13/11/2022

Cronaca

Cuorgnè: casa in fiamme nella centrale via Arduino. Alloggi danneggiati e residenti sfollati

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Potranno essere quantificati solo nei prossimi giorni gli ingenti i danni dell’incendio sviluppatosi nella serata di ieri, sabato 12 novembre, poco prima delle 21.00 in un’abitazione di via Arduino 42. Dai primi rilievi risultano quasi completamente bruciati tetto e sottotetto, così come la scala interna che collegava primo e secondo piano. Danni anche per l’appartamento sito al piano terra-primo. Sulle origini del sinistro sono in corso accertamenti.

Al momento dell’incendio i proprietari dei due appartamenti si trovavano fuori casa. A far scattare l’allarme sono stati gli ospiti della Comunità Mastropietro che occupano lo stabile attiguo a quello interessato dal rogo.

Sul posto sono intervenuti immediatamente il sindaco, gli assessori Ambrosio, Troglia, Calanni ed il consigliere Felizia, unitamente al responsabile dell’Ufficio Tecnico geometra Malano ed al coordinatore della Protezione Civile Rocca.

“L’amministrazione ringrazia le numerose squadre dei Vigili del Fuoco (Cuorgnè, Rivarolo, Ivrea, Volpiano, Torino) il cui intervento ha consentito di evitare che le fiamme, sviluppatesi velocemente, si diffondessero agli stabili vicini – si legge in un post pubblicato sul profilo social del Comune -. Si ringraziano inoltre i carabinieri della stazione di Cuorgnè, intervenuti unitamente al Capitano della Compagnia di Ivrea, ed il personale della Croce Rossa Italiana.

Sul posto anche gli operatori di Enel e Italgas che hanno provveduto ad isolare gli impianti di luce e gas dell’edificio danneggiato. Gli interventi si sono conclusi intorno alle ore 01.30″.

L’accesso agli immobili danneggiati è stato interdetto; una delle persone sfollate ha trovato ospitalità presso familiari, due sono state momentaneamente alloggiate in hotel mentre la Comunità Mastropietro si è occupata di trovare una sistemazione alternativa per i propri ospiti.
“Siamo sinceramente dispiaciuti per il grave danno occorso a queste famiglie, soprattutto alla coppia di cittadini che viveva all’ultimo piano che ha letteralmente visto andare in fumo in poche ore i risparmi e i sogni di una vita. Come amministrazione faremo tutto il possibile perché non vengano lasciati soli in questo difficile momento”.

28/11/2022 

Cronaca

“Chivasso Bene Comune”: l’Amministrazione promuove la cultura condivisa del verde pubblico

Giovedì 1° dicembre, alle ore 20,30, nell’aula consiliare del Comune di Chivasso si terrà l’incontro “Spazi […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: domani, martedì 28 novembre, giornata all’insegna della nuvolosità

Queste le previsioni del tempo per domani, martedì 29 novembre, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Al […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Economia

La Regione Piemonte investe oltre 20 milioni per la filiera del cinema, seconda in Italia

Nei giorni in cui si svolge la 40a edizione del Torino Film Festival, il presidente della […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Cultura

“Libri per tutti” a Chivasso: la biblioteca lancia un progetto per la Comunicazione Aumentativa Alternativa

Nell’ambito del progetto “Libri per tutti”, la biblioteca civica “Movimente” di Chivasso propone un incontro di […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Eventi

Ivrea: dibattito con l’ex ministro Paola Severino sulla nuova Pubblica Amministrazione

Importante appuntamento nel pomeriggio di ieri, sabato 26 novembre, presso i locali dell’Agenzia per lo Sviluppo […]

leggi tutto...

27/11/2022 

Cronaca

E’ morto a 78 anni Don Renato Vitali. La Comunità di Busano piange il suo amato parroco

E’ deceduto venerdì 25 novembre all’età di 78 anni, don Renato Vitali, ex parroco di Busano. […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy