Volpiano: presidio a oltranza contro i licenziamenti. La Fiom: “Comital torni indietro”

Ceresole Reale

/

31/07/2017

CONDIVIDI

Il sindaco De Zuanne chiede al governo:"Quando si parlerà con la Francia di Fincantieri e di Tav di mettere sul tavolo anche la vicenda alluminio".

L’intenzione è quella di lottare per difendere il proprio posto di lavoro e per questo i 142 dipendenti dello stabilimento Comital di Volpiano hanno istituito, nella mattinata di lunedì 31 agosto, un presidio a oltranza davanti ai cancelli dell’azienda. La tensione è palpabile davanti a quei cancelli che separano i dipendenti dagli impianti di produzione. Lo scorso venerdì l’Unione Industriale ha comunicato alle Organizzazioni Sindacali l’intenzione di procedere con il licenziamento collettivo delle maestranze.

Nel pomeriggio di lunedì 31 luglio, negli uffici dell’assessorato regionale al lavoro si è riunto il tavolo di lavoro urgente convocato dall’assessore Gianna Pentenero e al quale hanno preso parte anche i lavoratori Comital. Federico Bellono, segretario torinese della Fiom-Cgil e Ugo Bolognesi, responsabile della Comital per la Fiom ribadiscono l’intenzione di chiedere all’azienda il ritiro della procedura di licenziamento.

Al presidio ha preso parte anche il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne che ha portato ai manifestanti la solidarietà dell’amministrazione comunale e che si sta adoperando insieme alle istituzioni regionali per trovare un nuovo acquirente che garantisca la prosecuzione dell’attività industriale. De Zuanne giudica incomprensibile la vicenda e chiede al governo “quando si parlerà con la Francia di Fincantieri e di Tav di mettere sul tavolo anche la vicenda alluminio”.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/01/2018

Asl To4: le dottoresse Clara Occhiena e Carla Fasson sono le nuove dirigenti dell’azienda sanitaria

Clara Occhiena e Carla Fasson sono le nuove Dirigenti delle Professioni Sanitarie Infermieristiche, Tecniche, della Riabilitazione, […]

leggi tutto...

16/01/2018

Canavese: dopo il parto le lasciano un tampone nella vagina. Esposto di una neo mamma in procura a Ivrea

Da mesi accusava forti dolori dopo aver partorito una bimba, il 9 ottobre scorso, all’ospedale di […]

leggi tutto...

16/01/2018

Dramma a Cafasse: un operaio muore sul colpo in un cantiere travolto dal crollo di un muro

Il mortale incidente sul lavoro ha avuto luogo alle 8.20 di questa mattina, martedì 16 genaio, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy