30/09/2020

Eventi

Volpiano: il 4 ottobre nella chiesa dei santi Pietro e Paolo il concerto della rassegna “Organalia”

CONDIVIDI

Domenica 4 ottobre, alle 21, nella Chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo (Piazza Vittorio Emanuele II, 2) si terrà il concerto della 17ma edizione della rassegna musicale Organalia 2020. L’appuntamento – essendo per la tradizione cattolica il mese di ottobre dedicato alla Madonna – è costituito da un programma di musica sacra interpretato da due musicisti canavesani: il mezzosoprano Elisa Barbero e l’organista Sandro Frola.
In programma composizioni celebri come “O mio, Signor” dall’opera “Serse” di Händel, “Fac ut portem” dallo Stabat Mater di Rossini, “Ave Maria” di Bach-Gounod, “Panis Angelicus» di Franck, “Agnus Dei” di Bizet, oltre a pagine musicali di Mozart (Agnus Dei e Laudamus te) e, dalla “Messa da Requiem” di Giuseppe Verdi, “Liber Scriptus”.

“Di rarissimo ascolto, invece – si sottolinea nella presentazione – la parte organistica che testimonia la passione di Sandro Frola per la Musica Ceciliana di cui è eccelso cultore. Il pubblico di Organalia potrà ascoltare di Pietro Magri i Sei Fioretti Mariani op. 441, acquerelli musicali dedicati alla Beata Vergine Maria. Ma, parafrasando il Manzoni, Pietro Magri, chi era costui? Nato a Vigarano Mainarda il 10 maggio 1873, si formò al seminario di Faenza dove, dopo essere stato ordinato sacerdote. insegnò canto dal 1889 al 1894. Notevole fu la sua carriera musicale: chiamato da Lorenzo Perosi a Venezia, vi operò come maestro sostituto in San Marco, direttore della cappella di San Salvatore e maestro di canto al seminario e in altri istituti. Nel 1901 si trasferisce a Bari dove è maestro di cappella fino al 1910, anno in cui si trasferisce alla cattedrale di Lecce.

Nel 1912 assume l’incarico di maestro della cappella Eusebiana di Vercelli, succedendo a Raffaele Casimiri e, infine, nel 1919 si trasferisce a Oropa (BI) dove è organista e maestro di Cappella fino alla morte, avvenuta il 24 luglio 1937. Inoltre, non mancheranno pagine di Angelo Burbatti che fu organista e maestro di cappella nella Cattedrale di Ivrea per quarantuno anni, succedendo a Dino Sincero che era stato chiamato ad insegnare nel Liceo Musicale di Torino”.

L’ingresso ad entrambi i concerti è a libera offerta e si accede nel rispetto delle norme anti Covid-19 in vigore per l’ingresso nelle chiese. Il concerto è organizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la Parrocchia di Volpiano. Per il dettaglio dei concerti consultare il sito www.organalia.org.

 

 

27/10/2020 

Cronaca

Guerriglia urbana a Torino, il presidente Cirio: “Pene esemplari per i delinquenti”

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio stigmatizza le violenze che hanno caratterizzato una delle manifestazioni […]

leggi tutto...

27/10/2020 

Cronaca

Caluso: dopo la madre è morto anche il bimbo di 5 anni coinvolto in un tragico incidente stradale

E’ morto nella mattinata di ieri, lunedì 26 ottobre, il bambino di 5 anni vittima di […]

leggi tutto...

27/10/2020 

Sanità

Coronavirus: balzo in avanti del contagio. +2.458 casi positivi. 13 i morti a causa del Covid-19

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che, alle 19,30 di oggi, martedì 27 ottobre, […]

leggi tutto...

27/10/2020 

Cronaca

Covid-19 a Volpiano, chiusi l’ufficio anagrafe e l’asilo nido comunale per la presenza di casi positivi

L’ufficio Anagrafe del Comune di Volpiano è chiuso al pubblico da oggi, martedì 27 ottobre, fino […]

leggi tutto...

27/10/2020 

Cronaca

Ivrea: titolare di una piadineria multato di 400 euro per aver servito un cliente dopo le 18

Sanzione di 400 euro per aver servito una piadina a un cliente dopo le ore 18,00. […]

leggi tutto...

27/10/2020 

Cronaca

Nole, svaligiava le cassette delle offerte dei fedeli in chiesta. Arrestato dai carabinieri nomade 24enne

Lo hanno pedinato per parecchio tempo e alla fine i carabinieri lo hanno colto con le […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy