19/03/2021

Cronaca

Castellamonte, in tv a Retequattro il sindaco Mazza: “Ecco perché sono stato vaccinato”

CONDIVIDI

Vaccinato per caso con una dose avanzata, destinata agli ultraottantenni, che altrimenti sarebbe stata gettata via. In attesa che il dibattito politico, già rovente, si accenda sul contestato episodio in Consiglio comunale, il sindaco di Castellamonte Pasquale Mazza ha ribadito la sua versione dei fatti nella popolare trasmissione “Dritto e rovescio” condotta da Paolo Del Debbio, andata in onda nella puntata trasmessa nella serata di ieri, giovedì 18 marzo. Questa per sommi capi la vicenda: lo scorso 23 febbraio il sindaco Pasquale Mazza, insieme ad altri amministratori, si era recato nell’ex ospedale di Castellamonte, dove è stato allestito il punto vaccinale per l’inaugurazione della campagna. A fine mattinata, a causa di una disdetta giunta all’ultimo momento, era avanzata una dose. Il personale sanitario aveva chiesto al primo cittadino se intendesse vaccinarsi e così è stato. Una versione avvallata anche dall’Asl, ma che ha scatenato sul sindaco Mazza una vera e propria bufera politica.

“Ma lei è stato vaccinato a fine mattinata e non la sera – ha obiettato il conduttore – Non si poteva chiamare qualche anziano al quale inoculare la dose?”.

“Io non so se esistano degli elenchi di riserva – ha risposto Mazza -. Credo che a monte dell’organizzazione ci sia un problema da risolvere. Io non sono un programmatore di vaccinazioni. Faccio l’impiegato e il sindaco. Io ho ingenuamente forse, aderito a una richiesta che mi è stata fatta”.

Il conduttore ha passato infine la parola allo scrittore, scultore e alpinista Mauro Corona, spesso ospite di note trasmissioni televisive.

“Credo che chi governa un paese, una città o una nazione sia come il capitano di una nave. Il comandante è l’ultimo ad abbandonare la nave. Questi invece sono degli Schettino di terraferma. Al di là degli elenchi di riserva, in quel caso bastava andare all’esterno del punto vaccinale e chiamare un vecchietto. Io capisco la paura e la necessità di sperare di cavarsela, ma in queste cose ci va un po’ più di etica”.

21/09/2021 

Eventi

Carema ripropone la tradizionale “Festa dell’Uva e del Vino”. Ecco tutti gli appuntamenti

Sabato 25 e domenica 26 settembre torna la “Festa dell’Uva e del Vino” di Carema, che […]

leggi tutto...

21/09/2021 

Cronaca

Rivarolo-Oglianico in lutto per la morte, a 53 anni, di Carmen Rubino volontaria di “One World Onlus”

Ha combattuto fino allo stremo contro il male incurabile che l’aveva aggredita. E lo ha fatto […]

leggi tutto...

21/09/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 225 nuovi contagi e un decesso. 289 i pazienti guariti rispetto a ieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 225 nuovi […]

leggi tutto...

21/09/2021 

Sanità

Piemonte: tamponi antigenici rapidi a prezzo ridotto, non c’è obbligo per le farmacie

È su base volontaria l’adesione delle farmacie al protocollo d’intesa firmato in agosto dal Commissario straordinario […]

leggi tutto...

21/09/2021 

Sanità

Covid: in Piemonte oltre milioni di vaccinati. Mancano all’appello circa 720 mila persone

Il Piemonte ha ormai completato i richiami del 90% dei cittadini che hanno aderito, oltre 3,3 […]

leggi tutto...

21/09/2021 

Cronaca

Autoarticolato va a fuoco mentre è in marcia tra Romano e Strambino. Chiusa la statale 26

Il camion ha preso fuoco all’improvviso mentre era in marcia ma il conducente ha fatto in […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy