01/04/2021

Cronaca

Ferrovia Chivasso-Aosta: sì alla soppressione dei passaggi a livello a Caluso, Strambino e Ivrea

CONDIVIDI

In risposta a un’interpellanza presentata del consigliere regionale canavesano Alberto Avetta sulla soppressione di 49 passaggi a livello sulla tratta ferroviaria Chivasso-Ivrea Aosta l’assessore ai trasporti della Regione Piemonte Marco Gabusi ha confermato la prosecuzione del processo di eliminazione. “Con Determina Dirigenziale dell’ottobre 2019 la Regione ha compilato, stabilito e determinato una graduatoria (poi approvata) di realizzazione delle opere, richiedendo allo stesso tempo, come previsto dai protocolli d’intesa, a Rfi avviare la progettazione definitiva per le opere classificate nel primo blocco dei quei 49 interventi. – ha dichiarato l’assessore -. Nel primo blocco rientrano le opere realizzabili con le risorse a disposizione: 5 milioni di Fondi regionali, 5 milioni del Fondo Sviluppo e Coesione e 671 mila euro messi a disposizione da RFI per ogni passaggio a livello soppresso”.

L’assessore Gabusi ha altresì spiegato che l’elenco redatto nei protocolli d’intesa tra Regione Piemonte, Rfi, Anas, Città Metropolitana di Torino e i Comuni interessati prevede la soppressione di quattro passaggi a livello: due nel comune di Caluso e due a Strambino. Al secondo posto invece, risultano le opere nel Comune di Borgofranco, la cui realizzazione è subordinata agli interventi di Anas per il lotto 2 della variante sulla statale 26. Lo studio di fattibilità tecnico economica di tale variante è nel protocollo d’intesa a carico di Città Metropolitana di Torino, che non ha ancora dato riscontro a questa richiesta.

“A causa dell’emergenza sanitaria in corso sono stati accusati alcuni ritardi nella realizzazione della progettazione delle opere definitive ha precisato l’amministratore regionale -. Nonostante questo, per quanto riguarda le opere del comune di Ivrea sono in corso i rilevi e i sondaggi; la progettazione definitiva, come comunicato da Rfi, sarà disponibile sostanzialmente nell’estate, con l’identificazione del costo e di tutte le opere entro il mese di giugno. Per il Comune di Caluso è prevista la soppressione di due passaggi a livello e dobbiamo ricordare il disastroso deragliamento nel 2018: parliamo perciò di opere particolarmente importanti e sensibili”.

Il progetto di fattibilità economica che individua le opere da realizzarsi è stato approvato il 5 marzo 2019. Il progetto definitivo, che ne ha quantificato un costo a vita intera pari a circa 8,7 milioni di euro, è stato approvato dal Provveditorato Opere Pubbliche il 5 novembre 2020 ed è attualmente in corso la Conferenza di Servizi che dovrebbe completare l’iter e l’affidamento dei lavori, salvo la richiesta di varianti significative che auspichiamo non ci siano, previsti entro fine di quest’anno.

“Quando avremo completato di fatto tutte le progettazioni potranno partire i lavori rispetto ai 10 milioni di Fondi a cui si aggiungono 671 mila euro per ogni passaggio a livello da parte di Rfi – ha aggiunto Marco Gabusi -. Non ci sono criticità particolari. Ma procediamo identificando delle priorità: la Ivrea-Chivasso è sempre stata ritenuta una priorità come la Biella-Novara, così come altre. Interveniamo e interveniamo anche con finanziamenti. È chiara la difficoltà qui rispetto ai 49 passaggi a livelli e una cifra stimata che si avvicina ai 100 milioni di euro. Perciò al momento facciamo un primo step e iniziamo a intervenire su 6 passaggi a livello. Come ormai sappiamo tutti per ogni passaggio a livello che togliamo miglioriamo la percorrenza della linea e la stabilità, perché è evidente che riduciamo la casistica di incidenti, la casistica di chiusura della linea, di rallentamenti, soprattutto su una linea come questa che ha un binario unico e per cui l’intervento principe dopo questo dovrebbe essere il raddoppio selettivo”.

24/07/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 161 nuovi contagi. Tre i ricoverati in Rianimazione. Nessun decesso in ospedale

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, sabato 24 luglio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Nubifragio a Rivarolo: allagato il sottopasso di via Martiri delle Foibe. Albero sradicato in via Reyneri

Un violentissimo temporale ha spazzato il territorio di Rivarolo Canavese provocando allagamenti, in special modo nel […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Ivrea: lo sportello di pubblica tutela funziona ma rischia la chiusura. No della Città metropolitana

L’Ufficio decentrato di pubblica tutela a Ivrea è stato inaugurato a giugno dello scorso anno e […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Sanità

Covid in Canavese: da lunedì 26 luglio vaccini senza preadesione per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni

Da lunedì 26 luglio accesso diretto agli hub per i 12-19enni. Le ragazze ed i ragazzi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Leinì: volevano mettere in piedi una “baby gang” dedita a furti e rapine. Nei guai quattro ragazzi

L’intenzione era quella di dare vita a una “baby-gang” sul modello di quelle che ormai spopolano […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Cronaca

Chivasso: educatrice positiva al Covid. Chiuso il centro estivo alla scuola Mazzucchelli

Da oggi, venerdì 23 luglio e fino a lunedì 26 luglio, il centro estivo della scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy