22/12/2015

Cronaca

“Addio Laura. Il cammino ti sia lieve”. L’ultimo saluto di Ivrea all’ultimogenita di Adriano Olivetti

Ivrea

/
CONDIVIDI

Tutta la città si è fermata quest’oggi per tributare l’ultimo saluto a Laura Olivetti, ultimogenita di Adriano, scomparsa nella serata di sabato scorso per una grave malattia. Ha scelto la sua casa che sorge sul Monte Navale per esalare l’ultimo respiro. Nella città dove aveva visto la luce. Nella città dove il padre aveva creato una realtà che tutto il mondo ci ha invidiato per decenni. Non solo Ivrea ma anche tutto il Canavese è in lutto. Con Laura Olivetti scompare il simbolo dell’impegno e della genialità canavesana.

Parecchie centinaia di eporediesi e canavesani sono sfilate in religioso silenzio nella camera ardente allestita dall’Amministrazione comunale nella sala consigliare di Palazzo di Città. E un’immensa folla ha partecipato alla Santa Messa in Duomo celebrata dal vescovo monsignor Edoardo Cerrato. Laura Olivetti ha dedicato la sua vita a guidare la Fondazione dedicata alla figura del padre. A quel padre al quale assomigliava tanto e non solo nei tratti somatici ma nel carattere forte e determinato e nel coraggio di difendere fino all’ultimo le proprie scelte.

Ivrea e il Canavese perdono una figura culturale di grande riferimento. Dopo la laurea ha collaborato con la cattedra di Igiene Mentale della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università “La Sapienza” di Roma. Laura Olivetti si è anche occupata del problema dei rifugiati e ha dedicato gran parte della vita, in seno alla Fondazione che porta il nome del padre, alla costituzione dell’archivio storico. Tra le altre alte cariche che ha ricoperto figura anche quella di membro della Awr (l’Associazione per lo studio del problema mondiale dei rifugiati).

Nel 1979 fu anche Mugnaia del Carnevale di Ivrea. Nel passato, in occasione del centenario della fondazione dell’Olivetti, promosse la candidature di Ivrea a patrimonio dell’Umanità. Donna di grande spessore morale, Laura Olivetti, si dedicò con grande energia ai problemi sociali che affliggono gran parte dell’umanità. Quest’anno ha ricevuto il Premio Unesco “Ombre della Sera” alla Cultura ed era membro dell’organizzazione che riunisce i responsabili delle Fondazioni di tutto il mondo.

Dov'è successo?

19/10/2020 

Cronaca

Valli di Lanzo: due alpinisti bloccati nel gelo e nella neve in quota per 7 ore. Salvati dal Soccorso Alpino

Sono rimasti bloccati in mezzo al gelo e alla neve sulla Cresta dell’Ometto a 2.700 metri […]

leggi tutto...

19/10/2020 

Sanità

Coronavirus: 5 decessi, 933 nuovi contagiati, 103 ricoveri ordinari. Casi in crescita anche in Canavese

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.379 […]

leggi tutto...

19/10/2020 

Politica

Sanità, il consigliere Pd Valle polemizza: “Cirio fa lo struzzo, ma presto la realtà presenterà il conto”

Le rassicurazioni fornite dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio sulla situazione epidemiologica regionale non hanno […]

leggi tutto...

19/10/2020 

Cronaca

Trasporti, dopo il nuovo Dpcm si teme il caos. Mauro Fava (Lega): “Presto i nuovi orari”

La rete del trasporto pubblico locale verrà riorganizzata per adeguarsi alle nuove disposizioni contenute nel Dpcm […]

leggi tutto...

19/10/2020 

Cronaca

Volpiano, troppi docenti in isolamento per il Covid. Chiude la scuola secondaria “Alighieri”

Il messaggio pubblicato sul sito web della scuola secondaria “Dante Alighieri” di Volpiano è lapidario: “A […]

leggi tutto...

19/10/2020 

Cronaca

Nuovo Dpcm: nessuna serata per bar e ristoranti. I sindaci decideranno sul “coprifuoco”

Nella conferenza stampa di domenica sera, il premier Giuseppe Conte ha illustrato le misure restrittive contenute […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy