05/03/2022

Sport

Ciclismo: il campione Balmamion, protagonista della serata delle Città di Tappa del Giro d’Italia

CONDIVIDI

È incominciato ufficialmente ieri sera all’Arsenale della Pace di piazza Borgo Dora a Torino l’entusiasmante percorso di avvicinamento alle tappe piemontesi e valdostane del 105° Giro d’Italia. Un evento fortemente simbolico organizzato dalla Città di Rivarolo Canavese, che il 22 maggio ospiterà la partenza della 15a tappa (la Rivarolo-Cogne), insieme al Velodromo Francone di San Francesco al Campo e alle altre Città di tappa del Piemonte (Cuneo, Santena, Torino) e della Valle d’Aosta (Cogne).
Tema della serata, “Lo sport per chi non ha sport”, con particolare riferimento agli importanti progetti di integrazione dei giovani e degli ultimi che il SERMIG (Servizio Missionario Giovani) sapientemente promuove e realizza anche attraverso lo sport.

A fare gli onori di casa, Ernesto Olivero, fondatore del SERMIG, che ha raccontato alla folta platea «per la prima volta pubblicamente» i primi personali passi della nascita della sua straordinaria realtà e in particolare dell’individuazione e del recupero del vecchio arsenale di Torino per farne un luogo di pace, accoglienza e speranza. Al termine del suo intervento, Olivero ha ricevuto l’omaggio dei rappresentanti e delle ospiti dell’Anfass di Rivarolo Canavese, l’associazione nazionale delle famiglie di persone con disabilità intellettiva e relazionale.

Presentati da Wladimir Chiuminatto, membro del gruppo organizzatore della 15a tappa, si sono poi alternati sul palco i sindaci o rappresentanti delle Città del Piemonte e della Valle d’Aosta che a maggio ospiteranno la partenza o l’arrivo di una tappa del Giro d’Italia 2022: Alberto Rostagno, sindaco di Rivarolo Canavese; Ugo Baldi, sindaco di Santena; Luca Serale, assessore alla Cooperazione e al Turismo della Città di Cuneo; Giuseppe Lamastra, vicesindaco di Cogne. Dagli amministratori, messaggi unanimi sull’importanza di fare rete fra Comuni e Istituzioni, oltre che sul valore dell’arrivo del Giro d’Italia nelle nostre città dopo i due anni terribili della pandemia, ma anche importanti spunti di riflessione sulla forza carismatica del luogo che li ha ospitati ieri sera, l’Arsenale della Pace, tanto più importante quanto più intense sono le nubi di guerra che stanno imperversando ai confini dell’Europa.

Fra gli interventi della serata, anche quelli di un trio di giornalisti e scrittori d’eccezione: Beppe Conti insieme a Paolo e Giorgio Viberti, che hanno dialogato di sport, naturalmente, presentando le tappe piemontesi e valdostana del Giro di quest’anno, ma anche del forte e singolare rapporto che lega il SERMIG e il ciclismo. Un rapporto poi ulteriormente approfondito da Daniele Ballarin del SERMIG, con il toccante ed entusiasmante racconto dell’esperienza dell’anno scorso, quando il Servizio Missionario Giovani è stato partner sociale della Corsa Rosa e i suoi ragazzi hanno seguito la carovana portando il loro messaggio di pace e speranza in tutta la Penisola.

Fra gli ospiti illustri, l’onorevole Francesca Bonomo e il consigliere regionale Alberto Avetta. Inoltre, Massimo Rosso e Ivano Leone, presidenti rispettivamente regionale e provinciale di FCI; Giovanni Ellena, direttore sportivo di DH Androni Giocattoli; Franco Bocca, giornalista della Stampa; Franco Balmamion, l’ultimo mitico ciclista italiano a vincere due edizioni consecutive del Giro d’Italia.
Ma la vera protagonista della serata, in realtà, era l’inconfondibile bandiera della pace del SERMIG, che ha campeggiato con ferma discrezione sullo sfondo del palco e alla quale tutti hanno reso simbolico omaggio: gli ospiti con riferimenti continui alla pace in un momento storico delicatissimo; il pubblico con un fragoroso e interminabile applauso; e gli organizzatori della serata con una indimenticabile foto di gruppo.

13/08/2022 

Cronaca

Confagricoltura: frutta di ottima qualità, ma il mercato è rallentato dalle vacanze. Incognita autunno

A causa dell’anomala e prolungata ondata siccitosa, sottolinea Confagricoltura, la parola d’ordine per i frutticoltori è […]

leggi tutto...

13/08/2022 

Cronaca

Cuorgné: auto si schianta contro il muro del parcheggio. Muore in ospedale pensionato di 74 anni

Un’altra morte dovuta a un incidente stradale: dopo 13 giorni di agonia è deceduto ieri, venerdì […]

leggi tutto...

13/08/2022 

Economia

Gli agriturismi tra le location preferite per le vacanze di centinaia di migliaia di piemontesi

In agriturismo, vicino a piccoli borghi ben serviti, vivendo esperienze in azienda agricola e mangiando prodotti […]

leggi tutto...

13/08/2022 

Cronaca

Danni per il maltempo a Chivasso: si lavora anche al ripristino dell’illuminazione pubblica

Non sta interessando solo il Palazzetto dello Sport di via Favorita la conta dei danni causati […]

leggi tutto...

13/08/2022 

Cronaca

È morto Piero Angela, il celebre divulgatore televisivo che insegnò la scienza agli italiani

Piero Angela è morto nella notte di oggi, sabato 13 agosto, mentre si trovava a Cagliari. […]

leggi tutto...

12/08/2022 

Cronaca

L’Uncem: “cinghiali, in Canavese serve un serio piano di abbattimento”. Gli agricoltori sono esasperati

“Serve un piano di abbattimenti dei cinghiali serio, chiaro a tutti, senza troppi passaggi burocratici, senza […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy