21/11/2021

Cronaca

Si è spenta a 17 anni Ginevra Demedici. Tutto il Chivassese ne piange la prematura scomparsa

CONDIVIDI

È stata strappata alla vita da un destino impietoso alla tenera età di 17 anni: e tutto il Chivassese piange il decesso di Ginevra Demedici che ha avuto luogo nella giornata di oggi domenica 21 novembre. Una morte che ha scioccato Chivasso e Caluso dove Ginevra frequentava il Liceo “Martinetti”. Ginevra Demedici era una ragazza “speciale”, una ragazza dallo spirito libero che amava la vita in ogni suo aspetto e dal carattere generoso e disponibile. Ginevra amava anche la danza, una disciplina che ha sempre praticato fin quando le sue condizioni di salute glielo hanno permesso.

In queste ore sono centinaia i post pubblicati da quanti la conoscevano: scritti impregnati di dolore, solidarietà e incredulità per una scomparsa così assurda che genera un dolore incolmabile. Ad esprimere le condoglianze alla famiglia è l’Istituto Musicale Comunale Leone Sinigaglia: “E’ con sincera commozione che annunciamo la prematura scomparsa di Ginevra, giovane nipote di Riccardo Ariagnio, fondatore e presidente onorario dell’Istituto Musicale Comunale Leone Sinigaglia”.

Anche il Liceo “Martinetti” di Caluso ha affidato ad un post su Facebook un commovente ricordo di Ginevra: “L’Istituto “P. Martinetti” si stringe alla famiglia nel ricordare l’amata Ginevra, il nostro angelo tornato in cielo troppo presto, ingiustamente rubato alle gioie della sua giovinezza e alle promesse del suo futuro. Ginevra cara, ti ricordiamo con il tuo sorriso fresco e i tuoi occhi di cielo, con le tue passioni e l’amore per la vita. Mancherai a tutti noi, ma sappiamo che in qualche modo non ci lascerai del tutto”.

Vicinanza ai famigliari è stata anche espressa dall’associazione “Nel Mondo di Alice” attiva in frazione Castelrosso di Chivasso: “Ciao Ginevra, Ti ricordiamo bene, piccola dolce bambina con gli occhi di cielo!

Non abbiamo giuste parole per descrivere la tristezza che ci ha invaso il cuore, né giuste parole per rincuorare la tua famiglia, ma abbiamo la certezza che tutti gli angeli sono venuti ad aspettarti ed ora starete festeggiando il tuo ingresso nel regno dei cieli. Dobbiamo però ancora chiederti un grande favore: asciuga gli occhi pieni di lacrime della tua mamma e del tuo papà. Aiutali a guardare oltre a tanta tristezza, trasmetti a loro la pace, l’amore e la serenità che tu stai provando. L’amore di Dio ti colmerà di gioia e noi guardando il cielo lo troveremo più blu. Un forte abbraccio”.

06/12/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 776 nuovi contagi e cinque decessi. I letti occupati sono 500. 483 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,45 di oggi, lunedì 6 dicembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cultura

Busano: in due libri le vicende delle famiglie Marchetto, protagoniste della storia del paese

Ha avuto luogo domenica 5 dicembre alle ore 16,30 presso il Salone Polivalente di Busano, la […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Nasce lo Sportello Energia Piemonte. Sosterrà i cittadini negli interventi energetici nelle abitazioni

È nato lo Sportello Energia che, aiutando a rispondere alle domande ed ai dubbi di chi […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Volpiano, consegnati dal sindaco Panichelli gli attestati del “Piemonte gentile e cortese”

Sabato 4 dicembre il sindaco di Volpiano Giovanni Panichelli ha consegnato gli attestati per la Giornata […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Da oggi entra in vigore il super green pass: ecco come, dove e quando usare il certificato verde

Da oggi, lunedì 6 dicembre entra in vigore il super green pass. Ma cosa cambia in […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Ivrea, i sindaci dell’Alto Canavese: “Il nuovo ospedale va costruito vicino all’autostrada”

Numerosi sindaci del Canavese occidentale e della Val Chiusella, ricevuta notizia che nella prossima Conferenza dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy