02/02/2021

Cronaca

Pochi bus per gli studenti. Il consigliere regionale Fava (Lega): “Rafforzata la tratta Torino-Ivrea”

CONDIVIDI

Il consigliere regionale cuorgnatese della Lega, e presidente della commissione Trasporti di Palazzo Lascaris, Mauro Fava interviene in merito al caso sollevato da alcune mamme circa l’insufficienza dell’offerta di bus all’uscita delle scuole superiori ad Ivrea. Caso non isolato, visto che altre criticità sono emerse in queste prime settimane di didattica in presenza degli studenti delle scuole superiori.

“Abbiamo verificato prontamente la situazione con Gtt e Agenzia della mobilità, in seguito alle lamentele delle famiglie – spiega Mauro Fava –. Ed è stato inserito un bus supplementare sulla corsa 133 Ivrea-Torino in partenza alle 13.30. Evidentemente le criticità che si sono verificate derivano da un’errata comunicazione in sede di tavolo di coordinamento con gli istituti scolastici, perché non era stato sollevato il problema di organizzare delle corse di rinforzo in quell’orario, mentre ne erano state richieste ben due supplementari alle 14. Di qui l’insorgere del problema che è stato prontamente corretto. Nei primi giorni di attività della corsa supplementare, il bus è stato utilizzato da sei utenti, mentre la corsa ordinaria da 30, rispettando così la capienza ridotta secondo le norme anti-Covid”.

La linea Ivrea-Torino non è però l’unica che ha rivelato alcuni errori da correggere.

“Ci sono altre criticità in Canavese, soprattutto riguardanti gli studenti residenti nell’alta valle Orco, i residenti di Pertusio e le frazioni di Cuorgnè. Abbiamo lavorato per correggere orari e capienze dei bus che servono quelle tratte – aggiunge il consigliere cuorgnatese, che sta seguendo da vicino la situazione in stretto contatto con l’assessorato regionale ai Trasporti -. Sapevamo che l’inizio della didattica in presenza, con le limitazioni alla capienza dei bus derivanti dalle misure anti-Covid, avrebbe potuto far emergere alcuni problemi, considerata anche la complessità della gestione del servizio e l’ampio bacino di utenti che hanno certi istituti superiori. Mi spiace che all’inizio qualche studente sia stato penalizzato, ma gli uffici dell’Agenzia per la mobilità regionale e di Gtt hanno lavorato alacremente per risolvere ogni problema. Dal 18 febbraio, quando i ragazzi torneranno a scuola dopo i giorni festivi di Carnevale, partirà l’orario dei trasporti su gomma aggiornato e modificato per venire incontro alle richieste delle famiglie”.

02/12/2021 

Cronaca

Tenta una rapina in un negozio a Rivarolo senza riuscirci. Poco dopo il bandito colpisce a Salassa

Appena venti minuti: è il tempo occorso a un malvivente e al suo complice di tentare […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: boom di contagi. Superata la soglia dei 1.200 nuovi casi. Due i decessi. 606 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, giovedì 2 dicembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Cronaca

Chivasso: 30enne muore durante il prelievo degli ovociti. Per la clinica moldava è stato il Covid

Il suo sogno era quello di diventare mamma, ma è stato un sogno spezzato da un […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Appuntamenti

Chivasso: il 6 gennaio 2022 ritorna l’atteso e tradizionale “Mercà d’la Tola”. Aperte le adesioni

Il prossimo 6 gennaio l’Epifania continuerà a portarsi via le festività ma a Chivasso è atteso […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Lavoro

Piemonte, rivoluzione “Academy”. L’assessore Chiorino: “Connettiamo imprese e formazione”

“Connettere e valorizzare il sistema imprese con il sistema educativo e formativo è uno degli obiettivi […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Cronaca

Candia: due casi positivi a scuola. L’elementare “Simonetti” chiusa per Covid fino al 6 dicembre

Chiusura precauzionale della scuola Primaria. In questa settimana le lezioni sono state svolte in modalità DAD […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy