Canavese, 140 milioni di euro di fondi governativi per costruire il nuovo ospedale di Ivrea

30/07/2020

CONDIVIDI

L'assessore regionale alla Sanità ha confermato in Consiglio Regionale che realizzare la nuova struttura sanitaria è un priorità. I consiglieri Pd Mauro Salizzoni e Alberto Avetta: "Finalmente si inizia a ragionare sulle cifre"

Centoquaranta milioni di euro, provenienti da fondi governativi, per realizzare il tanto sospirato nuovo ospedale di Ivrea. La conferma che la previsione è un fatto reale è arrivata dall’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi in Consiglio regionale. Sulla vicenda intervengono i consiglieri regionali del Pd Alberto Avetta e Mauro Salizzoni.

“Finalmente si comincia a ragionare in termini concreti del nuovo ospedale di Ivrea, e soprattutto si comincia a definire qualche cifra: l’assessore alla Sanità Luigi Icardi, rispondendo ad un Question time sull’edilizia sanitaria, ha dichiarato che sono previsti 140 milioni di euro di fondi governativi per la realizzazione del nuovo ospedale dell’Asl T04. Grazie al nostro Ordine del giorno approvato a suo tempo, eravamo riusciti a far inserire Ivrea tra le priorità dei futuri progetti di edilizia sanitario – spiegano -. Oggi registriamo un significativo passo in avanti, e di questo ringraziamo Icardi. Ora, però, occorre un confronto serrato tra la Regione e il territorio, per arrivare a definire in tempi rapidi la soluzione migliore sulla localizzazione del nuovo presidio ospedaliero. La Regione subito dopo l’estate ascolti tutti gli interessati ma poi si assuma la responsabilità della decisione”.

La dichiarazione del consigliere regionale Alberto Avetta (PD) e del vice Presidente del Consiglio regionale Mauro Salizzoni, è giunta a margine del dibattito sul Question time relativo ai fondi Mes e ai progetti di edilizia sanitaria.

“I 37 miliardi che il Mes metterebbe a disposizione del nostro Paese per spese legate all’emergenza sanitaria rappresentano un’occasione importante per ridisegnare la sanità territoriale, per costruire nuovi ospedali e ammodernare strutture sanitarie inadeguate – spiegano i due esponenti politici del Partito Democratico -. In caso di auspicabile attivazione del Mes da parte del nostro Paese, occorre anche in Piemonte farsi trovare pronti con un disegno complessivo degli interventi sull’edilizia sanitaria. Il nostro auspicio è che si possano utilizzare i finanziamenti europei anche per la realizzazione del nuovo ospedale di Ivrea, dal momento che non saranno sufficienti 140 milioni, essendo il costo complessivo stimato in circa 300 milioni”.

Leggi anche

26/09/2020

Volpiano: “Family Care”, l’albo comunale per baby-sitter per fornire supporto alle famiglie

“Family Care Volpiano” è l’iniziativa dell’amministrazione comunale per fornire alle famiglie un supporto nella ricerca di […]

leggi tutto...

26/09/2020

Coronavirus in Piemonte: un decesso (zero oggi), 107 nuovi contagiati e 60 pazienti guariti

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, alle 16,30 di oggi, sabato 26 settembre, i […]

leggi tutto...

26/09/2020

Piverone e Roppolo in lutto per la scomparsa a 56 anni di Tiziano Bonato, caposquadra Aib

È prematuramente scomparso all’età di 56 anni Tiziano Bonato, caposquadra del corpo Aib e da sempre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy