07/02/2022

Cronaca

Polizia stradale: nel 2021 contestate agli automobilisti oltre 40 mila infrazioni di vario genere

CONDIVIDI

É tempo di bilanci e come tutti gli anni, la Polizia Stradale tira le somme delle attività svolte durante il 2021.Sono state oltre 14 mila le pattuglie impiegate nella vigilanza stradale e nelle attività d’infortunistica stradale dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 che hanno permesso di controllare 38.295 persone e contestare 40.732 infrazioni. Nei servizi dedicati al contrasto dell’eccesso di velocità sono state rilevate 6905 violazioni che congiuntamente agli altri illeciti contestati hanno permesso il ritiro di 878 patenti di guida, la decurtazione di 49.503 “punti patente” e il ritiro di 972 carte di circolazione.

Sul fronte del contrasto della guida distratta e alterata si sono registrate 766 infrazioni per l’uso di cellulari durante la guida, 424 per condizioni alterate per ebbrezza alcolica e 10 conducenti denunciati per guida in stato di alterazione dopo aver assunto sostante stupefacenti. Nel 2021 diverse sono poi state le campagne dedicate al controllo e quindi al contrasto delle attività di trasporto, di merci e passeggeri, in violazione delle norme nazionali e comunitarie che regolano il settore, il cui mancato rispetto incide sulla sicurezza degli autotrasportatori e della circolazione stradale in generale. Durante dette attività sono state contestate 2.997 infrazioni, di cui 402 nel solo settore della sicurezza del trasporto di merci pericolose.

In ambito infortunistico, facendo un raffronto con le due annualità precedenti, dove il 2019 risulta più rappresentativo ed omogeno viste le importanti limitazioni di circolazione imposte nel 2020 dalle normative sul contenimento della pandemia da Covid-19, il personale della Polizia Stradale ha rilevato: 1170 incidenti (nel 2020 sono stati 877 mentre nel 2019 erano stati 1353), con una diminuzione percentuale del -13,5% rispetto al 2019, registrando una diminuzione del -30% degli incidenti con esito mortale (da 10 del 2019 ai 3 del 2021) e del -71,4% delle vittime (da 14 del 2019 a 4 del 2021). Sempre in diminuzione anche il dato degli incidenti con lesioni, che registrano una diminuzione del -21%, infatti nel 2019 i feriti erano stati 423 mentre nel 2021 sono scesi a 334.

Particolarmente efficace è stata anche l’attività di polizia giudiziaria che ha consentito di assicurare alla giustizia complessivamente 369 persone di cui 34 arrestate e 335 denunciate in stato di libertà.

05/12/2022 

Eventi

San Giorgio Canavese: un albero in vetro di Murano, per il Natale delle “Tre Terre Canavesane”

A chiusura di un anno, il 2022, intenso e pieno di eventi e di momenti da […]

leggi tutto...

05/12/2022 

Economia

Nuovo bando della Regione Piemonte per l’accesso delle pmi ai mercati internazionali. Le Info

Ammontano a 3 milioni di euro le risorse stanziate dalla Giunta regionale per consolidare la presenza […]

leggi tutto...

05/12/2022 

Cronaca

Castellamonte: aperta con otto giorni di anticipo la nuova rotatoria sulla provinciale 222

È stata aperta con otto giorni di anticipo rispetto al cronoprogramma dei lavori la circolazione a […]

leggi tutto...

05/12/2022 

Economia

Ivrea, il ministro Daniela Santanchè: “Il turismo industriale fa parte della nostra identità”

Il patrimonio industriale italiano, riconvertito e trasformato in musei d’impresa e in siti di archeologia industriale, […]

leggi tutto...

05/12/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: domani, martedì 6 dicembre, giornata senza pioggia ma con nuvole

Queste le previsioni del tempo per domani, martedì 6 dicembre, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Giornata […]

leggi tutto...

05/12/2022 

Cronaca

Rivarolo Canavese: da quattro giorni aule al freddo all’Aldo Moro. E gli studenti protestano

Da quattro giorni al freddo a causa della caldaia che funziona a intermittenza: stufi di stare […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy