15/02/2020

Gli arbitri di tutta Italia scenderanno in campo con il lutto al braccio per onorare Loris Azzaro

CONDIVIDI

Il mondo del calcio piange affranto l’improvvisa scomparsa di Loris Azzaro, il giovane di 25 anni allievo della Polizia di Stato e arbitro di calcio, che ha ha tragicamente perso la vita in un incidente stradale sull’autostrada Torino-Aosta mentre stava per raggiungere l’aeroporto di Caselle per imbarcarsi sull’aereo che dovevo condurlo a destinazione. Le cause del gravissimo incidente stradale che ha avuto luogo alle 6.00 della mattinata di oggi, sabato 15 febbraio sono in via di accertamento.

Residente ad Aosta, Loris Azzaro frequentava la scuola per gli agenti di polizia ad Alessandria ed era figlio del comandante della stazione dei carabinieri del capoluogo valdostano. Il giovane era un arbitro così promettente da essere promosso, la scorsa estate, a livello nazionale. La passione per il fischietto era pari a quella del poliziotto, una professione che Loris aveva deciso di intraprendere senza esitazione. Un’improvvisa scomparsa che ha causato il dolore dell’Associazione Italiana Arbitri.

In una nota l’Associazione Italiana Arbitri comunica che gli arbitri di tuttele categorie scenderanno nel fine settimana in campo indossando il lutto al braccio, quale segno di commosso orgoglio e fratellanza.

“Aveva solo 25 anni e la passione per l’arbitraggio. Questa mattina Loris, un giovane arbitro della Cai, allievo agente della Polizia di Stato, stava raggiungendo, in macchina, l’aeroporto. Da lì sarebbe partito per la sede della gara. Come migliaia di arbitri fanno ogni settimana. Un tragico incidente, alle sei del mattino, lo ha portato via ai suoi cari e a tutti noi. Non c’è altro da aggiungere, se non l’amarezza e il dolore di una giovane vita spezzata, mentre inseguiva un sogno. Il presidente dell’Aia Marcello Nicchi ed il vice Narciso Pisacreta, insieme ai componenti del Comitato Nazionale, al Responsabile della Cai Andrea Gervasoni e alla Commissione ed agli arbitri Cai, anche a nome di tutti gli arbitri italiani, esprimono alla famiglia di Loris Azzaro ed ai colleghi di Aosta, profondo cordoglio e vicinanza. Si uniscono, ai sentimenti di cordoglio, il Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale, Alfredo Trentalange, i Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali, il Segretario dell’Aia Francesco Meloni, il vice Segretario Massimo Solfanelli e il direttore Responsabile della Rivista “l’Arbitro” ed i coordinatori della Redazione.
Su disposizione del presidente dell’Aia, in accordo con il presidente della FIGC, tutti gli arbitri di tutte le categorie, impiegati nel fine settimana, scenderanno in campo indossando il lutto al braccio, come segno di commosso cordoglio e fratellanza”.

Lo straziante dolore di Gabriele Gravina, presidente della Figc:

Il Presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha espresso tutto il cordoglio del calcio italiano per la tragica scomparsa di Loris Azzaro: “La sua morte ci addolora e ci lascia sgomenti. Il calcio italiano si stringe alla famiglia in questo momento di grande dolore. La passione che anima giovani come Loris rappresenta una risorsa straordinaria per il nostro movimento, il suo ricordo vivrà sempre nella serietà e nello spirito di servizio che rende la classe arbitrale italiana un’eccellenza del nostro calcio”.

30/11/2020 

Cronaca

Lutto a Valperga: è morto all’età di 109 anni Franco Boggio, il tifoso granata più longevo d’Italia

È morto alla veneranda età di 109 anni Franco Boggio, residente a Valperga, il più longevo […]

leggi tutto...

30/11/2020 

Cronaca

Emergenza Covid in Piemonte: si dimezzano i nuovi contagi (1.185 rispetto a ieri). 85 i decessi

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica, alle 17,00 di oggi, lunedì […]

leggi tutto...

30/11/2020 

Cronaca

Didattica a distanza, il consigliere Fava (Lega): “Meglio gli studenti a casa che gli ospedali pieni”

Con gli ultimi provvedimenti del Governo, il Piemonte è passato da zona rossa a zona arancione, […]

leggi tutto...

30/11/2020 

Cronaca

Chivasso, commercianti contro il Comune: “Non ci aiuta a recuperare gli incassi persi per il Covid”

È polemica al “calor bianco” tra l’Ascom di Chivasso e il Comune. Il motivo? L’Amministrazione non […]

leggi tutto...

30/11/2020 

Appalti truccati nelle Asl piemontesi. Coinvolta anche l’Asl T04. 15 gli arresti effettuati

La Guardia di Finanza di Torino, a seguito dell’analisi dei materiali sequestrati lo scorso mese di […]

leggi tutto...

30/11/2020 

Cronaca

Incidente a Brosso: 60enne si ferisce mentre taglia la legna. È grave all’ospedale Cto di Torino

Stava tagliando legna in un terreno di sua proprietà quando, per cause ancora in via di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy