12/02/2018

Cuorgnè: 870 mila euro dal Ministero per l’Istruzione per rendere più sicure le scuole cittadine

CONDIVIDI

Quasi novecento mila euro: 870 mila per la precisione che serviranno per realizzare i lavori di messa in sicurezza delle scuole di Cuorgnè. Nell’elenco stilato dal Ministero per l’Istruzione compare anche il comune alto canavesano che, al pari di altre centinaia di centri urbani in tutta Italia riceveranno i contributi per rendere più sicuri i plessi scolastici. La commissione esaminatrice istituita dal Ministero ha accolto i quattro progetti presentati dall’amministrazione comunale. Il contributo è stato ripartito in qussto modo:

– Scuola elementare A. Peno 350 mila euro;
– Scuola elementare di Salto: 180 mila euro;
– Scuola elementare di Priacco: 60 mila euro;
– Scuola media G. Cena: 28 mila euro.

“La buona notizia andrà ad aggiungere un ulteriore e importante tassello alle politiche di sicurezza nelle scuole da noi perseguite – commenta l’assessore Silvia Leto -. Consapevoli delle problematiche stiamo affrontando le varie situazioni cercando di sfruttare al meglio tutte le occasioni disponibili per eventuali finanziamenti, come comprova questa bella notizia”.
Sulla stessa lunghezza d’onda è l’assessore Davide Pieruccini: “Ora più che mai è necessario migliorare e rendere sempre più sicuri i luoghi di apprendimento e di cultura, dove ogni giorno piccoli e grandi utenti si recano e trascorrono molto del loro tempo, insieme ai loro insegnati”. Dal canto suo il sindaco Beppe Pezzetto commenta positivamente il fatto che il Ministero per l’Istruzione abbia ritenuto validi i progetti redatti dal Comune che mirano a rendere del tutto sicure le scuole cuorgnatesi.

“E’ giusto e obbligatorio per noi amministratori far si che questi luoghi siano in primis sicuri. Le difficoltà sono tante, ma siamo speranzosi e ci auguriamo di poter continuare a migliorare sempre più le nostre scuole, ringrazio i nostri uffici per la capacità di individuare queste opportunità -conclude il primo cittadino -, e ricordo che da quando sono sindaco le spese di investimento in tal senso sono state pari a circa 1 milione 65 mila euro a cui vanno ad aggiungersi questi 870 mila, oltre ai circa 300 mila euro annuali per le coperture delle spese correnti”.

Dov'è successo?

28/10/2021 

Sanità

Covid, il Piemonte è in zona bianca. Icardi: “Dalle armi spuntate ai risultati virtuosi di oggi”

“Ci siamo trovati a combattere con le armi spuntate, ma se oggi il Piemonte è saldamente […]

leggi tutto...

28/10/2021 

Cronaca

Busano-Pont-Valperga-Oglianico: il presidente della Regione Cirio visita le aziende canavesane

Giornata canavesana per il presidente della Regione Alberto Cirio, che ha raccolto l’invito del consigliere Mauro […]

leggi tutto...

28/10/2021 

Cronaca

Ivrea, fumo dall’autobus alla fermata. “Salta” la corsa e i pendolari rimangono a piedi

Il fumo ha iniziato a fuoriuscire dal vano motore dell’autobus così l’automezzo non ha potuto effettuare […]

leggi tutto...

27/10/2021 

Politica

Castellamonte: Astrid Sento è il nuovo vice responsabile organizzativo regionale della Lega

La castellamontese Astrid Sento è la nuova vice responsabile organizzativo regionale della Lega in Piemonte. La […]

leggi tutto...

27/10/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 228 nuovi contagi. Invariato il numero dei ricoveri in Rianimazione

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, mercoledì 27 ottobre l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

27/10/2021 

Sanità

Scuola, in Piemonte 21 focolai Covid e 185 classi in quarantena. Più colpiti i ragazzi dagli 8 agli 11 anni

Dal monitoraggio condotto dalla Regione Piemonte, nella settimana dal 18 al 24 ottobre, la situazione del […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy