03/03/2021

Cronaca

Il premier Draghi ha firmato il nuovo Dpcm: cosa cambia per teatri, ristorazione, bar e sport

CONDIVIDI

Il presidente del Consiglio dei ministeri Mario Draghi ha firmato nella giornata di ieri, martedì 3 marzo, il nuovo DPCM che contiene le direttive mirate al contrasto della lotta alla pandemia di Coronavirus. Il nuovo decreto entrerà in vigore dal prossimo sabato 6 marzo a sabato 27 marzo. Confermato, ancora una volta il divieto di spostamento tra regioni o province autonome. Fanno eccezione, come è accaduto in precedenza gli spostamenti dovuti al lavoro, necessità o salute. Gli spostamenti devono essere autocertificati anche se indipendentemente dal colore delle regioni.

Rimane in vigore il coprifuoco dalle 22,00 alle 5,00 del mattino seguente. Per chi si trova in una zona arancione, come nel caso del Piemonte, è vietato lasciare il proprio comune mentre in zona rossa è vietato qualunque spostamento che non sia giustificato da reali motivi di necessità.
È consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata che si trova nella stessa Regione, tra le 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili non autosufficienti che con loro convivono.

Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00 e a un massimo di quattro persone per tavolo, a meno che siano tutti conviventi. Dopo le ore 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.
– Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio.
– Fino alle 22.00 resta consentita la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto. Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dai codici Ateco 56.3(bar e altri esercizi simili senza cucina) e47.25(commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati) l’asporto è consentito esclusivamente fino alle 18,00.

Nelle zone rosse dal 6 marzo è prevista la sospensione dell’attività in presenza delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia ed elementari. Resta garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Per quanto invece concerne le zone arancioni e gialle i presidenti delle regioni potranno disporre la sospensione dell’attività scolastica nei seguenti casi:
-nelle aree in cui abbiano adottato misure più stringenti per via della gravità delle varianti;
-nelle zone in cui vi siano più di 250 contagi ogni 100mila abitanti nell’arco di 7 giorni;
– nel caso di una eccezionale situazione di peggioramento del quadro epidemiologico.

Per quanto riguarda i musei, i teatri, i cinema e gli impianti sportivi nelle zone gialle si conferma la possibilità per i musei di aprire nei giorni infrasettimanali, garantendo un afflusso controllato.

Dal 27 marzo, sempre nelle zone gialle, è prevista l’apertura anche il sabato e nei giorni festivi. E ancora: dal 27 marzo, nelle zone gialle si prevede la possibilità di riaprire teatri e cinema, con posti a sedere preassegnati, nel rispetto delle norme di distanziamento. La capienza non potrà superare il 25% di quella massima, fino a 400 spettatori all’aperto e 200 al chiuso per ogni sala.
Restano chiusi palestre, piscine e impianti sciistici.

28/10/2021 

Sanità

Covid, il Piemonte è in zona bianca. Icardi: “Dalle armi spuntate ai risultati virtuosi di oggi”

“Ci siamo trovati a combattere con le armi spuntate, ma se oggi il Piemonte è saldamente […]

leggi tutto...

28/10/2021 

Cronaca

Busano-Pont-Valperga-Oglianico: il presidente della Regione Cirio visita le aziende canavesane

Giornata canavesana per il presidente della Regione Alberto Cirio, che ha raccolto l’invito del consigliere Mauro […]

leggi tutto...

28/10/2021 

Cronaca

Ivrea, fumo dall’autobus alla fermata. “Salta” la corsa e i pendolari rimangono a piedi

Il fumo ha iniziato a fuoriuscire dal vano motore dell’autobus così l’automezzo non ha potuto effettuare […]

leggi tutto...

27/10/2021 

Politica

Castellamonte: Astrid Sento è il nuovo vice responsabile organizzativo regionale della Lega

La castellamontese Astrid Sento è la nuova vice responsabile organizzativo regionale della Lega in Piemonte. La […]

leggi tutto...

27/10/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 228 nuovi contagi. Invariato il numero dei ricoveri in Rianimazione

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, mercoledì 27 ottobre l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

27/10/2021 

Sanità

Scuola, in Piemonte 21 focolai Covid e 185 classi in quarantena. Più colpiti i ragazzi dagli 8 agli 11 anni

Dal monitoraggio condotto dalla Regione Piemonte, nella settimana dal 18 al 24 ottobre, la situazione del […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy