18/12/2022

Sport

Francesco Bagnaia, campione del mondo di MotoGp: “Chivasso è la mia isola felice”

Chivasso

/
CONDIVIDI

Ha il volto e il tono di voce del bravo ragazzo, cresciuto in una famiglia serena, come tante e che ha avuto un’infanzia felice vissuta a Chivasso, un tempo porta del Canavese: questo è Francesco “Pecco” Bagnaia, la “Nuvola rossa” che il 6 novembre scorso si è laureato campione del mondo della MotoGp. Oggi, domenica 18 dicembre oltre tremila persone si sono accalcate nella piazza d’Armi e+ lo hanno calorosamente accolto. La manifestazione organizzata dal “Pecco Fan Club” e dall’Amministrazione comunale ha celebrato la vittoria di un campione di 25 anni che non si è montato la testa, che sa tenere, come ha dimostrato, i piedi ben piantati per terra e che in sella Ducati, esposta sul palco, ha fatto sognare l’Italia intera.

Nella tarda mattinata, nel corso di una conferenza stampa che ha avuto luogo nella sala consigliare del Comune, il Francesco Bagnaia ha detto: “Sono orgoglioso di essere chivassese. Questa città è la nostra isola felice”. Un concetto che ha ribadito alle migliaia di tifosi accorsi in piazza per vederlo e applaudirlo. “Francesco ha portato lo sport chivassese sul tetto del mondo” ha dichiarato, tra gli applausi il sindaco Claudio Castello. E sul maxischermo allestito accanto al palco scorso scorse le immagini di una giovane vita: Francesco che corre in bicicletta a 16 anni, ritratto con la famiglia, ripreso agli esordi della sua grande carriera sportiva.

“Purtroppo i miei tanti impegni non mi consentono di poter tornare a Chivasso tutte le volte che vorrei, ma questa è una città che, ovunque io vada, mi porto nel cuore. A Chivasso in città c’è stato molto motociclismo grazie alla famiglia Borri, ma da qualche anno mancava qualcosa del genere”. A sostenere questo giovane campione c’è la compagna Domizia Castagnini, 29 anni, nipote del noto calciatore della Juventus Gianfranco Leoncini, scomparso qualche anno fa. E tra gli aneddoti raccontati da Francesco “Pecco” Bagnaia e l’intervista condotta dal giornalista sportivo di Sky Antonio Boselli, il pomeriggio è volato via.

Da domani Francesco tornerà in giro per l’Italia e per il mondo e Chivasso ricorderà con affetto questi momenti magici e una storica vittoria giunta tredici anni dopo Valentino Rossi, che ha ridato lustro alla Ducati e a una città che da sempre è patria di celebri attori, scrittori, pittori e talentuosi campioni sportivi. Come Francesco Bagnaia. Il primo italiano dopo cinquant’anni a vincere in sella a una motocicletta italiana.

01/02/2023 

Cronaca

Leinì: guida senza patente e alla vista dei vigili fugge. Multa di 7mila euro a un 50enne volpianese

Leinì: guida senza patente e alla vista dei vigili fugge. Multa di 7mila euro a un […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Lavoro

Ivrea: su Ray Play lo sceneggiato che racconta la vita imprenditoriale di Adriano Olivetti

Ivrea: su Ray Play lo sceneggiato che racconta la vita imprenditoriale di Adriano Olivetti E’ possibile […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sport

Scompenso cardiaco: il Lions Club Alto Canavese e l’Inner Wheel Club Cuorgnè e Canavese supportano un progetto pilota dell’Asl T04

Scompenso cardiaco: il Lions Club Alto Canavese e l’Inner Wheel Club Cuorgnè e Canavese supportano un […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Cronaca

Il Santuario di Belmonte ricorda il mitico Fra Luigi, il francescano che aiutò i bisognosi per 55 anni

  Il Santuario di Belmonte ricorda, sulla pagina social, Antonio Ferrero, conosciuto con il nome di […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sanità

Ospedale di Chivasso, si potenzia l’integrazione con il territorio in fase di dimissione

Come rappresentato nel Comitato dei Sindaci del Distretto Chivasso-San Mauro di giovedì scorso, ieri, martedì 1° […]

leggi tutto...

01/02/2023 

Sanità

Il Chivassese si mobilita per il suo ospedale. Il sindaco Castello scrive al presidente Cirio

Il Chivassese si mobilita per il suo ospedale. Il sindaco Castello scrive al presidente Cirio C’erano […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy