21/11/2022

Cronaca

Chivasso: pugno in faccia a un infermiere. Ennesima aggressione al pronto soccorso dell’ospedale

Chivasso

/
CONDIVIDI

Un’altra, ennesima aggressione al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso: è accaduto nella serata di ieri, domenica 20 novembre, intorno alle 23,00. A divulgare la notizia è stato il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche. Ad essere aggrediti sono stati due infermieri. Stando a quanto hanno ricostruito i carabinieri della Compagnia di Chivasso alcune persone residenti in Canavese, parenti di un paziente, sarebbero andate in escandescenza a causa della lunga attesa in pronto soccorso. Un’impazienza che sarebbe scaturita in un’accesa discussione con il personale sanitario e nella confusione generale una persona non ancora identificata avrebbe colpito un infermiere con un pugno. Quando i carabinieri, chiamati dal personale di servizio sono giunti sul posto, le persone erano già fuggite.

“Intorno alle 23,00 due colleghi sono stati aggrediti per il solo fatto di svolgere il proprio lavoro – spiegano al Nursind – alle già critiche situazioni dei pronto soccorso, che da tempo denunciamo, si moltiplicano gli episodi di aggressione nei confronti del personale. Alle già critiche situazioni dei pronto soccorso che da tempo denunciamo si moltiplicano gli episodi di aggressione nei confronti del personale. Lasciati soli in tutto e per tutto. Non solo a prendere calci e pugni ma anche l’incombenza di dover fare denunciare gli autori di questi orribili episodi con la paura di ritorsioni. Una politica sorda e cieca, incapace di dare risposte non solo sotto il profilo sanitario ma anche su quello della sicurezza del proprio personale. Servono risposte urgenti”

E non è tutto: “Non conosciamo ancora le motivazioni e i particolari. In ogni caso sono gesti ingiustificabili che non dovrebbero accadere – concludono i rappresentanti del sindacato -. Esprimiamo nuovamente piena solidarietà ai colleghi con la consapevolezza che non può più bastare. Chiederemo subito un incontro con l’azienda sanitaria”.

 

01/12/2022 

Cronaca

Ozegna: ladri notturni scassinano la cassetta delle offerte del Santuario e fuggono con il bottino

Un atto di malvivenza ordinaria o un gesto dettato dalla povertà? Comunque sia sta di fatto […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

A Chivasso un impianto per produrre idrogeno. Al lavoro Comune e Confindustria Canavese

La realizzazione di un impianto per la produzione di idrogeno sul territorio chivassese: è questo il […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

Il “Modello Trento” piace al Piemonte: in arrivo oltre 200 mila euro per i “Comuni amici di famiglia”

Il Piemonte diventa sempre di più a misura di famiglia: la Giunta regionale ha approvato una […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

Ciriè-Nole: latitante fugge dai “domiciliari”, investe un cane e sperona un’auto dei carabinieri

È stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Venaria Reale dopo un inseguimento a sirene spiegate […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

Vigili del fuoco: la Regione stanzia 400 mila euro per l’acquisto di mezzi, divise e attrezzature

Le 78 sedi piemontesi di Distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari riceveranno dalla Regione 400.000 euro complessivi, equamente distribuiti, da […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: nuvole e neve sull’arco alpino. In serata piogge sparse in pianura

Queste le previsioni del tempo per domani, venerdì 2 dicembre, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Al […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy