06/11/2022

Cronaca

Cuorgnè: celebrato il IV Novembre. La sindaca Cresto: “Via dai nostri cuori i rancori che portano alla guerra”

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Si è svolta domenica 6 novembre la celebrazione della ricorrenza del 4 novembre a Cuorgnè centro e nella frazione Salto, alla presenza della autorità civili e religiose, delle associazioni cittadine, della Accademia Filarmonica dei Concordi e di una nutrita rappresentanza di cittadini e di allievi delle scuole elementari e medie di Cuorgnè.

“Un particolare ringraziamento dell’Amministrazione comunale va a un caro concittadino che, proprio quest’anno, ha voluto donare la sistemazione delle lapidi e dell’altarino al Cimitero di Salto – ha sottolineato la sindaca Giovanna Cresto -. Lo ha fatto attraverso ore del suo lavoro, con le sue mani, con il suo tempo, rivolgendo la propria cura verso questi preziosi simboli, nell’intento di poterci restituire, per oggi, le lapidi più belle e più leggibili. A quest’uomo, che preferisce rimanere un anonimo benefattore, va un sentito ringraziamento”.

Infine, la prima cittadina ha ringraziato tutti i ragazzi della scuola elementare e medie che hanno partecipato alla celebrazione leggendo alcune loro riflessioni e celebri poesie sulla scorta della considerazione che sono proprio i ragazzi, che indicano la strada per essere costruttori di pace:

“Ogni volta che ci intestardiamo e non vogliamo cedere a un nostro amico, anche se ha ragione, noi dichiariamo guerra. Tutte le volte che non perdoniamo, ci vendichiamo, nel mondo diminuisce l’amicizia e crescono l’odio e la divisione. Quando pensiamo solo a noi stessi, organizzando la nostra vita come se gli altri non esistessero, in quel momento lavoriamo per la divisione.
E quando non sono più delle persone singole, ma dei paesi interi e delle intere categorie di persone che non si comprendono più, che si ignorano e si accusano a vicenda, allora possono nascere delle grandi ingiustizie. Allora possono scoppiare le guerre”.

La sindaca ha infine concluso con un originale e particolare monito a tutti i ragazzi: “Per ogni difficoltà, paura, dubbio, non esitate a rivolgervi alla polizia municipale e ai carabinieri: la divisa non vi faccia paura. Loro sono qui proprio per voi. Con tranquillità e sincerità chiedete il loro aiuto e sicuramente verrete ascoltati.”

26/11/2022 

Cronaca

Covid-19: “Il Piemonte vi dice grazie”. Premiati a Leinì i volontari di coordinamenti piemontesi

Il Palazzetto dello Sport di Leinì ha ospitato nella mattinata di oggi, sabato 26 novembre, “Il […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Caldo anomalo, pochi i tartufi a settembre. Si pensa di spostare più avanti la raccolta

“La raccolta dei tartufi andrebbe spostata più avanti nella stagione, viste le conseguenze del cambiamento climatico […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Venaria piange la scomparsa della “Miss” che amava i gatti. Il sindaco Giulivi: “Mancherà a tutti noi”

In tanti, tantissimi a Venaria Reale, hanno tributato l’estremo saluto a Lella Maldera, 92 anni, deceduta […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Ivrea: i vandali danneggiano durante la notte la biglietteria del Gtt. Indagini in corso

Raid notturno dei vandali a Ivrea. Questa volta oggetto della devastazione è stato l’ufficio biglietteria Gtt […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Cascina a fuoco in frazione Sant’Antonio di Castellamonte. Distrutte 350 rotoballe di fieno

Ore di palpabile paura in frazione Sant’Antonio di Castellamonte, per un vasto incendio divampato, intorno alle […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Cronaca

Rivarolo Canavese, strage di corso Italia: nuova perizia psichiatrica per il killer Renzo Tarabella

Una nuova perizia psichiatrica su Renzo Tarabella, il pensionato oggi 84enne che il 10 aprile 2021 […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy