12/12/2015

Cronaca

Brandizzo, telefona ai carabinieri: “Venite, ho ucciso mio cognato”. Ma era un falso allarme

Brandizzo

/
CONDIVIDI

La drammatica telefonata era giunta al centralino del 112 nella serata di ieri poco prima delle 20,00. Una voce maschile e concitata aveva affermato: “Ho ucciso mio cognato, venite!” L’allarme è scatta immediato. I carabinieri iniziano le ricerche. Poco dopo la telefonata viene  effettuata decine di volte anche al 112, ai vigili del fuoco e al 118. Gli investigatori hanno iniziato a controllare: la prima telefonata era partita da Brandizzo, le altre da diverse zone di Torino.

Ci sono volute alcune ore per rintracciare e fermare il presunto omicida. L’uomo ha 57 anni ed è conosciuto dalle forze dell’ordine. In poco tempo si è scoperto che non aveva ucciso nessuno. I carabinieri hanno fatto in fretta a verificare: non appena ricevuta la telefonata si sono recati nell’abitazione di Brandizzo che l’uomo al telefono aveva indicato come teatro dell’omicidio. La casa era perfettamente in ordine e non c’era traccia di sangue.

I militari hanno tentato di rintracciato telefonicamente la presunta vittima. Appurato che non era stato commesso nessun delitto, gli uomini dell’Arma si sono messi alla ricerca dell’uomo che aveva effettuato la telefonata e lo hanno ritrovato, dopo alcune ore, in pieno centro a Torino. Non ha spiegato per quale ragione aveva telefonato e adesso rischia la denuncia per procurato allarme.

Dov'è successo?

30/11/2022 

Economia

Valperga: “Spazi di società” propone l’incontro “Scosse energetiche. Come difendersi?”

Il Circolo associativo Spazi di società, attivo nei locali della Soms di Valperga, con l’intento di […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Torre Canavese: a fuoco il tetto di una villetta. Pompieri al lavoro per domare le fiamme

A fuoco il tetto di un’abitazione a Torre Canavese. L’incendio è divampato intorno alle 18,30 di […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Canavese: chiuse al traffico per lavori di consolidamento le strade provinciali di Ceres, Rocca e Caravino

Strada provinciale 80 di “Caravino”, Strada provinciale 33d02 “della Val Granda – coll. Ceres”, Strada provinciale […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Economia

Economia: “IoLavoro” torna in presenza a Torino dopo il primo appuntamento di Biella

Dopo tre anni di edizioni digitali “IoLavoro” torna in presenza: il 25 novembre lo è stato […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Il sindaco di Chivasso annuncia la revoca della cittadinanza onoraria ad un quadrumviro della Marcia su Roma

“Il centenario della Marcia su Roma avrà un’eco a Chivasso, ma di tenore diametralmente opposto ai […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Gli orfani ucraini senza corrente elettrica. La memoria viva: “Ridiamo la luce agli angeli di Mariupol”

Dalla struttura ucraina che ospita gli orfani sfuggiti alla distruzione di Mariupol giunge un appello disperato: […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy