16/11/2021

Cronaca

Dalla Regione Piemonte quasi cinque milioni di euro ai Comuni per ridurre le tariffe degli asili

CONDIVIDI

“In una Nazione col tasso di natalità tra i più bassi d’Europa, bisogna lavorare per attuare politiche che possano essere di supporto a coloro che decidono di avere dei figli”. L’assessore Elena Chiorino dà il via ad una misura di quasi 5 milioni di euro per sostenere la rete degli asili nido e materne per consolidare il legame con il territorio e ridurre la spesa a carico delle famiglie. Questi tra gli obiettivi principali del provvedimento firmato dall’Assessore Regionale all’Istruzione: “Perché la famiglia, in Italia, è anche il primo motore economico ed ammortizzatore sociale e pertanto è il primo valore da tutelare con tutti gli strumenti a nostra disposizione. Tra le numerose azioni che sto portando avanti, proprio in quest’ottica, la scorsa settimana abbiamo approvato una misura – ha sottolineato l’assessore – rivolta al potenziamento della rete dei servizi educativi per l’infanzia (0/6) che viene incontro sia alle famiglie con bimbi piccoli, ma anche agli amministratori stessi che continuano a garantire i servizi essenziali ai propri cittadini”.

Il provvedimento approvato prevede un piano di interventi, per il triennio 2021/2023, volti a potenziare la rete degli istituti a titolarità sia pubblica, sia privata agevolando l’accesso ai servizi educativi per i bambini diversamente abili, riducendo le tariffe, potenziando le sezioni “primavera” e favorendo il pieno utilizzo dei posti esistenti. Inoltre, con questo sostegno sarà possibile garantire una formazione continua e di qualità al personale educativo, promuovendo una rete di coordinamenti pedagogici territoriali.

“Da ex sindaco – ha spiegato l’assessore – comprendo bene le difficoltà che, ogni giorno, gli amministratori, soprattutto dei piccoli comuni, riscontrano per quadrare il bilancio e mantenere i servizi. La denatalità e la desertificazione dei territori marginali sono oggi tra le grandi emergenze da affrontare: la politica ha il dovere di sostenere gli amministratori e i cittadini con delle politiche integrate fra loro che permettano anche di invertire questo trend demografico negativo. E con il potenziamento dei servizi educativi per l’infanzia 0/6 ritengo sia stato aggiunto un tassello a questo progetto di visione che mira a garantire un supporto a coloro che vivono i nostri territori”.

La Regione per il 2021 stanzierà ai Comuni destinatari un importo complessivo pari a 4.701.451 euro.

13/08/2022 

Cronaca

Confagricoltura: frutta di ottima qualità, ma il mercato è rallentato dalle vacanze. Incognita autunno

A causa dell’anomala e prolungata ondata siccitosa, sottolinea Confagricoltura, la parola d’ordine per i frutticoltori è […]

leggi tutto...

13/08/2022 

Cronaca

Cuorgné: auto si schianta contro il muro del parcheggio. Muore in ospedale pensionato di 74 anni

Un’altra morte dovuta a un incidente stradale: dopo 13 giorni di agonia è deceduto ieri, venerdì […]

leggi tutto...

13/08/2022 

Economia

Gli agriturismi tra le location preferite per le vacanze di centinaia di migliaia di piemontesi

In agriturismo, vicino a piccoli borghi ben serviti, vivendo esperienze in azienda agricola e mangiando prodotti […]

leggi tutto...

13/08/2022 

Cronaca

Danni per il maltempo a Chivasso: si lavora anche al ripristino dell’illuminazione pubblica

Non sta interessando solo il Palazzetto dello Sport di via Favorita la conta dei danni causati […]

leggi tutto...

13/08/2022 

Cronaca

È morto Piero Angela, il celebre divulgatore televisivo che insegnò la scienza agli italiani

Piero Angela è morto nella notte di oggi, sabato 13 agosto, mentre si trovava a Cagliari. […]

leggi tutto...

12/08/2022 

Cronaca

L’Uncem: “cinghiali, in Canavese serve un serio piano di abbattimento”. Gli agricoltori sono esasperati

“Serve un piano di abbattimenti dei cinghiali serio, chiaro a tutti, senza troppi passaggi burocratici, senza […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy