21/07/2021

Cronaca

Lombardore, bufera sulla Protezione civile. Volontari scatenano disordini alla Sagra della Salsiccia

CONDIVIDI

Doveva essere un inno alla gioia e al divertimento la prima edizione della “Sagra della Salsiccia” di Lombardore che anticipa la Festa Patronale di Sant’Agapito a Lombardore: e invece è finita nel peggiore dei modi con insulti e malumore. Un episodio causato non da partecipanti che avevano alzato, come si suol dire il gomito, ma da alcuni membri della Protezione civile che dovevano assicurare l’ordine pubblico e l’incolumità dei partecipanti.

È una “storiaccia” quella che ha caratterizzato questo evento tanto atteso. Tutto è accaduto dopo la mezzanotte tra sabato 17 e domenica 18 luglio. Stando a una prima ricostruzione pare che alcuni volontari della Protezione Civile, visibilmente ubriachi, si siano recati sulla pista da ballo, che fino ad allora si stava svolgendo in modo tranquillo, e hanno seminato scompiglio e disordini. Si è reso necessario l’intervento dei carabinieri e degli agenti della Polizia locale per riportare la situazione alla calma non senza una certa fatica. L’accaduto è stato fermamente condannato dal sindaco di Lombardore Rocco Barbetta che ha definito “gravissimo” il comportamento dei volontari della locale Protezione Civile e annuncia seri provvedimenti.

Anche il Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile di Torino al quale il Gruppo Comunale di Lombardore è iscritto. La presa di posizione, in questo caso è durissima: o si provvede all’allontanamento immediato dei volontari che sono resi protagonisti dell’increscioso episodio oppure si provvederà alla cancellazione del sodalizio (che nel frattempo è stato sospeso) dal Coordinamento del Volontariato.

Il presidente del Coordinamento territoriale del volontariato Civili di Torino Leonardo Capuano ha scritto in una nota: “Sono atteggiamenti e comportamenti lontani dalla nostra missione di aiuto e di supporto alla popolazione, alle amministrazioni Comunali e alle Forze dell’ordine. Considerato, che lo spiacevole episodio, sta destando clamore sui mezzi di informazione, discreditando tutti i volontari di Protezione Civile, nonostante gli anni di costante impegno al servizio della comunità, soprattutto in questo difficile periodo di pandemia, qualunque sia stato il fattore scatenante che abbia indotto tale comportamento, che in ogni caso non può essere giustificato, tale condotta prevede l’immediata espulsione dell’Associata facente parte del Coordinamento Territoriale di Torino.

Si è volontari sempre, sia quando si indossa la divisa, sia nelle vesti di cittadini attivi. Pertanto, sospendiamo in modo temporaneo, il Gruppo Comunale di Protezione Civile dal Coordinamento di Torino, in attesa che l’amministrazione del Comune di Lombardore ci comunichi, in modo ufficiale, l’allontanamento definitivo dei volontari che hanno provocato questo sgradevole fatto. Se i colpevoli non saranno allontanati – conclude Capuano – saremo costretti a dover procedere alla cancellazione del Gruppo dal Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Torino”.

30/07/2021 

Sanità

Pandemia: mascherine dal Piemonte a Cuba contro il Covid. L’isola caraibica è tra le più colpite dal virus

Il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, primo firmatario Marco Grimaldi […]

leggi tutto...

30/07/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi sono 287 nuovi casi positivi ma nessun decesso. 4 i ricoveri in Rianimazione

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 287 nuovi […]

leggi tutto...

30/07/2021 

Economia

Piemonte: crescono gli assunti a tempo indeterminato. Nuove risorse per l’apprendistato

Il primo semestre 2021 ha registrato una netta ripresa (+21,5% rispetto allo stesso periodo del 2020) […]

leggi tutto...

30/07/2021 

Cronaca

Piemonte: bando della Regione per tutelare le scuole di montagna. Stanziati oltre 500 mila euro

Continua l’attenzione della Regione per la tutela e la continuità delle scuole di montagna esistenti in Piemonte. […]

leggi tutto...

30/07/2021 

Cronaca

Borgofranco d’Ivrea: operaio cade nel canale e muore. Cinque indagati per omicidio colposo

Sono cinque le persone iscritte dalla procura di Ivrea nel registro degli indagati per la morte […]

leggi tutto...

30/07/2021 

Cronaca

Rivarolo: il luogotenente Mammino va in pensione. Per 28 anni è stato il punto di riferimento per la città

Dopo 41 anni, trascorsi al servizio dell’Arma e dello Stato, 28 dei quali trascorsi in qualità […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy