31/03/2021

Cronaca

Tratta ferroviaria Torino-Ceres. Il consigliere Alberto Avetta (Pd): “Disagi almeno fino al 2023”

CONDIVIDI

“Fino al gennaio 2023, quando saranno completati i lavori per il passante ferroviario e per il ponte sulla Stura, ed entrerà così in funzione il collegamento tra le valli di Lanzo con il centro cittadino, Porta Susa e l’alta velocità, gli utenti dovranno avere pazienza e sopportare disagi e disservizi” questa è in sintesi, la risposta fornita dall’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi all’interpellanza presentata in Consiglio regionale del consigliere canavesano del Pd Alberto Avetta, con la quale sollecitava azioni specifiche da parte della Regione Piemonte per dare risposta alle critiche e alle preoccupazioni avanzate da pendolari, sindaci del territorio ed Uncem.

“Auspichiamo quanto meno che si provveda realmente e rapidamente a introdurre dei correttivi per migliorare la situazione. È necessario programmare ora per non farsi trovare impreparati all’aumento degli spostamenti, che avverrà nei prossimi mesi, con la riapertura di scuole, servizi e attività varie” afferma il consigliere regionale Avetta, a margine del dibattito in Consiglio regionale. L’esponente politico sottolinea come la linea ferroviaria Sfma Torino-Ceres e la Strada provinciale 1 sono le sole grandi infrastrutture di collegamento tra le Valli di Lanzo e Torino.

“Tagli alle corse e modifiche agli orari rendono molto complicato per gli utenti spostarsi verso Torino, e il numero di bus sostitutivi non sempre è sufficiente, infatti si sono verificati sgradevoli episodi con malcapitati abbonati lasciati a piedi a causa dei limiti di capienza – conclude il consigliere Alberto Avetta -. Chi vive nelle vallate piemontesi merita rispetto, e ha diritto a che gli siano garantiti servizi essenziali, a cominciare dal trasporto pubblico. Una Regione come il Piemonte dovrebbe avere molto a cuore la qualità della vita dei piemontesi che vivono nel territorio alpino, gente proverbialmente paziente ma di questa pazienza sarebbe bene non abusare”.

28/11/2022 

Arte

Natale da favola al castello di Masino. Il Fai apre al pubblico il maniero dei Conti di Valperga

Anche nel 2022, in occasione del Natale, il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS invita […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Cronaca

Strambino, Natale con poche luminarie. La sindaca Cambursano: “Aiuteremo le famiglie”

Quello di Strambino sarà un Natale sottotono: poche luminarie per le vie del paese a sottolineare […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Eventi

Valperga-Cuorgnè: ricco calendario di eventi il prossimo week-end, per l’avvento del Natale

Questa mattina, lunedì 28 novembre, le amministrazioni comunali di Valperga e di Cuorgnè, insieme a diverse […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Economia

Canavese: bando per i 6 milioni a fondo perduto per il turismo montano che è in crescita

Apre oggi, lunedì 28 novembre, il bando dalla Regione per assegnare i sei milioni stanziati per […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Cronaca

“Chivasso Bene Comune”: l’Amministrazione promuove la cultura condivisa del verde pubblico

Giovedì 1° dicembre, alle ore 20,30, nell’aula consiliare del Comune di Chivasso si terrà l’incontro “Spazi […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Economia

La Regione Piemonte investe oltre 20 milioni per la filiera del cinema, seconda in Italia

Nei giorni in cui si svolge la 40a edizione del Torino Film Festival, il presidente della […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy