno fatti in caso di sentenza sfavorevole da parte del tribunale di Ivrea, è innegabile che il problema esiste e che andrebbe affrontato a livello territoriale”. Per le amministrazioni comunali maggiormente esposte, il rischio default potrebbe essere una realtà più che concreta qualora dovesse trovarsi dover pagare un debito consistente. Qualche esempio su tutti: : Ozegna dovrebbe versare 400mila euro, Feletto 800mila. Cifre che si avvicinano alla consistenza dell’intero bilancio comunale.

Forse i comuni che fanno parte dell’Area Omogenea del Canavese Occidentale, e tra loro la maggior parte erano diretti e indiretti del consorzio, dovrebbero dare vita ad un confronto e a una strategia comune. Perché prima o poi, il grave problema economico dovrà essere affrontato e risolto per evitare che la “voragine” Asa debba in seguito pesantemente gravare sulle spalle dei cittadini.

26/01/2021 

Cronaca

Lavoratrici e lavoratori in disagio economico senza ammortizzatori: prorogato il bando al 29 gennaio

E’ prorogato fino alle ore 12.00 del 29 gennaio 2021 lo sportello per la presentazione delle […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Sanità

Emergenza Covid: oggi in Piemonte 728 nuovi contagi, 38 decessi. In calo i ricoveri ordinari

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle ore 16,30 di oggi, martedì 26 gennaio, l’Unità di […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Cronaca

Deposito nazionale scorie nucleari. Cirio: “Si cambi il metodo. Il Piemonte ha già fatto la sua parte”

“Dobbiamo darci un metodo diverso perché il Piemonte sul nucleare la sua parte l’ha già fatta, […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Cronaca

Fiano, aveva trasformato un capannone in una serra per la coltivazione della cannabis. 33enne nei guai

Aveva avviato un’illecita coltivazione di cannabis e per questa ragione un 33enne di Fiano è finito […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Sanità

Covid, sì del Comitato Etico Interaziendale alla sperimentazione dei test salivari made in Piemonte

Il Piemonte partirà con una sperimentazione sui #testsalivari per la ricerca del Covid. Il via libera […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Cronaca

Chivasso: ubriaco aggredisce un passeggero per rapinarlo. I carabinieri arrestano un 53enne

Arrestato da carabinieri per aver aggredito e tentato di rapinare un passeggero. A finire nei guai […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy