03/11/2022

Cronaca

Digitalizzazione dei Comuni: i risultati sono positivi e 699 enti locali riceveranno 91 milioni

Torino

/
CONDIVIDI

E’ decisamente positivo il primo bilancio della task force regionale di CSI Piemonte e Fondazione Piemonte Innova per la digitalizzazione della Pubblica amministrazione: grazie ai fondi del Pnrr 699 Comuni hanno la certezza di ricevere complessivamente oltre 91 milioni di euro, in quanto hanno già ottenuto il decreto di finanziamento e, a seconda delle scadenze, al massimo entro settembre 2024 dovranno aver concluso l’affidamento diretto dei lavori e aver rendicontato l’implementazione dei servizi. Inoltre, 230 Comuni sono stati accompagnati in questo percorso e l’80% ha deciso di partecipare a uno o più bandi.

Ad illustrare la situazione sono stati l’assessore regionale all’Innovazione, Ricerca e Digitalizzazione Matteo Marnati, il direttore generale di CSI Piemonte Pietro Pacini e il presidente di Piemonte Innova Massimiliano Cipolletta.

“Nel campo della digitalizzazione, che insieme alla transizione ecologica è uno dei pilastri sui quali si fonda il nostro futuro, è stato fatto un grande lavoro – ha puntualizzato Marnati – Sono particolarmente orgoglioso dei risultati importanti raggiunti dalla task force, che ha permesso di sostenere i Comuni, soprattutto i più piccoli, nel complesso meccanismo di accesso ai bandi e di attrazione dei fondi europei. E sul Piano nazionale della Banda Ultralarga i numeri, a tutt’oggi, ci rendono un quadro decisamente buono con il raggiungimento di circa il 50% dei Comuni piemontesi finalmente ad alta connettività”.

Complessivamente i bandi nazionali per la digitalizzazione abilitano circa 306 milioni di euro per i 1.181 Comuni piemontesi. Proprio per fare in modo che la minor parte possibile di queste risorse risulti inutilizzata, la Regione a avviato a fine giugno la task force #PiemonteDigitale2030 insieme a CSI Piemonte e Fondazione Piemonte Innova (già Torino Wireless) e in stretta collaborazione con Anci, Anpci e Uncem. L’obiettivo è quello di rendere disponibile un servizio di informazione e competenze per aderire ai bandi.

Il lavoro della task force proseguirà ora su due fronti, entrambi determinanti per il successo dell’operazione: il primo è il contatto con i quasi 500 Comuni ancora inattivi, anche perché ci sono scadenze imminenti; l’altro è l’affiancamento ai Comuni nelle fasi successive all’ottenimento del decreto, ovvero nell’ingaggio dei fornitori e nelle procedure di controllo e rendicontazione. C’è infatti una finestra di tempo limitata per il conferimento dell’incarico al fornitore e la task force sta contattando i Comuni anche per proporre la sua assistenza per integrare le piattaforme della Regione e arrivare a una standardizzazione sul territorio con maggiori garanzie di sicurezza.

Per quanto riguarda la Banda Ultralarga, i dati forniti da Infratel alla Regione aggiornati al 2 novembre 2022 riscontrano che sono stati completati con collaudo certificato 346 Comuni per la rete in fibra ottica e 99 siti per la rete wireless. Inoltre, ci sono altri 225 Comuni e 198 siti in attesa di collaudo, che verrà fatto nei prossimi mesi. Complessivamente Infratel prevede per fine anno che saranno 405 i Comuni con certificato di collaudo.

27/11/2022 

Cultura

“Libri per tutti” a Chivasso: la biblioteca lancia un progetto per la Comunicazione Aumentativa Alternativa

Nell’ambito del progetto “Libri per tutti”, la biblioteca civica “Movimente” di Chivasso propone un incontro di […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Eventi

Ivrea: dibattito con l’ex ministro Paola Severino sulla nuova Pubblica Amministrazione

Importante appuntamento nel pomeriggio di ieri, sabato 26 novembre, presso i locali dell’Agenzia per lo Sviluppo […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Cronaca

Incidente a Volpiano: donna di 34 anni muore in scontro in corso Europa. Due feriti in ospedale

Drammatico incidente stradale alle porte di Volpiano. Il bilancio dello scontro fatale tra una Citroen Ds3 […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Cronaca

E’ morto a 78 anni Don Renato Vitali. La Comunità di Busano piange il suo amato parroco

E’ deceduto venerdì 25 novembre all’età di 78 anni, don Renato Vitali, ex parroco di Busano. […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Covid-19: “Il Piemonte vi dice grazie”. Premiati a Leinì i volontari di coordinamenti piemontesi

Il Palazzetto dello Sport di Leinì ha ospitato nella mattinata di oggi, sabato 26 novembre, “Il […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Venaria piange la scomparsa della “Miss” che amava i gatti. Il sindaco Giulivi: “Mancherà a tutti noi”

In tanti, tantissimi a Venaria Reale, hanno tributato l’estremo saluto a Lella Maldera, 92 anni, deceduta […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy