11/07/2021

Cronaca

Chivasso: sit-in di solidarietà, durante la protesta negazionista, per il pizzaiolo ferito

CONDIVIDI

Oggi, domenica 11 luglio, i negazionisti che appoggiano e solidarizzano con Rosanna Spatari, la titolare del caffè “La Torteria” chiuso e sequestrato in via preventiva dalla procura di Ivrea per non aver osservato la normativa anti-contagio di Coronavirus, si trovavano nella piazza d’Armi, di fronte al locale chiuso. A pochi metri di distanza, nei pressi del monumento ai caduti di tutte le guerre, si sono radunate un centinaio di persone che hanno dato vita a un sit-in di solidarietà nei confronti del pizzaiolo Ciccio Maletta, protagonista nei giorni scorsi di un drammatico incidente stradale e che si trova in condizioni gravissime al Cto di Torino.

In mezzo a loro si trovava anche il sindaco di Chivasso Claudio Castello. “Noi non siamo come loro” si leggeva in uno striscione e il riferimento era chiaramente rivolto all’altro centinaio di negazionisti che si trovavano all’interno della piazza del manifestare la loro solidarietà a Rosanna Spatari e per protestare contro la “dittatura sanitaria”.

A dividere i due fronti una barriera formata da decine di carabinieri giunti da Torino e dagli agenti della polizia locale di Chivasso. Qualche momento di tensione si è verificato quando alcuni biker hanno acceso i motori delle motociclette per salutare l’amico in ospedale, ma la presenza degli uomini dell’Arma ha evitato che le due fazioni potessero venire a contatto.

Su un palco allestito abusivamente (e per questo il primo cittadino ha chiarito che gli organizzatori saranno sanzionati, Rosanna Spatari e alcuni invitati alla manifestazione hanno nuovamente arringato la folla (in verità esegua, questa volta) esponendo le loro teorie negazioniste e complottiste. Rosanna Spatari ha in un certo qual modo chiesto scusa per una frase pronunciata e ripresa in un video all’indirizzo del giovane pizzaiolo che lotta tra la vita e la morte in ospedale, reo di averla contestata, tempo fa, sui social. Un commento che suscitato non poca indignazione in città e che ha costretto la Spatari a compiere un mezzo passo indietro.

22/09/2021 

Cronaca

Forno Canavese: uccise il compagno per difendersi durante una lite. Assolta in Appello per legittima difesa

Era accusata di aver ucciso il compagno: i giudici della Corte di Assise di Appello di […]

leggi tutto...

22/09/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 278 nuovi contagi e due decessi. In calo i ricoveri nei reparti ordinari

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 17,30 di oggi, martedì 22 settembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

22/09/2021 

Cronaca

Canavese: in farmacia prenotazioni ambulatoriali, ritiro dei referti e pagamento ticket

Nei prossimi giorni in 1.600 farmacie piemontesi sarà possibile prenotare le prestazioni ambulatoriali attraverso il Cup […]

leggi tutto...

22/09/2021 

Sanità

Covid in Piemonte, monitoraggio nelle scuole in tutta la regione: 4 focolai e 74 classi in quarantena

Sono ad oggi 4 i focolai di Covid nelle scuole del Piemonte: uno in un nido […]

leggi tutto...

22/09/2021 

Cronaca

Partono i lavori per allargare la strada provinciale 1 “delle Valli di Lanzo” in frazione Voragno a Ceres

Proseguono gli interventi in sinergia tra Città metropolitana di Torino e le due Unioni Montane presenti […]

leggi tutto...

22/09/2021 

Cronaca

Rocca Canavese: i carabinieri sequestrano armi detenute illegalmente. Due arresti

A Rocca Canavese e Nole, i carabinieri della Stazione di Leinì, in collaborazione con i colleghi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy