07/04/2018

Politica

San Francesco: approvato il bilancio che chiude oltre i sei milioni. 409mila euro per le opere pubbliche

CONDIVIDI

Nella seduta di mercoledì 4 aprile, il Consiglio comunale di San Francesco al Campo ha approvato il conto consuntivo del bilancio 2017. I numeri forniscono la fotografia di un bilancio sano e consolidato, che conferma la piena ed efficace operatività del Comune in tutti gli ambiti, dalla gestione della parte corrente agli investimenti nelle opere pubbliche, dall’erogazione dei servizi per i cittadini fino alle importanti e consistenti spese nei settori della scuola e delle politiche sociali.

Il conto consuntivo del bilancio 2018 ammonta a euro 6.192.869,54. L’avanzo di amministrazione – immediatamente investito in opere pubbliche – è di 409mila  euro. Fra i principali capitoli di spesa, figurano poco meno di 1.450.000 euro per le spese correnti, ossia quelle necessarie al funzionamento della “macchina comunale”: dalle spese per il personale a quelle per il mantenimento e la gestione degli edifici comunali (scuole comprese). Per l’istruzione, le politiche scolastiche e il diritto allo studio, nel 2017 sono stati spesi circa 773.000 euro. Per la famiglia e le politiche sociali, l’investimento è stato di 325.000 euro.

A 142.000 euro ammontano le spese nell’ambito delle politiche giovanili, sport e tempo libero. Sono stati inoltre spesi circa 29.700 euro per la valorizzazione del turismo e circa 15.700 euro per la promozione delle attività aggregative e ricreative. All’ordine del giorno della stessa seduta del Consiglio comunale, inoltre, erano anche due importanti variazioni di Bilancio, necessarie per consentire l’immediato reinvestimento dell’avanzo di amministrazione. Il Consiglio ha infatti ratificato la delibera di Giunta n. 32 del 14 febbraio su una variazione di 125.219,79 euro al Bilancio di previsione pluriennale 2018/2020 e approvato una seconda variazione di 283.780,21 euro al bilancio di previsione 2018 e pluriennale 2018/2020. La somma di queste due cifre, come si può notare, è 409.000 euro, ovvero l’ammontare esatto dell’avanzo di amministrazione.

Tale somma, che deve essere spesa entro la fine dell’anno in corso, contribuirà al finanziamento di alcune importanti opere pubbliche. Tra queste, si segnalano in particolare: la realizzazione della rotatoria sulla via Torino, in borgata Centro, all’incrocio con via Lombardore e la Strada p 20; la messa in sicurezza e l’ampliamento di un tratto di via Perrero, con la regimazione delle acque superficiali; il primo lotto del progetto di ampliamento e sistemazione di via Costa, nel tratto compreso fra l’accesso alla borgata Banni e l’incrocio con via Malanghero; la messa in sicurezza dell’incrocio tra le vie Torino e Costa, con la canalizzazione delle corsie di traffico e la realizzazione del tratto di marciapiede su via Torino tra la fermata dello scuolabus (all’altezza del civico 45) e l’incrocio con via Diani; la manutenzione straordinaria del cimitero, con il rifacimento delle guaine impermeabili protettive sulla copertura dei blocchi di loculi e tombe; il secondo lotto dell’opera di ristrutturazione ed efficientamento energetico dell’edificio della scuola media “Mario Costa”, con la sostituzione della caldaia e l’applicazione di un sistema “a cappotto” intorno all’edificio per il massimo risparmio energetico.

Dov'è successo?

15/01/2021 

Sport

La biellese Clelia Zola neopresidente Fidal Piemonte: “Riporterò unità nell’atletica regionale”

Clelia Zola è il nuovo Presidente del Comitato Regionale della Fidal Piemonte per il quadriennio 2021/2024. […]

leggi tutto...

14/01/2021 

Cronaca

Forno Canavese: stroncato da un malore improvviso. Operaio 44enne di Rivara muore in fabbrica

È morto all’improvviso, stroncato da un malore che non gli ha lasciato scampo. A perdere la […]

leggi tutto...

14/01/2021 

Sanità

Emergenza Covid: in Piemonte oggi 889 casi positivi. 21 i morti. 887 i pazienti guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI Alle 17,30 di oggi, giovedì 14 gennaio, l’Unità di Crisi della Regione […]

leggi tutto...

14/01/2021 

Economia

Il sindacalista Fabrizio Bellino (Fiom-Cgil): “Il Canavese deve continuare a essere competitivo”

Il Canavese deve tornare ad essere più competitivo. È un imperativo in questo momento in cui […]

leggi tutto...

14/01/2021 

Economia

“Bretella” di Lombardore, il consigliere regionale Fava: “Opera strategica per il rilancio del Canavese”

Sull’urgenza che la tanto paventata realizzazione della variante di Lombardore riveste per le aziende canavesane, il […]

leggi tutto...

14/01/2021 

Economia

Polo dello stampaggio: gli imprenditori pensano a un Comitato che faccia “pressing” sulla politica

L’imprenditore canavesano Fabrizio Rosboch non ha dubbi: è la mobilitazione del territorio a essere l’ultima carta […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy