Volpiano, spacciava droga a studenti minorenni. Un operaio finisce agli arresti domiciliari

Volpiano

/

25/11/2015

CONDIVIDI

Nell'abitazione dell'uomo i carabinieri hanno ritrovato hashish e l'occorrente per confezionare le dosi di stupefacenti

Aveva scelto la stazione ferroviaria di Volpiano per spacciare droga. I carabinieri lo hanno sorpreso nella mattina di ieri mentre stava vendendo due spinelli ad altrettanti studenti. All’arrivo dei militari i due ragazzi sono fuggiti e sono saliti a bordo del treno diretto a Torino, ma M.T. 51 anni, è stato arrestato per spaccio di droga.

Nel corso della perquisizione effettuata nella casa dell’operaio che è risultato incensurato, gli uomini dell’Arma hanno rivenuto e sequestrato un bilancino di precisione, 85 sacchetti di plastica con i quali confezionare le dosi di stupefacenti, 3 grammi di hashish, un tritafoglie per triturare le foglie di marijuana, un telefono cellulare un mini-ventilatore e una lampada usata per l’orticoltura, una vaso contenente alcune piantine di marijuana, oltre a  un termometro. Nella memoria del telefono cellulare i militari hanno trovato diversi sms relativi a diverse richieste di consegna di droga.

I due studenti, ambedue quattordicenni,  sono stati identificati e rintracciati. A uno di essi i carabinieri hanno sequestrato oltre 2 grammi di hashish ed è stato segnalato alla Prefettura di Torino per detenzione di sostanze di stupefacenti. L’operaio è agli arresti domiciliari.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/06/2018

Feletto: è viva e in buone condizioni di salute la giovane scomparsa durante il Rave Party

E’ viva e sta bene Frediana Girotti, 28 anni, la giovane residente a Monte San Giusto […]

leggi tutto...

17/06/2018

Giovane 28enne scompare durante il Rave Party tra Feletto e Lusigliè. Ricerche in corso

E’ scomparsa mentre si trovava, insieme ad altre centinia di giovani, molti dei quali identificati dagli […]

leggi tutto...

17/06/2018

Giallo a Pont Canavese: che fine ha fatto Elisa Gualandi? Nessuna traccia della donna scomparsa

Svanita, come se non fosse mai esistita. A distanza di due settimane dalla sua improvvisa e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy